OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici ESTIVI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Bridgestone Turanza T005ESTIVO

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip PerformanceESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Firestone RoadhawkESTIVO

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01ESTIVO

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 VerdeESTIVO

Mostra Prezzo


Sono terminate le nevicate anche nell’Alto Mugello. La Sala operativa della Protezione civile della Regione Toscana informa che le precipitazioni nevose si sono finalmente arrestate anche sulla dorsale appenninica e lo stato di emergenza sta rientrando, anche se resta alta l’attenzione per il rischio ghiaccio. L’allerta diramata venerdì 3 febbraio, infatti, resterà in vigore fino al mezzogiorno di lunedì 6. Il report della Protezione civile diffuso alle 16.00 comunica che l’emergenza è rientrata nelle Province di Arezzo, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pistoia e Prato dove o non si hanno particolari criticità da segnalare o la situazione viene ritenuta sotto controllo. La viabilità è inoltre tornata percorribile, pur con catene o pneumatici invernali, in Mugello. Più critiche le condizioni del Monte Amiata e delle Colline Metallifere, nel grossetano, dove si continua con l’azione di spargimento del sale, ma in alcuni punti le strade restano ghiacciate.

Unica strada ancora chiusa la SP65 dell’Ecce homo (Montaione-Gambassi) dal km 0 al convento di San Vivaldo. Transitabile per le auto, ma chiusa al traffico dei mezzi pesanti anche la SP39 di Panna da Santa Lucia a Galliano (Comune di Barberino di Mugello). Ancora alcune abitazioni senza corrente elettrica nel Comune di Radda in Chianti, nel senese. per quanto riguarda la rete idrica, invece, soltanto il Comune di Chianni (Pi) ha fatto richiesta del servizio di autocisterna per compensare la mancanza di acqua corrente dovuta al congelamento dei tubi.

Fonte: Protezionecivile Regione Toscana

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.