OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

Come Citroen DS3 e Citroen DS4 che l’hanno preceduta, propone scelte più radicali in termini di sensazioni dinamiche. Citroen DS5 è disponibile con una gamma di motorizzazioni benzina, Diesel e Hybrid4. Questi motori, dalle tecnologie moderne e innovative, offrono potenza, piacere di guida e sobrietà nei consumi, con grande rispetto per l’ambiente. La gamma di motori benzina propone potenze da 156 a 200 cv, mentre la gamma Diesel va da 112 a 163 cv. La versione Hybrid4 offre una potenza massima che, con il motore termico ed elettrico abbinati, arriva a 200 cv. Le 2 motorizzazioni benzina proposte su Citroen DS5 sono il risultato della collaborazione con BMW. Questa famiglia di motori denominata «EP» ha 1598 cm3 di cilindrata. Dispone di tecnologie moderne ed efficaci, per proporre il miglior rapporto prestazioni–confort di guida– consumi.

Citroen DS5 THP 155

Sintesi riuscita tra prestazioni, consumi ed emissioni, sempre con il massimo confort grazie al cambio automatico. Con l’iniezione diretta benzina e l’applicazione di un turbocompressore, il motore THP 155 (Turbo High Pressure) garantisce performance di altissimo livello e consumi ridotti. THP 155 fornisce una potenza massima di 115 kW (156 cv CEE) a 6000 giri/min. Le coppia massima è di 240 Nm a 1.400 giri/min,  valore che resta costante fino a 4 000 giri/min. Questa caratteristica garantisce un confort di guida paragonabile alle motorizzazioni Diesel della famiglia HDi, ai bassi e medi regimi, con 156 Nm disponibili già da 1.000 giri/min. Con cambio automatico a 6 rapporti, DS5 consuma in ciclo misto 7,1 l/100 km (con cerchi da 17 pollici) o 7,3 l/100 km (cerchi da 18  o 19 pollici) ed emissioni di CO2 di 165 o 169 g/km. La motorizzazione THP 155 offre diverse particolarità tecniche, per prestazioni notevoli rispetto alla cilindrata. La tecnologia utilizzata, paragonabile a quella del downsizing applicato alle motorizzazioni Diesel HDi della Marca, offre significativi vantaggi rispetto alle motorizzazioni aspirate convenzionali. La motorizzazione THP dispone di iniezione diretta sequenziale, alimentata da una pompa elettronica alta pressione. Insieme a un turbocompressore, questa meccanica è dotata di albero a camme d’aspirazione e fasatura a variazione continua.

Le principali specificità di questa versione sono:

  • L’iniezione diretta, associa potenza specifica elevata a consumi ridotti. L’alta pressione si ottiene con una pompa montata all’estremità dell’albero a camme d’aspirazione. Il suo valore massimo di 120 bar permette agli iniettori di inviare la miscela lateralmente e direttamente nella camera di combustione, per una distribuzione omogenea. Il rapporto volumetrico arriva a 10,5 a 1.
  • La particolarità del turbocompressore di tipo Twin-Scroll è di riunire nel collettore di scarico i condotti del gas a coppie (cilindri n° 1-4 e 2-3)
  • Questo permette di combinare in modo ottimale il flusso dei gas, per garantire un’efficace reattività della turbina riducendo sensibilmente i tempi di risposta. La turbina può girare fino a 200.000 giri/min, limitata elettronicamente ad una pressione massima di 0,8 bar mediante la valvola di scarico. La sovralimentazione è utilizzabile da 1.000 giri/min motore.
  • Una testata con due alberi a camme in testa; quello d’aspirazione beneficia di fasatura a variazione continua, che migliora la coppia disponibile ai bassi regimi, e ottimizza i consumi e le emissioni inquinanti
  • Una pompa dell’olio a flusso pilotato, per la lubrificazione necessaria al funzionamento ottimale della meccanica. Il sistema di lubrificazione è completato inoltre da uno scambiatore acqua/olio integrato nel filtro e gestito da un termostato pilotato, per un riscaldamento più rapido e un’adeguata gestione della temperatura, anche con forti sollecitazioni.
  • Un carter motore in due parti, con carter cilindri e carter cappelli in alluminio, per la massima rigidità e la riduzione delle emissioni sonore

Citroen DS5 THP 200

Meccanica senza compromessi, un concentrato di qualità. La Citroen DS5 THP 200 dispone di una motorizzazione dalle qualità sorprendenti. In ambiti in cui i compromessi sono spesso necessari, la motorizzazione THP 200 offre potenza elevata, coppia motore importante su un ampio range di regime, livello sonoro adeguato, consumi ed emissioni di CO2 ridotti e confort di altissimo livello: fiore all’occhiello della gamma benzina di DS5. Con una potenza massima di 147 kW CEE (o 200 cv CEE) disponibile da 5 500 a 6 800 giri/min (ovvero una potenza specifica di 92 kW per litro o 125 cv/l), questa meccanica è il riferimento della categoria. Una potenza così elevata non va a discapito del confort, e il valore massimo di coppia raggiunge 275 Nm su un ampio range di regime, da 1 700 a 4 500 giri/min. Con il cambio manuale a 6 rapporti e la presenza di cerchi da 19 pollici, i consumi in ciclo misto e le emissioni ci CO2 si attestano a un livello altamente competitivo, con rispettivamente 6,7 l/100 km e 155 g di CO2 per km.

