Mercedes SLK 55 AMG: report completo su tecnica e performance

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Con una potenza massima di 310 kW (422 CV) e una coppia massima di 540 Nm, la SLK 55 AMG non ha eguali tra le dirette concorrenti. Il consumo di carburante pari a 8,4 litri ogni 100 chilometri (NEDC ciclo combinato) e le emissioni di CO2 di 195 g/km si attestano intorno al 30% in meno rispetto a quelli del modello precedente. L’assetto sportivo AMG con sterzo diretto, il Torque Vectoring Brake, l’ESP® regolabile su tre livelli e l’impianto frenante AMG ad alte prestazioni assicurano un’elevata dinamica di marcia. Modello completo e particolarmente esclusivo è la SLK 55 AMG «Edition 1». Il nuovo modello di punta AMG della terza generazione della SLK, che ha visto la luce nello scorso marzo, dimostra da subito il proprio carattere: i cerchi in lega AMG dal design deciso, il kit aerodinamico AMG con spoilerino posteriore e i due doppi terminali di scarico cromati, conferiscono al Roadster di proporzioni classiche un tocco decisamente atletico. Il design espressivo seduce al primo sguardo e rende la SLK 55 AMG inconfondibile.

La SLK 55 AMG è l’espressione perfetta del nuovo claim AMG: “Driving Performance”. Un simile connubio tra elevata dinamica di marcia, sportività eccellente, alta tecnologia e consumi contenuti non ha eguali nel segmento dei roadster compatti ad alte prestazioni. La SLK 55 AMG accelera da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi e raggiunge la velocità massima (limitata elettronicamente) di 250 km/h.

SLK 55 AMG
Cilindrata 5461 cm3
Alesaggio x Corsa 98,0 x 90,5 mm
Rapporto di compressione 12,6 : 1
Potenza 310 kW (422 CV) a 6800 giri/min
Coppia max. 540 Nm a 4500 giri/min
Peso motore (a secco) 187 kg
Consumo combinato NEDC 8,4 l/100 km
Emissioni di CO2 195 g/km
Accelerazione da 0 a 100 km/h 4,6 s
Velocità massima 250 km/h*

** limitata elettronicamente.

Il V8 più parco nei consumi in assoluto, concilia consumi minimi, con un’erogazione della potenza eccezionale e le sonorità, tipiche di un otto cilindri di grossa cilindrata. Nell’ambito della strategia “AMG Performance 2015”, con il nuovo V8 Mercedes-AMG mantiene la promessa di ridurre costantemente il consumo di carburante e le emissioni dei nuovi modelli e, allo stesso tempo, è perfettamente in linea con il claim del Marchio “Driving Performance”. Con il nuovo M 152, AMG dimostra, dunque, anche il proprio senso di responsabilità sociale.

Nuovo otto cilindri aspirato molto affine al V8 Biturbo

Il nuovo V8 aspirato si basa sul V8 Biturbo AMG da 5,5 litri presentato nel 2010 (M157) che equipaggia i modelli E 63 AMG, CLS 63 AMG, S 63 AMG e CL 63 AMG. Numerose caratteristiche costruttive sono identiche, quali cilindrata, rapporto alesaggio-corsa, distanza tra i cilindri, sistema start/stop e tecnica dell’iniezione diretta di benzina. Differenti rispetto all’M157 sono invece il nuovo sistema di convogliamento dell’aria di aspirazione, le nuove testate, il comando valvole modificato, il sistema di lubrificazione opportunamente dimensionato e il basamento ottimizzato.

