OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

La pole di Hamilton, nel gran premio numero 700 della McLaren, è la prima dal Canada 2010, e gli ha consentito di battere di due decimi il neo-Campione del Mondo Sebastian Vettel. Questa è anche la prima volta in cui una Red Bull Racing ha mancato la pole dal Gran Premio del Brasile dello scorso anno (conquistata dal pilota Nico Hulkenberg su Williams). Le qualifiche sul circuito di Yeongam si sono svolte in condizioni di caldo e asciutto, con temperature di 22 gradi centigradi d’ambiente e di 28 gradi per la pista, in netto contrasto con la pioggia intensa di ieri. Insolitamente, nel Q1 entrambe le Red Bull Racing hanno scelto di usare gli pneumatici Pirelli PZero Red supersoft, mentre tutti gli altri hanno iniziato la prima eliminatoria con i Pirelli PZero Yellow soft. Nel Q2 e nel Q3, invece, è stata utilizzata solo la mescola supersoft. Non avendo potuto girare sull’asciutto nelle prove libere di ieri, i Team hanno avuto molto lavoro da fare durante l’ultima sessione di prove di questa mattina, per valutare le prestazioni di entrambe le mescole slick con diversi i carichi di carburante a bordo, in vista di qualifiche e gara. La pista è migliorata rapidamente, man mano che si è gommata, ma in mattinata la superficie era scivolosa per via di alcune pozzanghere rimaste dopo la pioggia di ieri. Al termine della sessione di un’ora, il più veloce è stato il pilota della McLaren Jenson Button, con 1m36.910s sui P Zero Red supersoft, che ha eclissato il tempo equivalente dello scorso anno e sottolineato il passo del Team britannico su questo circuito.

È probabile che domani la maggior parte dei Team farà tre soste, per cui alcuni piloti nel Q3 hanno cercato di preservare i loro set per la gara. Nico Rosberg ha effettuato un solo run con la Mercedes, mentre il pilota della Force India Adrian Sutil non ha segnato alcun tempo e il suo compagno di squadra Paul di Resta ha completato solo un giro di uscita. Il tasso di degrado di entrambe le mescole, soft e supersoft, ha risposto alle aspettative, e il modo diverso in cui i Team hanno utlizzato gli pneumatici durante le qualifiche indica che in gara saranno messe in atto strategie interessanti.

Il commento del Direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery: I Team hanno avuto pochissimo tempo per valutare gli pneumatici soft e supersoft prima delle qualifiche, ma da quanto abbiamo visto finora, prevediamo che la maggior parte dei piloti effettuerà tre soste. In linea con la media dei pitstop previsti nel corso dell’anno, tenuto conto che nell’ultima parte della stagione vogliamo anche testare i limiti delle nostre mescole, per prendere delle decisioni in vista del 2012. Domani la mescola supersoft dovrebbe lavorare in modo efficace per circa 10 giri, mentre la soft dovrebbe durare fino a 20 giri. Sulla base di quanto visto oggi, questo circuito la differenza sul giro tra le due mescole dovrebbe attestarsi tra 0,7 e 1,0 secondo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.