Questa versione THP 200 ha  la particolarità di associare tecnologie moderne. In particolare:

  • L’iniezione diretta benzina: l’iniezione diretta, più fine e meglio dosata, migliora la combustione e, con un’azione più mirata, riduce il carburante incombusto, migliorando la combustione e riducendo le emissioni e i consumi. La pressione massima corrisponde a 120 bar. Il rapporto volumetrico è mantenuto tra 10,5 e 1, il miglior compromesso tra prestazioni ed emissioni.
  • La fasatura variabile degli alberi a camme d’aspirazione e di scarico. Realizzata dai variatori di fase comandati sull’estremità dei due alberi a camme, pilotati elettricamente in maniera indipendente, permette di ottimizzare la coppia motore ai bassi e medi regimi e assicurare la potenza a regime più alto.
  • L’alzata variabile delle valvole d’aspirazione: La tecnologia utilizzata permette di variare gradualmente l’alzata delle 2 valvole d’aspirazione da 1 a 10 mm, per modificare la quantità di miscela iniettata in ogni cilindro. Dipende da diversi parametri, tra cui il regime motore e la posizione dell’acceleratore. L’obiettivo è ridurre il pompaggio dei pistoni per migliorare il rendimento termodinamico. I vantaggi sui consumi di carburante e sulle emissioni di CO2 ottenuti sommando la fasatura variabile degli alberi a camme e l’alzata variabile delle valvole d’aspirazione sono dell’ordine del 6%.
  • Un turbocompressore di tipo Twin Scroll: come per la motorizzazione THP 155, la tecnologia Twin-Scroll raggruppa a coppie i condotti di gas nel collettore di scarico  (cilindri n° 1-4  e 2-3). Combina in modo ottimale il flusso dei gas, per garantire un’efficace reattività della turbina e procurare un aumento della coppia nell’ordine di 20 Nm a basso regime, riducendo sensibilmente i tempi di risposta. La sovralimentazione è sensibile da 1.000 giri/min motore. La turbina del compressore può girare fino a 200.000 giri/min, limitata elettronicamente ad una pressione massima di 1,2 bar mediante la valvola di scarico. La tecnologia Twin Scroll comporta anche una migliore equilibratura dei flussi di scarico per una riduzione di consumi ed emissioni e una potenza più elevata ad alto regime, nell’ordine di una quindicina di KW (20 cv).
  • Una pompa dell’olio a pressione e flusso pilotati: il principio è regolare la pressione e il flusso forniti dalla pompa in funzione del regime motore per ottenere la massima efficacia possibile. Permette anche di eliminare le variazioni legate alla temperatura dell’olio, in particolare a freddo, e di ridurre l’energia assorbita dalla pompa. Questo pilotaggio permette di ridurre i consumi dall’1 al 2% circa. Il sistema di lubrificazione è inoltre completato da uno scambiatore acqua/olio, integrato nel filtro e gestito da un termostato pilotato, per un riscaldamento più rapido e la corretta gestione della temperatura, anche in caso di forti sollecitazioni.
  • Un pompa dell’acqua disinseribile: limita l’energia necessaria al suo funzionamento e permette di mantenere la temperatura del liquido di raffreddamento entro il range di resa ottimale, per una riduzione dei consumi di carburante di circa l’1%.
  • Sonorità modulata con il Sound System: si è lavorato molto anche sulla sonorità del motore THP 200. Per un maggiore confort, la tecnologia « Sound System » ha modificato, in alcune condizioni di utilizzo, la resa sonora del THP 200, che fornisce armoniche diverse in accelerazione. Una membrana vibrante, associata all’aspirazione dell’aria, provoca un suono particolare, più sordo, come accade negli strumenti musicali. Questa nuova sonorità è prodotta e amplificata dalla depressione presente in uno specifico condotto acustico. A regime di crociera la rumorosità torna nella norma, per il massimo confort degli occupanti.

 

Citroen DS5 HDi

Citroen è precursore della tecnologia a iniezione diretta su motorizzazione Diesel, commercializzata dalla fine del 1998, successivamente estesa a tutta la gamma Diesel. Il costante lavoro di miglioramento ha permesso alla Marca di mantenere una produzione ai massimi livelli. Citroen DS5 è proposta con 2 varianti, e-HDi 110 o HDi 160, abbinate al filtro antiparticolato.

Citroen DS5 e-HDi 110: Emissioni di CO2ridotte (114 g/km) e Stop&Start per il massimo confort

La versione e-HDi 110 della DS5 offre prestazioni notevoli con emissioni di CO2 ridotte e un sistema Stop&Start. Le regolazioni adottate su questa versione, con inserimento delle marce più veloci, potenzia il dinamismo, ulteriormente rafforzato con la modalità sport del cambio. Questa motorizzazione, proposta su numerosi modelli della Marca da C3 a C5, è stata oggetto di numerose modifiche per rispettare la norma Euro 5, ridurre l’impatto ecologico e migliorare le prestazioni. Con una cilindrata di 1 560 cm3 e una potenza massima di 82 kW CEE (112 cv) a 3 600 giri/min, la coppia massima si attesta a 270 Nm (285 con l’overboost disponibile temporaneamente durante le riprese più “ vigorose” ) a un regime di 1 750 giri/min. Le modifiche apportate alla meccanica (riduzione del rapporto volumetrico a 16 a 1, aumento della pressione massima del common rail a 1 650 bar, nuovi iniettori a 5 fori, nuova elettrovalvola EGR, nuovi pistoni, ecc.) hanno portato ad una riduzione delle emissioni inquinanti, dei consumi e delle emissioni di CO2 e ad un miglioramento della potenza e della coppia disponibile. Associata alla tecnologia Micro-ibrida e-HDi e a un cambio manuale pilotato a 6 rapporti, il consumo in ciclo misto è di 4,4 litri/100 km con emissioni pari a 114 g /km di CO2.

