Michelin, joint venture per la produzione di pneumatici in Cina

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

Michelin ha stretto un accordo di joint venture che le permetterà di produrre pneumatici per auto e furgoni per il mercato cinese, il tutto sotto al marchio Warrior. La nuova società si chiamerà Double Coin Group Warrior Tyres e sarà per il 40% di proprietà della casa francese, mentre il rimanente 60% sarà diviso tra i partner cinesi Double Coin e Huayi. L’investimento operato da Michelin sarà piuttosto ampio, quantificato in circa 667 milioni di yuan, pari a 75 milioni di euro. L’accordo era già stato annunciato per molti versi lo scorso aprile, anche se solamente adesso le autorità cinesi l’hanno ufficialmente autorizzato, rendendolo quindi operativo.

La Double Coin Group Warrior Tyres produrrà in uni stabilimento a Wuwei, nella provincia di Anhui, a ben 400 km da Shanghai. Il progetto, nel suo complesso, è costato 3,5 miliardi di Yuan, pari a circa 390 milioni di euro, ma sarà in grado di produrre fino a 15 milioni di pneumatici. Un aumento di produzione davvero considerevole, che rende la presenza di Michelin in Cina ancora più forte, dopo che l’azienda sbarcò nel paese asiatico nel 1988, fondando quattro fabbriche con più di 6.000 dipendenti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.