Combinazione esclusiva di tecnologie all’avanguardia

L’M152, un condensato di potenza high-tech, colpisce per la combinazione di tecnologie all’avanguardia, unica al mondo. Nessun altro motore a benzina può, infatti, vantare iniezione diretta di benzina con una pressione di 200 bar, combustione a getto guidato e iniettori piezoelettrici insieme all’esclusione dei cilindri in base alla curva caratteristica, basamento interamente in alluminio levigato con tecnica a occhiale, tecnica delle quattro valvole con regolazione continua degli alberi a camme, rapporto di compressione di ben 12,6 : 1, sistema start/stop e gestione dell’alternatore – tutto questo raggiungendo regimi massimi superiori a 7000 giri/min. L’insieme di tutte queste soluzioni comporta un rendimento termodinamico elevato, presupposto della grande efficienza e delle basse emissioni di gas di scarico. Inoltre, l’aver optato per un otto cilindri aspirato di grossa cilindrata con esclusione dei cilindri, risolve il conflitto tra valori elevati di potenza e di coppia e i consumi contenuti.

Esclusione dei cilindri AMG Cylinder Management

E’ soprattutto il sistema di esclusione automatica dei cilindri ideato da Mercedes-AMG (AMG Cylinder Management) ad aumentare notevolmente il rendimento: a carico parziale vengono esclusi i cilindri numero due, tre, cinque e otto, con una conseguente riduzione netta del consumo di carburante. La tecnologia trova impiego in modo simile anche nei V8 da 750 CV circa delle auto di Formula 1. Poiché, anche nella classe regina dello sport automobilistico l’efficienza ha un ruolo importante, se il pilota non ha bisogno che il motore operi in condizioni di carico elevato (ad esempio nelle curve a bassa velocità, con safety car in pista o nelle soste ai box) vengono disattivati quattro o sei cilindri interrompendo l’iniezione di carburante. Con consumi di 8,4 litri di benzina ed emissioni di CO2 pari a 195 g/km (ciclo combinato NEDC), il V8 aspirato AMG si posiziona al livello delle concorrenti, nessuna delle quali eroga però la potenza o sviluppa la coppia della SLK 55 AMG e, soprattutto, può vantare un otto cilindri di grossa cilindrata. L’esclusione automatica dei cilindri può avvenire nell’ampia gamma di regimi tra 800 e 3600 giri/min a condizione che il guidatore abbia selezionato il programma “C” del cambio (“Controlled Efficiency”). Il menu principale AMG all’interno della strumentazione informa il guidatore se è attiva l’esclusione automatica dei cilindri e se il motore sta funzionando a quattro o a otto cilindri. Nella modalità a quattro cilindri sono comunque disponibili 230 Nm di coppia – quanto basta per una buona accelerazione nella maggior parte delle situazioni. Non appena il guidatore desidera avere più potenza e non prevalgono più le condizioni di carico parziale, si attivano automaticamente i cilindri due, tre, cinque e otto. Il passaggio da quattro a otto cilindri avviene spontaneamente, in modo rapido e senza variazioni di coppia per non compromettere il comfort degli occupanti. A 3600 giri/min il passaggio avviene in 30 millisecondi.

Valvole chiuse, alimentazione di carburante e accensione disattivate

Ciò è reso possibile grazie all’interazione intelligente tra la gestione motore, con 16 elementi di compensazione azionabili idraulicamente, e la lubrificazione complessa della testata. Gli elementi di compensazione sono integrati nelle testate e tengono chiuse, con l’esclusione automatica attiva dei cilindri, le relative valvole di aspirazione e di scarico dei cilindri numero due, tre, cinque e otto. Parallelamente vengono disattivate anche l’alimentazione di carburante e l’accensione. In questo modo non solo è possibile ridurre le perdite legate al ricambio della carica dei quattro cilindri disattivati, ma allo stesso tempo aumentare anche il rendimento degli altri cilindri in funzione. Il motivo è da ricercare nello spostamento del punto di lavoro verso carichi maggiori. Gli elementi di compensazione sono compatti e leggeri in modo da rendere possibile un comando valvole rigido che consente di raggiungere regimi di ben 7200 giri/min.