Citroen DS5 HDi 160

La motorizzazione HDi 160 associa prestazione di prim’ordine a consumi ridotti. Già disponibile su numerosi altri modelli della gamma (DS4, C5 e C8), questo motore, con cilindrata di 1 997 cm3 è dotato di un sistema common rail di 3ª generazione che può fornire una pressione massima di 2 000 bar. La potenza massima è di 120 kW (163 cv) a 3 750 giri/min e la coppia motore raggiunge 340 Nm da 2 000 a 3 000 giri/min. Sono disponibili due cambi a 6 rapporti. Con la versione manuale, il consumo in ciclo misto è di 4,9 l/100 km (17 pollici) o 5,1 l/100 km (18 o 19 pollici) con emissioni di CO2 rispettivamente di 129 e 133 g/km. Per le versioni con cambio automatico, questi valori sono di 5,9 l/100 km e 154 g di CO2/km con cerchi da 17 pollici e di 6,1 l/100 km e 158 g di CO2/km con cerchi di diametro superiore (18 o 19 pollici).

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=oKi1C3-iUKU’]

Citroen DS5 con tecnologia Micro-ibrida e-HDi

Su Citroen DS5 il sistema Micro-ibrido e-HDi è associato alla motorizzazione Hdi 110 e al cambio manuale pilotato CMP-6. È il migliore sul mercato e offre numerosi plus: silenziosità, rapidità, assenza di vibrazioni e funzionamento su un range di temperatura ampio, fino a -5 °C. Questa tecnologia si basa sulla funzione Stop&Start di seconda generazione, che utilizza un alternatore-motorino d’avviamento, o alternatore reversibile,  ottimizzato nelle prestazioni. La potenza, aumentata del 70 % rispetto alla prima variante, raggiunge 2,2 kW ed integra l’elettronica di potenza. L’avviamento, rapido e impercettibile, avviene in 400 ms, la metà del tempo necessario a un motorino d’avviamento tradizionale. L’utilizzo di una cinghia al posto degli ingranaggi del motorino d’avviamento tradizionale porta alla totale assenza di rumorosità. L’assenza di vibrazioni, all’avviamento o quando il motore è in stand by, si ottiene grazie a un doppio volano, a un dosatore dell’aria a tenuta e del ritorno rapido al regime di minimo. L’e-booster, dispositivo di assistenza alla rete di bordo, permette di aumentare l’alimentazione elettrica dell’alternatore grazie alla supercapacità, messa temporaneamente in serie con la batteria. Questo dispositivo offre numerosi vantaggi:

  • Aumenta l’energia trasmessa, per migliorare la capacità di riavviamento, fino a temperature che raggiungono –5 °C
  • Supporta la rete di bordo, in modo che il prelievo di energia da parte dell’ alternatore reversibile non venga percepito dal conducente, per conservare le funzioni dei fari, del tergicristallo, della radio.
  • Prevede una funzione di ottimizzazione della carica della batteria e delle supercapacità, mediante recupero d’energia quando non si preme l’acceleratore o in decelerazione, aumentando leggermente il freno motore.

Citroen DS5  è inoltre dotata di batteria stagna dimensionata in modo da sostenere fino a 600 000 cicli di riavviamento. Oltre al sistema Stop&Start, sono state apportate varie modifiche per ridurre i consumi e le emissioni di CO2 di DS5, tra cui il montaggio di pneumatici a bassissima resistenza al rotolamento, entrate d’aria pilotate, una carenatura del sottoscocca e deflettori aerodinamici.

Citroen DS5: la prima Citroen con tecnologia Hybrid4

Citroen DS5 inaugura per la Marca l’innovativa tecnologia Hybrid4, una catena di trazione full-hybrid che associa le prestazioni del motore Diesel HDi all’efficacia della propulsione elettrica. Il risultato? “Hybrid pleasure”: sensazioni di guida inedite (200 cv di potenza totale, 4 ruote motrici, modalità elettrica per la guida urbana, funzione boost elettrico in accelerazione) ed emissioni di CO2 ridotte (a partire da 99g/km). La scelta della tecnologia Hybrid4 – Diesel + elettricità – permette di associare i vantaggi di due tecnologie parsimoniose: da una parte una motorizzazione termica della famiglia HDi e dall’altra una motorizzazione elettrica con zero consumi di carburante, emissioni di CO2 e sostanze inquinanti. Il primo veicolo ibrido della Marca propone una sintesi eccezionale che unisce il rispetto dell’ambiente (3,8 l/100 km, 99 g di CO2/km) e prestazioni di altissimo livello con una potenza totale che può raggiungere 200 cv.

