Yokohama e il suo impegno ecologico nel motorsports con nuovi pneumatici racing verdi

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Yokohama Rubber incoraggia da molto tempo attività racing ispirate da una giusta e condivisa coscienza verde: nell’ultima Dakar Rally, come nella importante gara mondiale di salita Pikes Peak International alla quale ha partecipato il Team ufficiale della casa madre Geolandar, Yokohama Rubber ha mostrato una enorme attenzione al tema ambientale e un costante impegno nel cercare di unire il binomio “gara automobilistica, gara ecologia”. Nella Dakar e nel Pikes Peak Yokohama è riuscita in questo progetto, creando pneumatici a basso impatto ambientale e parallelamente performanti al pari di quelli racing tradizionali. Sulla scia di queste esperienze Yokohama ha rinnovato il suo impegno verde nel mondo dell’agonismo sportivo anche in pista, in occasione della gara del WTCC (Campionato Mondiale Turismo), che si è svolta sul circuito di Okayama il week-end del 31/10, 01/11/2009.

Durante la gara giapponese l’attività di assistenza offerta dai tecnici di Yokohama Rubber e l’hospitality sono state totalmente supportate da energia elettrica verde, ottenuta grazie a risorse rinnovabili come l’energia eolica e l’energia derivante dalle biomasse. Utilizzare queste fonti ha permesso un basso impatto ambientale, e inoltre un risparmio energetico ed economico. Grazie a questa attività Yokohama Rubber ha ricevuto un riconoscimento da parte del “Japan Natural Energy Company Limited”, comitato nazionale a tutela dell’ambiente, che ne ha certificato il valore ecologico.

 

Paddock Okayama df

 

Con questa nuova attività durante la gara giapponese del WTCC Yokohama ha dimostrato quanto il tema ambientale sia importantissimo per la propria cultura aziendale e quanto tutti i suoi dipendenti si impegnino a sostenerlo nei progetti e nelle azioni corporate: dalla produzione di gomme di serie a basso impatto ambientale alle riforestazioni, dal controllo delle emissioni del ciclo produttivo al Motorsports, Yokohama sta percorrendo tutte le strade possibili per ridurre gli effetti dannosi sull’ambiente delle proprie attività aziendali. Per il futuro sono attesi nuovi sviluppi nell’impegno ecologico di Yokohama: la casa madre ha infatti annunciato che dal 2010 al 2012 fornirà pneumatici eco – friendly, che useranno la tecnologia super-nano – power che vede l’utilizzo di succo di agrumi nella mescola, al WTCC.

Le nuove versioni eco-compatibili dei modelli A005 (slick) e A006 (rain) avranno alla base un’innovativa mescola composta da gomma naturale e da un olio ricavato dalla buccia degli agrumi che andrà a sostituire gli inquinanti oli aromatici. I prodotti racing diventeranno quindi eco-compatibili, segnando un ulteriore passo avanti nel compimento dell’ossimoro “racing verde”, fino a poco tempo fa impensabile. I nuovi pneumatici verdi, sviluppati attraverso un fittissimo programma di test, saranno in grado di assicurare le medesime performance di tenuta, grip sul bagnato e handling degli attuali. In più, assicureranno una nuova importante performance, quella ambientale.

 

Fonte: Yokohama

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.