Basamento interamente in alluminio con canne dei cilindri in Silitec

Il basamento del nuovo V8 AMG da 5,5 litri è interamente in alluminio pressofuso. Il peso del motore di soli 187 kg (a secco) è il risultato dell’impiego sistematico di materiali leggeri. I cappelli di banco sono in ghisa grigia e, per garantire un’elevata rigidità, sono imbullonati oltre che al basamento anche lateralmente. Per ridurre al minimo l’attrito interno e ottimizzare l’usura, le fasce dei pistoni sono rivestite in carbonio. Anche le canne dei cilindri in Silitec ricavate in fusione garantiscono un attrito ridotto degli otto pistoni. Un’altra soluzione per ridurre l’attrito e, di conseguenza, i consumi è la cosiddetta levigatura a occhiale: questo processo molto articolato consiste nel trattamento meccanico della superficie delle canne dei cilindri: dato che montare la testata renderebbe impossibile questo tipo di lavorazione, sul basamento viene avvitata una specie di occhiale. Solo successivamente vengono sottoposte a lavorazione meccanica le canne dei cilindri, che si deformano come quando è montata la testata. Il risultato: è possibile eliminare completamente tutte le deformazioni statiche delle canne dei cilindri dovute al serraggio delle viti della testata.

Soluzioni volte a ottimizzare il rendimento

  • Pistoni in alluminio pressofuso dal peso ottimizzato con uno speciale rivestimento della camicia
  • Speciali fori di ventilazione nel basamento
  • Pompa dell’olio con livello di pressione regolato elettricamente
  • Pompa dell’olio separata per l’esclusione automatica dei cilindri come pompa rotativa a palette regolabile a basso attrito
  • Raffreddamento del motore ad acqua a flusso incrociato, particolarmente efficace
  • Pressione del carburante regolata elettronicamente, completamente variabile in base al fabbisogno tra 100 e 200 bar

L’albero motore fucinato in 38MnS6BY, una lega d’acciaio pregiata, è dotato di cinque cuscinetti di banco, otto contrappesi ed è ottimizzato in termini di rigidità torsionale, inerzia, ridotte masse rotatorie e longevità. Un ammortizzatore viscostatico a due masse, collocato anteriormente, elimina efficacemente le vibrazioni. Ogni perno di manovella dell’albero motore è dotato di due bielle fucinate ricavate per frattura.

Quattro valvole per cilindro con regolazione continua degli alberi a camme

A garantire un perfetto riempimento delle camere di combustione provvedono valvole di aspirazione e di scarico di grandi dimensioni, quattro per ogni cilindro. Le valvole di scarico, sottoposte ad elevate sollecitazioni termiche, sono cave e raffreddate al sodio. Quattro alberi a camme in testa azionano 32 valvole per mezzo di bilancieri a rulli a basso coefficiente d’attrito. La regolazione continua e variabile degli alberi a camme sul lato di aspirazione e di scarico avviene in funzione del carico e del regime in un angolo dell’albero motore di 40 gradi, consentendo di erogare valori di potenza e di coppia particolarmente elevati. Per assicurare il miglior apporto possibile di aria e un’eliminazione efficiente dei gas di scarico, l’incrocio delle valvole può variare a seconda del numero di giri del motore. La regolazione continua della fasatura variabile degli alberi a camme avviene idraulicamente, per mezzo di quattro cosiddetti attuatori ad alette che vengono azionati elettromagneticamente e comandati dalla centralina del motore. Gli alberi a camme vengono azionati da tre catene dentate ad alte prestazioni che sono molto più silenziose rispetto alle catene a rulli cilindrici.