L’ibrido rappresenta una svolta in termini di consumo di carburante ed emissioni di CO2. In città la riduzione va dal 30 al 35 %, rispetto a una motorizzazione Diesel equivalente. In ambito extraurbano varia dal 10 al 15%. Su un tragitto urbano medio, il tempo in cui il motore termico è spento può arrivare ai 2/3 della durata dello spostamento. Il sistema Hybrid4, basato su una struttura parallela, con le ruote anteriori azionate dal motore termico e quelle posteriori dal motore elettrico, permette anche di utilizzare la modalità 4 ruote motrici, eliminando gli inconvenienti legati ad un sistema a 4 ruote motrici tradizionale.  L’assenza di trasmissione tra i due assali non compromette il volume dell’abitacolo.  Tutte le informazioni transitano tra il motore termico e la parte elettrica posteriore con sistema ‘by wire’. PSA Peugeot Citroen ha depositato 300 brevetti per sviluppare il sistema Hybrid4. La tecnologia Hybrid4 permette una guida in “multimodalità”, con 4 diverse modalità adatte alle diverse esigenze.

  • La modalità AUTO, che sarà quella più utilizzata, per una guida serena e rilassante con consumi ridotti
  • La modalità ZEV, totalmente elettrica
  • La modalità 4WD, con 4 ruote motrici permanenti
  • La modalità SPORT, più dinamica

Hybrid4: due motorizzazioni per una catena di trazione ibrida

Citroen DS5 Hybrid4 dispone di catena di trazione Full Hybrid con 2 motori: uno termico Diesel nella parte anteriore e uno elettrico posizionato sull’assale posteriore.

HDi 160

Molto simile al motore HDi 160 proposto nella gamma DS5, prevede alcune particolarità tecniche e di messa a punto, per adeguarsi perfettamente alla versione Hybrid4. La potenza sviluppata resta 120 KW (163 cv CEE) al regime di 3 850 giri/min. La coppia massima arriva a 300 Nm e resta costante da 1 750 a 3 500 giri/min. La scelta di questo motore è perfettamente coerente con il posizionamento di DS5 e l’abbinamento al motore elettrico rappresenta una sintesi perfetta tra prestazioni e consumi di carburante. Come tutte le versioni di Citroen DS5, l’Hybrid4 dispone del sistema Intelligent Traction Control,  collegato all’ESP.

La motorizzazione elettrica

Il motore elettrico è di tipo sincrono a magnete permanente. Aziona le ruote posteriori ed è posizionato al centro dell’assale posteriore specifico a bracci multipli. Può funzionare tra – 30 e + 80 ° C, e fornisce una potenza nominale di 20 kW o 27 cv CEE da 1 290 a  7 500 giri/min. La potenza di picco raggiunge 27 kw o 37 cv CEE. La coppia massima di 100 Nm (200 Nm in picco), è costante da 0 a 1 290 giri/min. La potenza viene trasmessa alle ruote posteriori tramite un riduttore con demoltiplicazione 7,46. DS5 può viaggiare in modo totalmente elettrico fino a 60 o 70 km/h secondo la modalità selezionata. La trasmissione alle ruote posteriori è controllata da un sistema antislittamento legato alla funzione ESP. Può funzionare fino a una velocità di 120 km/h, oltre la quale viene disaccoppiato attraverso un innesto a denti integrato al riduttore, per limitare le perdite meccaniche ad alta velocità. Il valore nominale di 20 kW è disponibile in tutte le configurazioni d’utilizzo. Si può raggiungere il picco di potenza di 27 kW durante il cambio di rapporto e con la modalità SPORT, per ottenere la massima efficacia  o ricaricare le batteria alta tensione in fase di recupero d’energia.

La sintesi di termico ed elettrico

La massima potenza disponibile è di 147 kW (o 200cv). È disponibile in modalità SPORT, sommando la potenza massima delle 2 motorizzazioni. Oltre i 120 km/h, il motore elettrico è disattivato. La coppia massima disponibile è di circa 450 Nm.

Le varie modalità di funzionamento

Uno dei vantaggi del sistema ibrido di Citroen DS5 è la possibilità di disporre di 4 modalità di funzionamento diverse e specifiche: la modalità AUTO, orientata al confort ed al contenimento dei consumi e alla serenità, la Sport, per il massimo di dinamismo e prestazioni, la 4WD indicata in condizioni di guida difficili e la ZEV per muoversi in città senza emissioni sonore e di CO2.

La modalità AUTO: per una guida serena ecologica

La modalità AUTO gestisce automaticamente la catena di trazione ibrida, garantendo risparmio, confort, silenziosità e serenità. Regala una guida rilassata, e permette di viaggiare in città utilizzando una modalità 100% elettrica, grazie al recupero di energia in decelerazione. L’indicatore di consumo/generatore d’energia indica al conducente se sta assorbendo o recuperando energia, favorendo una guida ancora più economica. Si aziona automaticamente all’avviamento di DS5, è la modalità più utilizzata e ottimizza i consumi grazie a specifiche leggi di funzionamento. Con marcia in avanti o retromarcia inserita, la modalità AUTO permette di utilizzare il veicolo in sola modalità elettrica per la maggior parte del tempo. Quando le condizioni lo richiedono, l’avanzamento è disponibile anche con motore avviato. Il funzionamento completamente elettrico interviene con bassa accelerazione, fino a 70 km/h circa, secondo la carica della batteria. Questa modalità dispone di leggi d’inserimento delle marce del cambio manuale pilotato, privilegiando il risparmio di carburante, in modo analogo alla taratura del pedale dell’acceleratore. All’inserimento dei rapporti, il motore elettrico entra in azione, in modo che la rottura di coppia indotta sia percepita meno possibile dagli occupanti, per il massimo confort. In decelerazione, il motore termico può essere spento sotto i 70 km/h. Il motore elettrico viene disaccoppiato automaticamente oltre i 120 km/h. La massima potenza disponibile è di 120 kW.

