Yokohama DB Super E-spec, pneumatici realizzati con la spremuta di buccia d’arancia

AMAZON: LE MIGLIORI OFFERTE PNEUMATICI AUTO 2022

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin CrossClimate 2ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter 2ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Continental WinterContact TS870INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Goodyear Ultragrip 9INVERNALE

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP3INVERNALE

Mostra Prezzo

Hankook Winter icept RS2 W452INVERNALE

Mostra Prezzo

Yokohama sta iniziando la commercializzazione di nuovi pneumatici a bassissimo impatto ecologico: i pneumatici dB Super E-spec. DB Super E-spec offre il 20% in meno di resistenza al rotolamento ed è costruito con l’80% di materiali non derivati dal petrolio. I pneumatici vedi Yokohama dB Super E-spec sono gomme rivoluzionarie di cui Yokohama sta iniziando la commercializzazione con misure adatte alle principali auto ibride presenti sul mercato americano e giapponese. I pneumatici vedi Yokohama dB Super E-spec utilizzano nella mescola un olio prodotto dalla spremitura di buccia d’arancia, procedimento già sperimentato, per migliorare l’aderenza, dalle Porsche impegnate nel campionato GT3. I pneumatici vedi Yokohama dB Super E-spec sono disponibili in quattro le misure disponibili al lancio, al momento non previsto in Europa: 185/65R15 88H, 195/65R15 91H, 195/55R16 86V e 215/60R16 95V.


Yokohama DB Super E-spec


Una gamma in grado di equipaggiare modelli ibridi come Toyota Prius e Camry Hybrid, Honda Civic Hybrid e Accord Hybrid (quest’ultima non più in produzione). Rispetto ad altri pneumatici a bassa resistenza al rotolamento, secondo Yokohama il dB Super E-spec non scende ad alcun compromesso quanto a qualità di guida e aderenza. Il prezzo un leggermente più elevato sarebbe recuperabile in un solo anno grazie a una resistenza al rotolamento inferiore del 20% rispetto alle coperture classiche. Il vantaggio nei consumi ha naturalmente ripercussioni positive sulle emissioni di CO2, un pregio ecologico che si aggiunge al risparmio di petrolio e alla “rinnovabilità” dell’olio di arancia.


Fonte: Yokohama

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.