Trazione Integrale: Test Comparativi e Consigli Pratici

TOP SCONTI e OFFERTE sulle Migliori IDROPULITRICI - Agrieuro.com

MODELLO

PRESSIONE

PREZZO

IDROPULITRICI BATTERIA70-110 bar

Mostra Prezzo

IDROPULITRICI PICCOLE100-140 bar

Mostra Prezzo

IDROPULITRICI HOBBISTICHE120-160 bar

Mostra Prezzo

IDROPULITRICI SEMI PROFESSIONALI130-180 bar

Mostra Prezzo

IDROPULITRICI PROFESSIONALI150-200 bar

Mostra Prezzo


I veicoli a trazione integrale sono sempre più graditi in Svizzera: l’anno scorso quasi il 40% delle vetture nuove vendute erano dotate di quattro ruote motrici. Il TCS ha paragonato due SUV compatti con una VW Golf 4×4 e spiega a quali aspetti occorre prestare attenzione con una trazione integrale.

Per questo test comparativo, il TCS ha scelto due SUV: il nuovo modello Mazda CX-3 e l’affermata Peugeot 4008, che sono stati equiparati a una VW Golf integrale, paragonabile per grandezza e prestazioni ai due SUV.

TCS-4x4-6

L’esame ha valutato: carrozzeria/offerta di spazio, abitacolo, comfort, rapporto prezzo/prestazioni, caratteristiche stradali, motore/trazione, consumi e sicurezza. Sono state, inoltre eseguite prove specifiche sulla trazione integrale, cioè sul comportamento su strada con fondo asfaltato, sterrato, sulla neve e ghiaccio, sulla visibilità e sull’accessibilità.

La Peugeot ha convinto per l’alto baricentro e la trasmissione integrale regolabile, due qualità apprezzate in particolare sul terreno. Con un baricentro più basso e dotata di pneumatici sportivi, Mazda più agevole su strada asfaltata e ha ottenuto il miglior risultato nel »test dell’alce”, aspetto da sottolineare in particolare nel confronto con la VW Golf. Tuttavia, la trazione integrale può influire negativamente sullo spazio sfruttabile del portabagagli e sui consumi, rispetto a una vettura a due ruote motrici. Nelle prove di trazione, la VW Golf ha sorpreso, poiché è riuscita a trainare il rimorchio più pesante tra i tre veicoli sottoposti al test.

Consigli d’esperto per la guida di un veicolo 4×4

Se si guida un veicolo a trazione integrale, il perito automobilistico del TCS, Herbert Meier, raccomanda di tener conto dei seguenti punti:

Una trazione integrale è più efficiente rispetto a quella a due ruote motrici; ha effetti positivi nell’accelerazione, ma non offre alcun vantaggio nella frenata. Le vetture 4×4, grazie alla trazione, sono molto maneggevoli, ma i loro conducenti non devono dimenticare le leggi della fisica, in particolare sulla neve e sul ghiaccio.

Se si devono montare le catene da neve su un veicolo 4×4, occorre consultare le prescrizioni d’uso per sapere se le stesse vanno montate sulle ruote anteriori o posteriori. Infine, l’impiego di un veicolo a trazione integrale, fuori dalle strade normali, dipende non soltanto dalla trazione, ma anche dall’altezza del veicolo dal suolo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.