Modalità SPORT: guida dinamica, potenziata dall’elettricità

Selezionando la modalità SPORT con il comando sulla console centrale si sceglie un funzionamento dinamico dell’auto, privilegiando l’utilizzo della potenza elettrica.  Questa modalità propone una taratura specifica del pedale dell’acceleratore, per ottenere le migliori prestazioni possibili. Le leggi d’inserimento delle marce per il cambio automatico favoriscono il dinamismo; i rapporti vengono mantenuti più a lungo e si ritarda il passaggio a quello superiore. Questa modalità regala a DS5 Hybrid4 le prestazioni migliori in termini di accelerazione o ripresa. L’apporto elettrico ai cambi di marcia è lo stesso della modalità AUTO. La modalità SPORT autorizza lo spegnimento del motore termico con veicolo fermo, ma lo riavvia immediatamente per ottenere il massimo della potenza nel minor tempo possibile. Questa modalità permette la massima potenza sommando i motori termico ed elettrico. Il boost in ripresa, fornito dal motore elettrico, porta anche maggiore potenza (20 kW o 27 cv disponibili costantemente con forte carico e 27 kW o 37 cv non continui  che possono sommarsi al motore termico (potenza massima di 120 kW o 163 cv). La potenza massima fornita può raggiungere 147 kW, ovvero 200 cv CEE. La coppia del motore termico (fino a 300 Nm) è disponibile sull’assale anteriore e la coppia del motore elettrico (100 Nm costante e 200 Nm in picco) sull’assale posteriore.

4WD : guida serena in qualunque condizione

La modalità 4WD migliora la sicurezza  e permette di affrontare con serenità fondi scivolosi, innevati o ghiacciati, grazie alla maggior aderenza, e di effettuare partenze su pendenze fino al 25 %. La modalità 4WD (4 Wheel Drive o 4 ruote motrici) utilizza sempre sia le ruote motrici anteriori azionate dal motore termico che le ruote posteriori azionate da quello elettrico. Per una migliore reattività, il motore termico è sempre attivo. È sempre possibile utilizzare questa modalità anche quando le batterie del sistema Hybrid4 sono al livello minimo di carica. In questo caso, viene utilizzato l’alternatore-motorino d’avviamento, del sistema Stop&Start, e fornisce fino a 8 kW di potenza  per azionare le ruote posteriori e avanzare utilizzando sempre le 4 ruote motrici. La massima potenza disponibile è 140 kW.

Modalità ZEV: guida urbana con 0 (zero) emissioni

La modalità ZEV (Zero Emission Vehicle) consente di guidare in modalità 100% elettrica. L’autonomia disponibile dipende dallo stato di carica del pack batterie quando si seleziona questo tipo di propulsione. Con batterie cariche e in condizioni di guida normali, l’autonomia può raggiungere 4 km. La modalità ZEV è disponibile fino a una velocità di 60 km/h, oltre la quale il motore HDi viene riavviato. Quando le batterie non sostengono più la modalità ZEV, il riavviamento del motore termico avviene in modo assolutamente impercettibile per gli occupanti.

Modalità MotoreHDi 160 Motore elettrico Boost elettrico Avanzamento in modalità 100% elettrica Stop&Start Guida in 100% elettrica Potenzaelettrica disponibile Massima potenza disponibile
AUTO X X X X 70 km/h max 20 kW 120 kW
SPORT X X X X 27 kW 147 kW
4WD X X X 20  poi 8 kW 140 kW
ZEV X X 60 km/h max 20 kW 20 kW

Integrazione totale tra auto e passeggeri

L’avviamento del veicolo è confermato dall’accensione di una spia READY sul quadro strumenti e da un segnale sonoro. Conducente e passeggeri hanno a disposizione tre fonti d’informazione: display centrale, quadro strumenti e sistema di proiezione su lama trasparente dei dati di guida. Queste informazioni offrono  un miglior utilizzo della catena di trazione Hybrid4, in particolare con l’indicatore di consumo/generatore d’energia », che distingue i consumi dal recupero d’energia. Sul display centrale le informazioni sono proposte su due schermate. La prima indica la modalità di funzionamento scelta: una sagoma del veicolo rappresenta i passaggi tra motore termico, motore elettrico e pack batterie, con l’indicazione del livello di carica di quest’ultimo. Quando si spegne il motore termico viene indicato « Zero Emission ». La seconda pagina mostra un grafico che indica il livello medio dei consumi di carburante in tranche di 5 minuti, sull’ultima mezz’ora di utilizzo.

Viene indicata anche una percentuale di « Hybrid Use », con la media del tempo d’utilizzo dell’energia elettrica rispetto al tempo d’utilizzo totale della DS5 sul tragitto considerato. Il quadro strumenti della versione Hybrid4 propone informazioni specifiche per questa versione: la parte sinistra integra un indicatore di consumo/generatore d’energia che indica il livello di carica delle batterie in decelerazione e in frenata e la percentuale di riserva di potenza utilizzata nelle accelerazioni. La parte destra, in una delle pagine del menu a tendina, fornisce uno schema semplificato dei passaggi tra motore termico ed elettrico, batteria e assali anteriore e posteriore. L’icona batteria riporta il livello di carica. Può essere presente anche l’indicazione « Zero Emission ». Sul display del sistema di proiezione su lama trasparente dei dati di guida, quando è attiva la propulsione elettrica, la velocità del veicolo passa dal bianco al blu, ulteriore invito alla guida ecologica.