Programma Controlled Efficiency con funzione start/stop di serie

I consumi contenuti si devono anche al programma Controlled Efficiency con funzione start/stop, di serie sulla SLK 55 AMG e attivo nel programma del cambio “C”, ottimizzato per i consumi. Quando, ad esempio, il guidatore si ferma a un semaforo, il V8 si spegne automaticamente. Non appena viene rilasciato il pedale del freno o viene premuto l’acceleratore, il motore si riaccende senza esitazioni, consentendo una partenza rapida. Una tecnica intelligente garantisce un processo di avviamento confortevole e immediato: un sensore dell’albero motore in grado di rilevare il senso di rotazione registra la posizione di riposo di tutti gli otto pistoni. Per l’avviamento automatico del motore il carburante viene iniettato nella camera di combustione del cilindro che ha il pistone nella posizione più favorevole. Gli iniettori piezoelettrici, molto precisi, consentono partenze notevolmente rapide. Di base l’M152 si avvia in modalità a otto cilindri. Il simbolo “ECO” evidenziato nella strumentazione segnala al guidatore che è attivo il programma Controlled Efficiency con funzione start/stop. Quando è attiva l’esclusione dei cilindri viene visualizzato il simbolo “ECO4”. “ECO8” indica, invece, il funzionamento a otto cilindri. Nei due programmi di marcia dinamici “S” (Sport) e “M” (manuale) generalmente non funzionano la funzione start/stop e l’esclusione dei cilindri. A richiesta il guidatore può però disattivare i sistemi anche premendo il tasto “C”. In questo caso non compaiono né il simbolo “start/stop”, né uno dei simboli “ECO”.

La gestione dell’alternatore aiuta a risparmiare carburante

A limitare il consumo di carburante contribuisce anche la gestione dell’alternatore: in ogni fase di rilascio del motore V8 e in frenata l’energia cinetica viene utilizzata per ricaricare la batteria e non, come di consueto, trasformata inutilmente in calore che va perso. In tutte le altre fasi di esercizio, grazie alla combinazione tra gestione della rete di bordo e dell’alternatore, quest’ultimo viene mantenuto su un livello di tensione piuttosto basso. Ciò consente di ridurre le sollecitazioni sul motore e di risparmiare circa 0,15 litri di carburante per 100 km secondo il nuovo ciclo di marcia europeo e fino a 0,2 l/100 km nel traffico urbano con frequenti fasi di rilascio e frenata.

Nuovo impianto di scarico sportivo AMG con valvole di scarico integrate

Per la prima volta AMG ricorre ad un impianto di scarico sportivo con una valvola di scarico per lato. Questa tecnologia permette al motore di esprimere sonorità vigorose alle andature sportive, ma, allo stesso tempo, risultare silenzioso a carico parziale. Nella definizione del sound del motore si è cercato di raggiungere una sintesi perfetta tra sonorità che esprimessero al meglio il dinamismo, da una parte, e, dall’altra, il comfort tipico che rende ogni Mercedes idonea ai lunghi tragitti. Ciascuno dei due terminali di scarico è dotato di una valvola che viene azionata in base alla curva caratteristica a seconda del desiderio di potenza del guidatore e del numero di giri del motore. Ai bassi carichi e a regimi inferiori a 2000 giri le valvole rimangono chiuse: i gas di scarico percorrono il tragitto più lungo e passano attraverso un ulteriore silenziatore che mantiene le sonorità del motore piacevolmente contenute, bloccando efficacemente le frequenze fastidiose. Soprattutto nella modalità a quattro cilindri si ottengono così sonorità armoniose.

Quando il guidatore accelera, le valvole si aprono di 15, 30 e 50 gradi, in modo che una parte dei gas di scarico sia convogliata nel tratto più lungo e insonorizzato e l’altra nel tratto corto, con la conseguenza di sonorità più vigorose. A pieno carico e ai regimi più alti con funzionamento a otto cilindri, le due valvole sono completamente aperte, in modo che diano vita alle sonorità spiccatamente potenti tipiche di un V8 AMG. In altre parole si sente letteralmente quale potenza si cela nel motore aspirato AMG a otto cilindri da 310 kW (422 CV). L’impianto di scarico sportivo AMG con due doppi terminali di scarico cromati ha una sezione di 65 millimetri nel tratto che va dai collettori fino al silenziatore di scarico centrale. Da qui ai terminali di scarico ha, invece, una sezione di 60 millimetri.

