Angolo di Deriva (Slip Angle): come incide e sulle performance e perchè

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

L’angolo di deriva, chiamato anche  o Slip Angle è l’angolo formato fra l’asse longitudinale parallelo alla direzione delle ruote e la “vera” traiettoria percorsa dal mezzo. Tale direzione è definita dalla traiettoria impostata e dalla reale direzione assunta dalla ruota (cerchio + pneumatico) durante la marcia. L’angolo di deriva è quindi un fenomeno influenzato da diverse cause: la forza centrifuga in curva, le forze generate dalla trazione, le forze che si creano durante una frenata,  le forze di contenimento (curva), l’inclinazione del piano stradale nonché il peso sulla gomma stessa.

Durante la guida, la direzione di movimento generata dalla traiettoria impostata e la reale direzione assunta dalla ruota non coincidono poiché, essendo la gomma un particolare elastico e non rigido, si deforma:  la zona di contatto a terra cambia quindi di volta in volta (a causa dell’attrito e della forza centrifuga), dando vita allo Slip Angle.

Forze agenti sui pneumatici

Se aggiungiamo inoltre una differente pressione di gonfiaggio dei pneumatici, una diversa costruzione del pneumatico (larghezza battistrada, altezza fianco, struttura carcassa confort/sport) è facilmente intuibile come l’angolo di deriva sia inversamente proporzionale al carico.

Perché quindi non assumere angoli di deriva uguali? Non si avrebbe in questo modo un comportamento neutro al 100%? In parte è così: se infatti gli angoli di deriva fossero uguali sia davanti che dietro, l’auto assumerebbe un comportamento neutro. Nonostante ciò l’angolo di deriva muta continuamente, e risulta di conseguenza diverso sulle quattro ruote. Tali differenze sono causa del comportamento di un’auto: neutro, sovrasterzante e sottosterzante.

Il sottosterzo avviene quando una vettura tende a percorre una curva di raggio maggiore di quello impostato dal pilota. Il sovrasterzo invece identifica la tendenza a stringere (chiudere) la traiettoria impostata. Sottosterzo e Sovrasterzo sono quindi instabilità direzionali generate dal differente valore dell’angolo di deriva. In una vettura, al variare dello Slip Angle, varia quindi il comportamento:

Caratteristiche SLIP ANGLE

Comportamento

ANTERIORE MAGGIORE DEL POSTERIORE

SOTTOSTERZANTE

ANTERIORE MINORE DEL POSTERIORE

SOVRASTERZANTE

ANTERIORE = POSTERIORE

NEUTRO


Video sullo Slip angle

 

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=W8UiE7yvO_M’]

Un pensiero riguardo “Angolo di Deriva (Slip Angle): come incide e sulle performance e perchè

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.