La riduzione dei consumi e delle emissioni di CO2

La tecnologia Hybrid4 su Citroen DS5 regala una riduzione della media dei consumi di carburante e di emissioni di CO2 di oltre il 20%. A parità di caratteristiche, i consumi e le emissioni di CO2 omologati su ciclo misto, già eccellenti sulla versione HDi 160 cambio manuale (4,9 l/100 km e 129 g di CO2/km) sono di 3,8 l/100 km e di 99 g di CO2/km, con una riduzione nell’ordine del 23%. Su ciclo urbano, la riduzione dei consumi è del 38 % (3,9 l/100 km contro 6,3). I diversi organi che compongono la versione Hybrid4 sono posizionati sugli assali anteriore e posteriore. L’assale anteriore ospita la motorizzazione HDi 160 con sistema Stop&Start specifico e cambio manuale pilotato a 6 rapporti. L’assale posteriore specifico è costituito da un sistema a bracci multipli al posto della traversa deformabile presente sulle altre versioni di Citroen DS5, nella cui parte centrale sono inseriti il motore elettrico e il riduttore. Nella parte posteriore del veicolo si trovano anche le batterie alta tensione che alimentano il motore elettrico e il dispositivo di controllo che gestisce il funzionamento del sistema. Il motore elettrico del sistema Hybrid4 è alimentato da un pack batterie alta tensione, che dispone di una capacità totale di 1,2 kWh. La tecnologia Nichel-Metal-Idruro offre il miglior compromesso tra affidabilità, durata, facilità di ricarica e reazione alle cariche parziali. Il pack batterie è composto da 168 celle che funzionano ad una tensione compresa tra 150 e 270 V. L’intensità fornita in modalità 100% elettrica è di 5,5 Ah, con la possibilità di percorrere, utilizzando solo energia elettrica e con batterie completamente cariche, una distanza massima nell’ordine di 4 km. Queste batterie possono generare un picco di potenza di 31 kW per assicurare la rigenerazione in frenata e la funzione boost. Il pack viene raffreddato da un sistema di ventilazione d’aria integrato, comune al sistema di climatizzazione dell’abitacolo. Il pack batteria è destinato ad alimentare il motore elettrico del sistema Hybrid4. Per alimentare le altre funzioni elettriche di Citroen DS5, è presente una batteria tradizionale.

 

La ricarica del pack batterie e il recupero d’energia

Il pack batterie alta tensione si ricarica in due modi. Durante il funzionamento del motore termico ma anche quando Citroen DS5 Hybrid4 decelera o frena. Il recupero d’energia quando non si preme il pedale dell’acceleratore o in frenata può arrivare al valore massimo di 34 kW, con una decelerazione naturale di circa 1m/s2, rispetto allo 0,2 – 0,3 m/s2 di una motorizzazione tradizionale. Questo recupero d’energia senza assorbimento contribuisce a ridurre i consumi del sistema Hybrid4. Il secondo vantaggio di questa modalità di ricarica è il freno motore superiore, funzionale per la durata del sistema frenante.La ricarica delle batterie è pilotata dal sistema di controllo elettrico. La durata della ricarica dipende dall’utilizzo del veicolo. Il dispositivo di controllo elettronico, che costituisce il cervello di Hybrid4, gestisce in modo autonomo e impercettibile il funzionamento dei 2 motori. Questo dispositivo dispone di numerose fonti di informazione per gestire il pilotaggio del sistema Hybrid4, e funziona entro un range di tensione compreso tra 150 e 270 V (corrente continua). La potenza elettrica fornita è gestita da 2 organi. Il trasformatore DC/AC agisce regolando la corrente che proviene dal pack batteria. Il convertitore integrato assicura la conversione dei 200 V del pack batteria in 12 V per l’alimentazione della rete di bordo. Questo dispositivo di controllo è situato nella parte posteriore di DS5, ed è raffreddato ad acqua.

Sistema Stop & Start

Il sistema Stop&Start di Citroen DS5 Hybrid4 è analogo a quello montato sui modelli e-HDi della Marca. La specificità di questo alternatore-motorino d’avviamento sta nelle prestazioni che fornisce. La sua potenza è di 8 kW  con coppia massima di 52 Nm. Per azionare il motore viene usata una cinghia di trascinamento. La demoltiplicazione è di  2,9 a 1. In modalità 4 ruote motrici tutta la potenza fornita dall’alternatore-motorino d’avviamento può essere trasmessa alle ruote posteriori mediante il dispositivo di controllo. Questa particolarità consente un funzionamento permanente in modalità 4WD, anche quando le batterie di trazione (pack batterie) non lo permettono più. In considerazione della potenza fornita, il sistema Stop&Start di Citroen DS5 non dispone della funzione e-Booster. In caso di necessità, la struttura «  by wire » permette d’incanalare l’energia prodotta da quest’ultimo verso il motore elettrico posteriore.