SLK 55 AMG

Efficace tecnologia di trattamento delle emissioni con nuovi gruppi catalizzatori

Riuscire a contenere le emissioni allo scarico, rispettare tutti i valori limite nazionali e ottenere le tipiche sonorità del motore: i requisiti dell’impianto di scarico del nuovo V8 AMG aspirato da 5,5 litri erano molteplici e complessi. La SLK 55 AMG soddisfa le attuali norme sulle emissioni allo scarico Euro 5 e tutti gli standard richiesti dal mercato statunitense (standard LEV III e On-Board Diagnosis II). I collettori di scarico a doppia parete garantiscono una rapida risposta dei catalizzatori. Il sistema, efficiente e compatto, è dotato di un gruppo catalizzatore tandem su ogni lato: vicino alla paratia anteriore della vettura sono riuniti in un unico corpo due substrati di ceramica a parete sottile. Questa soluzione rende superfluo l’utilizzo di ulteriori catalizzatori sottoscocca. Per ottenere una depurazione dei gas di scarico rapida ed efficace, i due substrati di ceramica sono diversi: il supporto anteriore è rivestito in palladio, mentre quello posteriore è dotato di un rivestimento bimetallico di palladio e rodio. Per ogni fila di cilindri, davanti ad ogni corpo del catalizzatore è posizionata una sonda lambda, mentre fra i due substrati a parete sottile si trova una sonda lambda diagnostica.

Versatile: il 7G-TRONIC SPEEDSHIFT PLUS AMG

Il cambio automatico 7G-TRONIC SPEEDSHIFT PLUS AMG si fa carico di inviare la coppia alle ruote posteriori. Ha tre programmi di marcia: “Controlled Efficiency” (C), Sport (S) e Manuale (M). La funzione di doppietta automatica in scalata e la velocità e precisione con cui vengono riprese l’accensione e l’iniezione nel passare alla marcia superiore a pieno carico riducono il tempo dei cambi marcia e aumentano le emozioni alle andature sportive. Un ammortizzatore torsionale a doppia turbina con pendolo centrifugo che si adatta al numero di giri riduce le vibrazioni durante il funzionamento a quattro cilindri e aumenta la sensazione di comfort per gli occupanti.

Conciliante: stile di guida molto dinamico e andature confortevoli

L’assetto sportivo AMG con Torque Vectoring Brake e sterzo diretto AMG vanta una buona dinamica trasversale e una grande maneggevolezza. Adottare uno stile di guida dinamico oppure mantenere andature confortevoli? La nuova SLK 55 AMG è abile in entrambe le situazioni. Montanti telescopici indipendenti con taratura più rigida di molle e ammortizzatori, supporti dei tiranti sull’avantreno con rigidità maggiore, barre stabilizzatrici anteriori e posteriori più rigide e campanatura negativa maggiore del retrotreno consentono elevate velocità in curva e un’inclinazione laterale contenuta nelle serpentine veloci. Frenando in modo specifico la ruota posteriore interna alla curva, in poche frazioni di secondo il Torque Vectoring Brake (di serie) crea nei settori limite in curva un movimento rotatorio definito della vettura sull’asse verticale. In questo modo la SLK 55 AMG può sterzare senza che il dinamismo ne risenta e affrontare la curva in modo preciso e sicuro.

Completa il sistema in modo ideale lo sterzo diretto AMG: rispetto ad uno sterzo tradizionale aumenta la maneggevolezza e l’agilità, riducendo al contempo la forza necessaria per compiere le manovre di parcheggio. Una pompa del servosterzo di nuovo sviluppo contribuisce a ridurre il consumo di carburante in quanto il servosterzo consuma energia solo quando il guidatore sterza effettivamente. Inoltre lo sterzo diretto AMG dispone della funzione parametrica adattata all’assetto sportivo AMG. L’effetto è una risposta ottimizzata dalla posizione centrale, un contatto eccellente con il fondo stradale e una guida dinamica in qualsiasi situazione. L’ESPregolabile su tre livelli e sviluppato in esclusiva per l’AMG permette al guidatore di scegliere tra diverse strategie di regolazione individuali premendo semplicemente il pulsante ESP® sulla consolle: «ESP ON», «SPORT Handling Mode» e «ESP OFF». L’impianto frenante AMG ad alte prestazioni adotta dischi forati autoventilanti su tutte le ruote (ant. 360 x 36 millimetri, post. 330 x 22) e si distingue per la straordinaria risposta, per gli spazi di frenata brevi e per le eccellenti proprietà anti-fading.

