F1: Pedro De La Rosa parla delle gomme al prossimo Gp di Abu Dhabi

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici Estivi 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Michelin Primacy 3

★★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Turanza T001 Evo

★★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★★

Mostra Prezzo

Hankook Ventus Prime 3 K125

★★★★

Mostra Prezzo

Semperit Speed-Life 2

★★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecsta HS51

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P7 Blue

★★★

Mostra Prezzo

Fulda Ecocontrol HP

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear EfficientGrip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Nexen N'blue HD Plus

★★★

Mostra Prezzo

Cooper Zeon CS8

★★★

Mostra Prezzo

Ho splendidi ricordi di Abu Dhabi e dei test effettuati qui con Pirelli prima dell’inizio della stagione – dichiara De La Rosa. Ho imparato molto e, visto come è andato il Campionato, il lavoro è stato molto positivo. Il successo di questa stagione di Formula Uno si deve anche a Pirelli e alla progettazione degli pneumatici. Il maggior numero di pitstop rispetto allo scorso anno e il degrado superiore delle gomme hanno reso le gare più emozionanti. Abu Dhabi ha una superficie liscia, non troppo severa sugli pneumatici – specie su quelli posteriori – con un degrado limitato. Questo significa che occorre tempo per portare in temperatura la mescola più dura e penso che quella soft lavorerà bene. Questa dovrebbe quindi essere la scelta migliore per la gara, ma le monoposto attuali hanno più carico rispetto alla vettura utilizzata nei nostri test, il che potrebbe cambiare la situazione. Una cosa che ho imparato quest’anno è che bisogna avere una mente aperta e reagire molto rapidamente in gara, a seconda di come evolvono gli pneumatici. L’abbiamo visto in Corea. Tutti pensavano che supersoft e soft sarebbero state una scelta troppo aggressiva ma, alla fine, si è dimostrata azzeccata: e abbiamo avuto solo due pitstop. Penso che per tutti quella di Abu Dhabi sarà un’altra gara divertente: è un bel circuito, con due buone opportunità di sorpasso. Ci sono delle curve veloci e anche frenate severe prima delle chicane, oltre a un settore finale più lento e tecnicamente impegnativo. Altra cosa positiva è che quella di Abu Dhabi è una pista estremamente sicura, con molte vie di fuga in asfalto. Fattore che rende possibile sperimentare senza correre grossi rischi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.