 

Architettura ottimizzata

Citroen DS5 utilizza la piattaforma 2 del Gruppo PSA Peugeot Citroen, destinata alle gamme intermedie, e utilizzata anche per C4, DS4 e C4 Picasso. Per soddisfare gli obiettivi fissati per Citroen DS5 in termini di volumi esterni e abitabilità interna, la versione usata è a passo lungo (2727 mm). Rispetto a C4, le carreggiate anteriore e posteriore sono state ampliate (da 40 a 50 mm nella parte inferiore e da 80 a 100 mm nella parte posteriore). I sedili rialzati, in posizione intermedia rispetto a Citroen C5 e Citroen C4 Picasso, offrono una visuale diversa della strada. Gli occhi dei passeggeri si trovano 40 mm più in alto rispetto a C5, e 80 mm più in basso rispetto a Citroen C4 Picasso. Il risultato rappresenta un compromesso interessante: posto di guida da coupé, con volante verticalizzato, campo visivo decisamente più alto, resa strutturale elevata, grande spazio interno rispetto al volume esterno. L’abitabilità nei posti posteriori e il volume del bagagliaio, facilmente accessibile, sono dello stesso ordine di grandezza di Citroen C5. La compattezza rappresenta un grande vantaggio nell’utilizzo urbano, e permette grande dinamismo alla guida di Citroen DS5.

La Meccanica

Assali adatti alla sportività di Citroen DS5

Come gli altri modelli di questa piattaforma, Citroen DS5 è dotata di assale pseudo McPherson nella parte anteriore e di traversa deformabile nella parte posteriore. Come su Citroen C4 Picasso, la posizione degli ammortizzatori posteriori prevede un’inclinazione specifica, che non influisce sul volume del bagagliaio. La larghezza minima tra passaruota (1202 mm) permette di trasportare facilmente oggetti ingombranti. Delle rondelle idroelastiche sui fissaggi anteriori dell’assale posteriore permettono gradi diversi di rigidità: in senso longitudinale (più accentuata per il comportamento su strada) e verticale (alleggerita per filtrare i difetti della strada e per un miglior ammortizzamento della sospensione). Il passo allungato e le carreggiate anteriore e posteriore ampliate contribuiscono attivamente alle caratteristiche dinamiche studiate per Citroen DS5. Le regolazioni adottate per flessibilità ed ammortizzamento privilegiano il dinamismo e la tranquillità, in linea con la promessa espressa dallo stile e dalle peculiarità di ogni modello della gamma DS. Il risultato ottenuto riduce i movimenti della scocca, limitando il rollio in qualunque circostanza. Il dinamismo non compromette la sicurezza o la facilità di guida. Per una sicurezza totale tutte le versioni di Citroen DS5 dispongono di serie di numerose funzioni di assistenza alla guida: l’ESP, con l’Intelligent Traction Control sull’assale anteriore, e antislittamento sull’assale posteriore, ABS con l’aiuto alla frenata d’emergenza e il ripartitore elettronico sull’assale posteriore, la funzione partenza assistita su pendenza (Hill assist). Per l’assale anteriore vengono adottate regolazioni diverse in funzione delle motorizzazioni o delle versioni: i componenti principali interessati sono gli ammortizzatori e le molle. La versione Hybrid4 dispone di una barra stabilizzatrice da 25 mm invece di 23,5. Le regolazioni dell’assale posteriore sono analoghe a quello posteriore per differenziare le versioni.

L’assale posteriore della versione Hybrid4 è specifico, di tipo a bracci multipli. Questa tecnologia integra al centro il motore elettrico, il riduttore e gli alberi di trasmissione. Questo insieme, studiato per essere montato su varie piattaforme del gruppo, è prodotto in una linea specifica a Mulhouse, e assemblato direttamente sulla scocca nel centro di produzione di Citroen DS5, a Sochaux. Per la  struttura dell’assale, le regolazioni di Hybrid4 sono totalmente specifiche. In caso di scarsa aderenza, la modalità 4WD può essere attivata temporaneamente e automaticamente, per permettere a Citroen DS5 di ritrovare l’aderenza. Tra i due assali possono essere effettuati trasferimenti di potenza automatici, per migliorare l’aderenza indipendentemente dalla modalità utilizzata. L’eccellente rigidità della scocca di Citroen DS5 contribuisce attivamente e positivamente al comportamento su strada. Il risultato è un comportamento preciso; la rigidità antirollio favorisce la tenuta di strada della vettura.  Il dinamismo di Citroen DS5 è in linea con gli altri modelli della linea DS e propone un’eccellente reattività alle sollecitazioni richieste dal conducente.

Pneumatici e Cerchi in lega

La definizione dei pneumatici è specifica per le motorizzazioni e per il diametro del cerchio utilizzato. Sono disponibili 4 misure, con pneumatici Michelin per i modelli 215/60 R 16 (Michelin Energy Saver) e 225/50 R 17 (Michelin Primacy HP). Continental fornisce pneumatici 235/45 R 18 (Continental Sport Contact 3) e 235/40 R 19 (Continental Sport Contact 3).

Cerchi in lega da 16 a 19 pollici: stile ed efficienza

DS5 offre un’ampia scelta di cerchi in lega. Da 16 a 19 pollici, secondo la versione e la motorizzazione. Le denominazioni sono: Airflow per i cerchi da 16 pollici, Houston per i 17 pollici, Canaveral (diamantati Nero o Grigio brillante per i 18 pollici e Cairns (diamantati Nero o Grigio opaco) per i 19 pollici. La motorizzazione THP 200 è dotata di serie di cerchi da 19 pollici.