SLK 55 AMG

A richiesta: Handling Package AMG per un dinamismo ancora maggiore

L’Handling Package AMG, disponibile a richiesta, aumenta ulteriormente la sportività. Comprende l’assetto Performance AMG con taratura più rigida delle sospensioni, un differenziale autobloccante posteriore AMG, dischi freno anteriori compositi e il volante Performance AMG a tre razze in pelle Nappa con inserti in Alcantara® in corrispondenza dell’impugnatura.

Inconfondibili: design ed equipaggiamenti dallo stile unico

Classiche proporzioni da roadster con le caratteristiche tipiche del design AMG e un pizzico di SLS AMG – sono queste le caratteristiche estetiche della nuova SLK 55 AMG. Alle principali linee accattivanti, quali il cofano motore allungato, la parte superiore della vettura molto arretrata e la coda scattante, i designer AMG hanno aggiunto il tipico kit aerodinamico AMG al frontale, alle fiancate e alla coda. Il nuovo spoiler anteriore AMG presenta grandi prese d’aria e luci diurne a LED con design specifico AMG. La mascherina larga del radiatore con la grande Stella Mercedes al centro si ispira alla supersportiva SLS. Nella SLK 55 AMG la lamella della griglia e la traversa inferiore dello spoiler anteriore sono in nero lucido. Fari scuri in vetro trasparente e gruppi ottici posteriori scuri sono di serie anche nel modello di punta V8. A richiesta è disponibile l’Intelligent Light System (ILS). Le griglie di aerazione con aletta cromata nei parafanghi anteriori ricordano non solo la SLS AMG, ma anche la famosa 300 SL Mercedes-Benz, il Roadster degli anni ‘50. La scritta sottostante «V8 AMG» rimanda al modello di punta a otto cilindri della Serie SLK. I rivestimenti sottoporta specifici per i modelli AMG, dalla forma espressiva, riprendono la linea dello spoiler anteriore e si riallacciano alla nuova grembialatura posteriore. La coda è di forte impatto visivo, con l’inserto diffusore nero con tre alette e i due doppi terminali di scarico cromati dell’impianto di scarico sportivo AMG. Lo spoilerino sul cofano bagagliaio nello stesso colore della carrozzeria riduce la portanza sul retrotreno aumentando così la stabilità alle alte velocità.

SLK 55 AMG

Ispirato alla SLS AMG: abitacolo raffinato e di gran classe

Funzionale, elegante, prestigioso: anche il design degli interni della SLK 55 AMG ricorda la sorella maggiore, la SLS AMG Roadster. Rimandano alla supersportiva anche le quattro bocchette di ventilazione, ispirate allo stile dei motori dei jet, e la consolle in alluminio spazzolato. Al centro della plancia è possibile richiedere l’orologio analogico specifico AMG dal design IWC. Il volante Performance AMG, con la corona appiattita nella parte superiore e inferiore ha un inserto metallico, comandi in alluminio ed è rivestito in pelle traforata in corrispondenza dell’impugnatura. La strumentazione AMG, chiara e ordinata, è posta esattamente nel campo visivo del guidatore e prevede quattro strumenti rotondi, quadranti specifici e menu principale AMG. Nella consolle è alloggiato il tasto per attivare i programmi del cambio “C”, “S” ed “M”. I sedili sportivi AMG con design particolare e supporti laterali ottimizzati sono rivestiti di serie nella combinazione pelle ecologica ARTICO/tessuto nero e sugli schienali presentano un’elegante targhetta AMG. Come equipaggiamento a richiesta sono disponibili rivestimenti in pelle Nappa e in pelle Nappa Exclusive. Come già nel modello precedente, è disponibile come equipaggiamento a richiesta l’AIRSCARF, che avvolge la zona della testa e della nuca con aria calda che fuoriesce da una bocchetta posta nella parte anteriore dei poggiatesta.

