OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici INVERNALI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2INVERNALE

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP3INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato WinterINVERNALE

Mostra Prezzo

Continental WinterContact TS860INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Hankook Winter icept RS2 W452INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin A4INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Falken Eurowinter HS01INVERNALE

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Goodyear Ultragrip 9INVERNALE

Mostra Prezzo

Nokian WR D4INVERNALE

Mostra Prezzo


Dopo avervi parlato delle performance in frenata su fondo asciutto dei nuovi pneumatici auto Michelin Primacy 3, andiamo ad illustrare il severo test di frenata sul bagnato a cui abbiamo sottoposto i nuovi Primacy 3 durante l’evento Michelin “A Day In My Life”. Nate dalla conoscenza e dalle ricerche effettuate dalla VUFO, cattedra della Technische Universität di Dresda destinata allo studio degli incidenti stradali, le nuove gomme auto Michelin Primacy 3 presentano standard di sicurezza stradale unici al mondo; dopo infatti aver analizzato e studiato ventimila incidenti stradali verificatisi nell’ultimo decennio in Europa Michelin ha raccolto dati statistici sorprendenti, dati che hanno portato allo sviluppo di questi nuovi pneumatici caratterizzati da standard di sicurezza superiori.

Cosa dicono i consumatori circa la sicurezza su strada?

Oltre alla tecnica fondamentale per la Ricerca e Sviluppo, Michelin ha raccolto dati significativi relativi al rapporto automobilisti – pericoli della strada. Cosa è emerso? Di seguito alcuni tra i commenti e le risposte del sondaggio effettuato:

  • Le situazioni più pericolose sopraggiungono quando comincia a piovere
  • Il fenomeno aquaplaning è la mia prima preoccupazione quando la strada è coperta d’acqua
  • Quando guido, è sempre la sicurezza la prima cosa, soprattutto quando piove

Questi dati statistici, uniti al dato rilevante che il 75% degli incidenti avviene in rettilineo (Incluso 20% su strade bagnate) e che il 99% degli incidenti sul bagnato avvengono con poco spessore d’acqua, ha spinto Michelin ad incentrare le proprie risorse sulla progettazione e sviluppo di pneumatici estremamente sicuri ma al contempo anche molto equilibrati, gomme in grado di unire sicurezza a prestazioni stradali, a risparmio energetico e di carburante.

Michelin nell’ideare questo nuovo pneumatico auto in grado di assicurare sia un ottimo grip sull’asciutto, sia una ottimale aderenza sul bagnato, ha incentrato le proprie conoscenze ed il proprio Know-how sulla Ricerca, ricerca che ha reso possibile la progettazione di una nuova scultura di battistrada brevettata con lamelle auto-bloccanti  in grado di ottimizzare l’aderenza sul suolo stradale ed una innovativa mescola di gomma, anch’essa brevettata , in grado di ottimizzare il grip in tutte le condizioni.

Ottimi nel test di frenata su fondo asciutto (se vuoi approfondire leggi Michelin Primacy 3 Test Frenata) ed altrettanto ragguardevoli le  performance registrate durante il nostro test su asfalto bagnato; frenando infatti da una velocità di 80 km/h (da 80 a 10 Km/h), i nuovi Primacy 3, che equipaggiavano nella misura 205/55 R16 una Volkswagen Passat 2.0 TDi, hanno registrato valori da primato: dopo svariate prove, abbiamo rilevato un guadagno medio rispetto ai competitor di 1,5 metri (esattamente quanto rilevato nei test ufficiali effettuati dal TUV con piloti professionisti).

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=ZiWBh5xvz-s’]

Pressione e battistrada OK

Al fine di poter effettuare una prova oggettiva, abbiamo verificato che pressione di gonfiaggio ed usura del battistrada (parametri di fondamentale importanza) fossero uguali per tutti i concorrenti: Michelin Primacy 3), Bridgestone (ER300 Ecopia) e Continental (Premium Contact 2). Dopo aver appurato che fosse tutto OK, abbiamo iniziato il tanto atteso test di frenata sul bagnato. GPS alla mano (in realtà il V-Box era ben saldo al vetro anteriore) ci accingiamo ad effettuare una potente frenata. Il GPS rileverà lo spazio effettivo di frenata da 80 a 10 Km/h, “misura” certificata come standard europeo e permetterà di apprezzare al decimetro gli spazi di frenata ottenuti. Dati alla mano, i nuovi Michelin Primacy 3 fanno segnare risultati importanti: in media ai pneumatici francesi servono 26.8 metri per arrestarsi, metri che diventano 28.3 per gli altri 2 competitors.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=JKgwDLb52AQ’]

Conclusioni

Michelin Primacy 3 si sono rivelati pneumatici veramente sicuri, gomme in grado di elevare al massimo la potenza degli impanti frenanti che equipaggiano le vetture moderne. Primacy 3 infondono elavata sicurezza durante le forti e brusche frenate sia su asciutto, sia su asfalto bagnato. Non ci resta che affrontare quindi l’ultima e forse più difficile prova: un test di tenuta laterale su asfalto bagnato, test che mette in crisi gomme ed auto, test che accentua al massimo la stabilità di una vettura (sottosterzo e sovrasterzo). Le gomme in questa condizione, essendo l’unico punto di contatto tra vettura e manto stradale giocano un ruolo di fondamentale importanza.

Nel prossimo articolo andremo quindi a raccontarvi le nostre sensazioni provate durante il Michelin Primacy 3 Test Tenuta laterale (a breve online).

4 pensieri riguardo “Michelin Primacy 3 Test Frenata Bagnato

  • Che siete andati a testare queste gomme si era capito, una cosa che non capisco perché fare tutti questi articoli su una gomma, uno o due secondo me bastavano, avete già scritto dei test effettuati perché riprendere in mano le stesse cose? Scusate ma scrive uno che non capisce le cose ripetute tanto da fare numero

  • Abbiamo scritto parecchio, è vero: tuttavia il test in questione non era ancora stato trattato. Nel test precedente avevamo scritto della frenata su asciutto e nell’articolo “anticipazioni della nostra prova su strada” avevamo detto a grandi linee quali erano state “a caldo” le nostre impressioni.
    A nostro avviso meglio un articolo in più e magari ripetere alcuni concetti che scrivere meno e tralasciare qualche dettaglio ..

  • Quello che non mi piace molto è che vi siete andati a testare le gomme che non sono veri concorrenti. Primacy 3 uscite quest’anno e le gomme di Bridgestone e Continental sono di qualche anno fa. Dovete fare confronto con le gome di quest’anno: Bridgestone Turanza T001, Continental Premium Contact 5 allora è un vero confronto. Altrimenti non è vero il confronto. Speriamo che le prossime volte saranno dei veri confonti, e che noi i consumatori cerchiamo la qualità del prodotto e non affidiamo molto al marchio del prodotto.

    • ha pienamnete ragione, ma ad ottobre, quando abbiamo provato le Primacy 3 le concorrenti citate non erabno ancora in commercio in quanto presentate nel 2012.
      Speriamo che Bridgestone e Continental ci invitino in un Test che magari metta a confronto le Primacy 3

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.