Porsche Cayenne Turbo Guardian EVO, sportività firmata Hamann

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Non c’è che dire, i ragazzi di Hamann hanno deciso di lasciare il loro segno a Francoforte 2011. Anche perché prendere una Porsche Cayenne e trasformarla in un veicolo che sembra pronto per schierarsi sulla griglia di partenza non è certo da tutti. Le modifiche apportate dai tuners hanno spogliato il veicolo da quella patina nostalgica che a Porsche piace tanto, per poi rivestirla con un’anima da competizione. Il boddykit è stato profondamente rivisto e ripensato, a partire dalla fascia frontale, che si integrano con i nuovi gruppi ottici e i fari antinebbia a Led. Anche gli archi delle ruote sono stati ridisegnati, aumentando la larghezza della Cayenne di 120 mm sull’anteriore e di 160 mm sul posteriore. A questo si aggiungono le gonne laterali, lo spoiler sul tetto e il rinnovato diffusore posteriore, vicino al quale fa bella mostra di sé un sistema di scappamento piuttosto imponente. Sono state modificate anche le sospensioni, che permettono all’altezza del telaio di abbassarsi di 335 mm.

Anche gli interni sono stati ritoccati, proponendo una copertura completa in pelle, un nuovo volante e numerosissime aggiunte in fibra di carbonio sulla consolle centrale e sul pannello degli strumenti. Lo sforzo più grande, però, è stato fatto senza dubbio sul motore, dove Hamann non ha voluto badare a spese. Il laboratorio ha rimappato il computer di bordo e ha aggiunto dei silenziatori sportivi, marmitta da competizione e filtri d’aria della stessa categoria. Tutto ciò è risultato in un aumento di potenza davvero ruggente, che può arrivare a 550 Cv a 6.100 giri al minuto, per nnon parlare che tra i 2.300 e i 4.600 giri la coppia registra valori di 794 Nm. Con questo ruggito la Cayenne Turbo, rinominata Guardian EVO, può passare da 0 a 100 km/h in soli 4,6 secondi e la velocità di punta arriva a 300 km/h.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.