Tetto rigido ripiegabile Panorama con MAGIC SKY CONTROL

Il tetto rigido ripiegabile (di serie) si apre e si chiude in meno di 20 secondi. Basta premere un pulsante e il Roadster scoperto si trasforma in un coupé chiuso con tetto fisso. In alternativa è possibile scegliere un tetto rigido ripiegabile Panorama in policarbonato sfumato. E’ invece un’assoluta novità la terza variante: il tetto rigido ripiegabile Panorama con MAGIC SKY CONTROL, un tetto trasparente in vetro che come per magia può diventare trasparente oppure oscurarsi alla semplice pressione di un pulsante. In modalità chiara è quasi completamente trasparente e offre una sensazione di guida open air anche nelle giornate fredde, mentre in modalità oscurata offre una piacevole protezione dai raggi solari, prevenendo il surriscaldamento dell’abitacolo. In altre parole, basta premere un pulsante per avere un’atmosfera di totale benessere. La cornice del tetto in tutte e tre le varianti è in magnesio, che consente di risparmiare circa sei chilogrammi rispetto al modello precedente e di abbassare il baricentro della vettura, a tutto vantaggio dell’agilità. Un’alternativa confortevole al frangivento con telaio ad innesto (di serie) è l’AIRGUIDE, il nuovo frangivento basculante formato da elementi orientabili in materiale sintetico trasparente, fissati sulla parte posteriore dei roll-bar. Si tratta del primo frangivento in assoluto regolabile separatamente per il massimo comfort: guidatore e passeggero possono rapidamente orientare gli elementi verso il centro della vettura per proteggersi dalle turbolenze d’aria provenienti dalla zona retrostante. Il sistema presenta inoltre il vantaggio di non richiedere operazioni di montaggio e smontaggio.

AMG Performance Studio

Per aumentare il grado di personalizzazione sono disponibili gli allestimenti a richiesta “pelle designo” e “pelle Exclusive designo” in undici varianti monocolore e dieci varianti bicolore. Il programma designo presenta un design particolare che permette ai sedili sportivi AMG di distinguersi dai sedili sportivi di serie. Gli inserti in carbonio AMG e gli inserti in nero Pianoforte designo per la consolle costituiscono un accostamento ideale. Completano il quadro la cornice del parabrezza in Alcantara® designo, le cinture di sicurezza color argento o rosse e cinque vernici accattivanti, tra cui due opache. Inoltre, in esclusiva per la SLK 55 AMG, sono disponibili ulteriori equipaggiamenti a richiesta firmati AMG Performance Studio.

  • Cerchi in lega AMG a razze, in grigio titanio torniti con finitura a specchio, pneumatici 235/40 R 18 (ant.) e 255/35 R 18 (post.)
  • Cerchi in lega AMG a razze, in nero opaco e con bordo tornito con finitura a specchio, pneumatici 235/40 R 18 (ant.) e 255/35 R 18 (post.)
  • Handling Package AMG (assetto Performance AMG, differenziale autobloccante posteriore AMG, dischi freno anteriori compositi, volante Performance AMG con inserti in Alcantara® in corrispondenza dell’impugnatura)
  • Soglie d’ingresso AMG, illuminate di bianco con tecnica LED
  • Tappetini AMG
  • Volante Performance AMG con inserti in Alcantara in corrispondenza dell’impugnatura
SLK 55 AMG
SLK 55 AMG «Edition 1»: il gusto esclusivo

