OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici Estivi 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Michelin Primacy 3

★★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Turanza T001 Evo

★★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★★

Mostra Prezzo

Hankook Ventus Prime 3 K125

★★★★

Mostra Prezzo

Semperit Speed-Life 2

★★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecsta HS51

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P7 Blue

★★★

Mostra Prezzo

Fulda Ecocontrol HP

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear EfficientGrip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Nexen N'blue HD Plus

★★★

Mostra Prezzo

Cooper Zeon CS8

★★★

Mostra Prezzo

Nei giorni della Merla aumentano le precipitazioni di carattere nevoso: il nostro consiglio è prima di mettersi in viaggio equipaggiarsi con adeguati mezzi antineve come pneumatici invernali o catene da neve a bordo. Di seguito il bollettino di oggi 29 Gennaio 2012 stilato dalla Protezione Civile Nazionale.

Precipitazioni

  • Da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio su Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, settori costieri della Toscana e sulla Sardegna con quantitativi cumulati da deboli a moderati, specie su sardegna e nord-ovest
  • Sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori ionici di Puglia, Calabria e Sicilia con quantitativi cumulati localmente moderati
  • Da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio, su Lombardia centro-occidentale, sull’ Appennino tosco-emiliano, pianura emiliana, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia garganica e, con quantitativi cumulati generalmente deboli

Nevicate

  • Fino al livello del mare su Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria centro-occidentale, con apporti al suolo generalmente moderati, puntualmente elevati sui settori meridionali ed occidentali del Piemonte e sull’entroterra ligure
  • Al di sopra dei 200-400 m sulla Lombardia, resto di Liguria, Toscana settentrionale ed Emilia-Romagna centro-occidentale con apporti al suolo da deboli a moderati
  • Al di sopra dei 500-700 m sulle Marche settentrionali e sull’Appennino tosco-romagnolo, con apporti al suolo deboli
  • Al di sopra degli 700-900 m sul resto di Marche e su Abruzzo e Molise con apporti al suolo deboli
  • Al di sopra dei 900-1100 m sui rilievi dell’Appennino meridionale interessati dalle precipitazioni, con apporti al suolo deboli

Visibilità

Fortemente ridotta durante le precipitazioni nevose

Temperature

Senza variazioni significative, con diffuse gelate nelle zone del settentrione interessate dalle precipitazioni nevose

Venti

Forti settentrionali con raffiche di burrasca sulla Liguria centro-occidentale; forti nord-orientali sulle regioni dell’alto versante adriatico e sulla Toscana; localmente forti prevalentemente sud orientali sulle regioni meridionali e coste tirreniche centrali

Mari

Agitato il Mar Ligure al largo, molto mossi lo Ionio, lo stretto di Sicilia, il Tirreno settentrionale, l’Adriatico settentrionale ed il Mar di Sardegna.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.