Gloria: concept IED per Alfa Romeo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

All’83° Salone di Ginevra l’Istituto Europeo di Design (IED) di Torino presenta in anteprima mondiale ‘Gloria’, il concept realizzato dal Master in Transportation Design in collaborazione con il Centro Stile Alfa Romeo. Il prototipo rappresenta la sportività e lo stile italiano di un marchio di grande fascino internazionale che con i suoi prodotti ha portato nel mondo la bellezza del design made in Italy. È il 1966 quando negli Stati Uniti si rafforza il mito della Casa automobilistica con lo ìSpider Duetto nel film Il Laureato. Oggi il concept ‘Gloria’ vuole essere ancora una sfida internazionale, che guarda sempre oltreoceano, al mercato americano ed a quello asiatico.

slide

L’Istituto Europeo di Design di Torino, grazie al sostegno e vicinanza con il Design Center EMEA di Fiat-Chrysler, ha avuto l’opportunità di far ‘allenare’ i suoi giovani car designer al tema: “immaginare una berlina Alfa Romeo da comunicare al mercato americano ed a quello asiatico”. La berlina rimane di fatto, per questi mercati, un simbolo di eleganza e prestigio da intendersi comoda negli spazi sia anteriori sia posteriori, esprimendosi nella lunghezza del modello. In particolare, il Centro Stile Alfa Romeo ha partecipato con passione alle diverse fasi del progetto: dal brief di prodotto insieme alla collezione storica del marchio, dalle prime proposte di stile, fino allo sviluppo in clay del modello in scala 1:1.

Abbiamo chiesto agli studenti del Master di interpretare in completa autonomia una nuova berlina Alfa Romeo – dichiara Lorenzo Ramaciotti, Head of Fiat & Chrysler Design –. Durante lo sviluppo abbiamo commentato, discusso e indirizzato i progetti al fine di ottenere il massimo dell’espressione spontanea della loro creatività. Il risultato è stato stimolante e di ottimo livello professionale e creativo.

Lunga 4700 mm, larga 1920 mm, alta 1320 mm e con un passo di 2900 mm, ‘ Gloria’ è una berlina sportiva dalle linee decise che percorrono il fianco fino all’estremità posteriore. Su strada sarebbe spinta da un motore di ultima generazione V6 o V8 biturbo. Sul cofano è presente un forte richiamo allo scudo Alfa Romeo ricavato dalle linee della vettura che sottolineano la tridimensionalità delle forme. Le strisce di pelle anteriori sono un richiamo alle memorabili cinghie di cuoio per i bauli delle vetture storiche del marchio.

‘Gloria’ è il frutto del lavoro di venti studenti del Master (anno accademico 2011/2012) provenienti dall’Italia e da diversi altri Paesi e culture. Il concept è il risultato di un processo che ha simulato una reale situazione lavorativa: dal brief del Centro Stile Alfa Romeo, alla ricerca di stile fino alle venti proposte progettuali sviluppate in modellini in clay in scala 1:4. Tra tutti modellini, è stato selezionato quello che meglio corrispondeva al brief iniziale affidato dal marchio Alfa Romeo. L’intera classe di studenti, suddivisa in gruppi, ma ampiamente coinvolta e motivata, ha poi lavorato sul progetto finale in scala reale.

La possibilità che ci è stata data di sviluppare un concept car in collaborazione con il Centro Stile Alfa Romeo, è stata una grande opportunità per dimostrare quanto lo IED sia, prima di tutto, una scuola italiana che vuole generare bellezza – dichiara César Mendoza, Direttore IED Torino – . Quale marchio migliore di Alfa Romeo per insegnare ai nostri studenti in che modo le forme e i volumi possono trasmettere emozioni forti, alimentando il desiderio di disegnare un’auto? La passione evocata dal brand ha raggiunto con forza studenti e docenti del Master, permettendogli di spingersi in tempi stretti fino alla resa finale di un progetto sicuramente complesso. L’Istituto Europeo di Design è oggi fiero di rappresentare nel mondo un modo italiano eccellente di fare scuola.

Il ‘Master of Arts in Transportation Design – work experience’ è un percorso formativo altamente qualificato, che prepara professionisti dell’automotive competenti e in grado di affrontare il mondo del lavoro grazie ad un rapporto costante con aziende e centri stile. Il modello è stato infatti realizzato grazie al contributo di Cecomp, main sponsor 2013 e importante realtà imprenditoriale del territorio, che da anni collabora con l’Istituto nei processi di prototipazione.

Giunto alla decima presenza a Ginevra, l’Istituto Europeo di Design propone per il 2013 la possibilità di testare sullo stand un’esperienza di integrazione del modello in scala reale con la realtà aumentata. Il concept sarà infatti riprodotto su ipad in un’ambientazione virtuale, dove sarà possibile interagire con essa, scegliendo fra cinque modelli di cerchi e cinque colori di carrozzeria da provare e sostituire a quelli reali. I cinque cerchi sono il frutto di un progetto didattico sviluppato in collaborazione con OZ Racing che, sponsor dei cerchi da 20″ di Gloria, ha richiesto agli studenti del Master di progettare una serie di proposte. Tra queste, sono state scelte le cinque per l’interazione virtuale. I cinque cerchi saranno anche oggetto di una gara d’ingegno che IED e OZ Racing lanceranno sullo stand tramite l’app e sul web per decretare il progetto vincente dal design più interessante.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.