Analogamente alla C 63 AMG Coupé e alla CLS 63 AMG, anche per la SLK 55 AMG è disponibile la «Edition 1», che affascina per il particolare abbinamento di dettagli raffinati per esterni ed interni. Sono disponibili tre vernici: bianco cachemire magno designo, bianco diamante metallizzato BRIGHT e nero ossidiana metallizzato. Si inseriscono perfettamente nell’estetica i cerchi in lega AMG a razze, in nero opaco e con bordo tornito con finitura a specchio. Per abbinarsi al design degli esterni, gli interni sono, in esclusiva per la «Edition 1», in pelle Exclusive designo bicolore bianco platino pearl. La cornice del parabrezza in Alcantara®, gli inserti in carbonio AMG, il volante Performance AMG con inserti in Alcantara® in corrispondenza dell’impugnatura e soglie d’ingresso AMG illuminate di bianco creano un contrasto ad effetto. Altri elementi estetici di spicco sono le cuciture di contrasto bianco platino nella parte superiore della plancia, sulla linea di cintura delle porte, sul volante Performance AMG e sul soffietto del cambio.

L’eccellenza: sistemi d’assistenza alla guida moderni

Per quanto riguarda la sicurezza, la SLK 55 AMG definisce nuovi parametri di riferimento: il guidatore può contare su una serie di sistemi d’assistenza moderni che assicurano al nuovo Roadster AMG una posizione unica nel segmento. Della dotazione di serie fanno parte nuovi roll-bar rinforzati in fibra, airbag a due fasi di attivazione per guidatore e passeggero, sidebag per la testa, airbag per il torace, pretensionatori integrati nella fibbia della cintura con limitazione degressiva della forza, poggiatesta NECK-PRO, riconoscimento automatico della presenza del seggiolino per bambini (AKSE), ESP® regolabile su 3 livelli e ATTENTION ASSIST per il rilevamento di sovraffaticamento o sonnolenza del guidatore.

A richiesta sono disponibili anche altri sistemi di assistenza alla guida.

  • Il DISTRONIC PLUS (TEMPOMAT con regolazione della distanza) adegua automaticamente la distanza dal veicolo che precede. Se necessario, il sistema frena la SLK 55 AMG fino al completo arresto, per poi accelerare di nuovo.
  • L’Intelligent Light System (ILS) comprende cinque funzioni di illuminazione che vengono attivate a seconda della situazione di marcia: fari con funzione di assistenza alla svolta, modalità «strade extraurbane», modalità «autostrada», fari attivi e modalità «fendinebbia» ampliata.
  • Con l’ausilio di una telecamera alloggiata sul lato interno del parabrezza, lo Speed Limit Assist è in grado di riconoscere la segnaletica con i limiti di velocità e di visualizzare la velocità massima consentita sul display della strumentazione o sul display centrale.
  • Il sistema di protezione degli occupanti PRE-SAFE® può attivare preventivamente misure protettive reversibili. Lo scopo è predisporre tanto gli occupanti quanto la vettura all’impatto imminente in modo tale che le cinture di sicurezza e gli airbag possano esercitare la loro piena azione protettiva nel momento della collisione.
  • Il sistema frenante PRE-SAFE® riconosce il pericolo imminente di un tamponamento e frena automaticamente. Il sistema è attivo nell’intervallo di velocità tra 30 e 200 km/h quando vengono rilevati veicoli che precedono.
Tre generazioni: la SLK made by AMG

La nuova SLK 55 AMG è già la terza generazione dei modelli Roadster dinamici ed esclusivi firmati AMG. La prima, la SLK 32 AMG, risale al 2001. Il suo V6 sovralimentato a compressore di 3,2 litri di cilindrata erogava 260 kW (354 CV) e sviluppava la coppia massima di 450 Nm – la SLK 32 AMG era quindi la vettura più potente rispetto a tutte le sue concorrenti.  Alla fine del 2004 seguì la SLK 55 AMG. Con il suo V8 AMG da 5,5 litri che erogava 265 kW (360 CV) di potenza e sviluppava una coppia di 510 Nm, risultò subito leader del segmento. Nessun’altra vettura di questa categoria poteva vantare un motore a otto cilindri di grande cilindrata – una filosofia cui rimane fedele anche il nuovo modello Mercedes-AMG. La nuova SLK 55 AMG sarà lanciata sul mercato nel gennaio 2012.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.