Lo sterzo: il piacere di guidare

Il servosterzo elettroidraulico di DS5 beneficia di una calibrazione particolare per far arrivare sensazioni e informazioni precise al conducente, Le caratteristiche tecniche e le regolazioni specifiche dell’assale anteriore migliorano le informazioni inviate al conducente. Il rapporto di demoltiplicazione, da 16 o 16,1 a 1 secondo le versioni, rappresenta un ottimo compromesso tra la vivacità necessaria al confort di utilizzo, un buon centraggio ad alta velocità e la facilità di utilizzo nella guida quotidiana. Per sensazioni sempre più simili a quelle di un coupé dinamico, l’angolo d’inclinazione del volante è portato a 21°, grazie all’utilizzo di un terzo cardano situato sul piantone dello sterzo.

Impianto frenante: all’altezza del comportamento su strada

Gli organi di frenata di DS5 sono dimensionati in modo da rispettare le specifiche tecniche originali, basate su potenza ed endurance. La frenata è potente e facile da dosare, anche in caso di frenate a fondo. L’assale anteriore prevede dischi ventilati da 302 mm (THP 155, e-HDi 110 o 340 mm di diametro (sulle altre versioni), l’assale posteriore dischi da 268 o 290 mm per le versioni THP 200 e Hybrid4.

Aerodinamica ottimizzata

Il trattamento aerodinamico di Citroen DS5 presenta diversi vantaggi: riduzione dei consumi di carburante e delle emissioni di CO2, ma anche acustica e prestazioni stradali migliorate. La progettazione si è concentrata sullo stile esterno e sull’applicazione di numerosi dispositivi aerodinamici. I principali adattamenti dello stile esterno riguardano il frontale, la forma del paraurti, il montante del parabrezza e la creazione di aperture specifiche studiate per creare un flusso d’aria attorno alle ruote anteriori. Nella parte posteriore di Citroen DS5 la compattezza e lo stacco verticale del tetto limitano sensibilmente le turbolenze aerodinamiche. I deflettori laterali, inseriti nelle fiancate, realizzati in policarbonato, migliorano la circolazione dell’aria. Ulteriori dispositivi aerodinamici adottati sono: entrata d’aria pilotata sul frontale, schermi nel sottoscocca, paraspruzzi davanti alle ruote anteriori, presa d’aria con alette davanti alle ruote anteriori. Questi vari adattamenti ed evoluzioni permettono a Citroen DS5 un buon livello aerodinamico: il SCx è di 0,690 e il Cx di 0,294.

Acustica e Confort

Il trattamento acustico è uno dei fattori principali del confort percepito da conducente e passeggeri. Su Citroen DS5 è stato trattato l’insieme delle fonti di emissione, fino a raggiungere livelli estremamente bassi. Sono state trattate tutte le emissioni di origini diverse sia meccaniche che aerodinamiche. Il benessere degli occupanti e l’ambiente ovattato non viene turbato da nessuna fonte sonora. Come Citroen C5, Citroen DS5 beneficia di un trattamento che la isola completamente dalla rumorosità esterna che filtra i rumori aereodinamici e della strada. Le principali modifiche che hanno portato a questo risultato riguardano:

  • La scocca, dai punti di saldatura ottimizzati, con lamiere rese più spesse in alcune zone importanti e l’aggiunta di rinforzi sui punti sensibili alle vibrazioni, come i montanti del parabrezza… Alla base del parabrezza e nel sottoscocca laterale, ad esempio, sono stati inseriti degli inserti insonorizzanti. L’insonorizzazione è favorita anche dal vetro posteriore laterale in policarbonato
  • Le porte e le fiancate, con i profili anteriori cromati dei parafanghi, studiati per evitare i rumori aerodinamici. Il profilo delle guarnizioni di tenuta delle porte e dei vetri è stato ridefinito, con stacchi ottimizzati e l’aggiunta di parti prestampate. Per ottimizzare la tenuta, ridurre le perdite e limitare le fonti aerodinamiche è stata aggiunta schiuma poliuretanica in più punti. Nell’ossatura delle porte sono installate delle pellicole di tenuta e degli otturatori
  • Il vano motore, con fonoassorbenti nelle zone di emissione
  • All’interno dell’abitacolo, con materiali fonoassorbenti e insonorizzanti disposti sulle fonti sonore
  • Un trattamento dei rumori dei vari organi, per eliminarli o renderli meno fastidiosi
  • Infine è stata trattata la rumorosità delle motorizzazioni, per una colorazione sonora più velata e la riduzione dei rumori “sporchi”. Infine la motorizzazione THP 200 è dotata di sound system, per una colorazione specifica durante le accelerazioni e le riprese.

Prestazioni e Sicurezza

Color Head-Up Display

Questo sistema permette di visualizzare direttamente nel campo visivo del conducente le principali informazioni necessarie alla guida del veicolo. Il posizionamento della lama consente al conducente di non distogliere lo sguardo dalla guida e limita il tempo di reazione in caso di emergenza. Le informazioni vengono proiettate su una lama trasparente situata sul cruscotto, sopra al quadro strumenti. La visualizzazione è gestita da 3 interruttori situati sulla console del tetto: uno attiva il sistema (la scelta resta memorizzata per l’eventuale apertura automatica della lama all’inserimento del contatto). Gli altri due servono alla regolazione della luminosità e al posizionamento in altezza dell’informazione sulla lama.

Rilevazione bassa pressione pneumatici

Questo tipo di rilevazione, disponibile con cerchi da 19 pollici,  offre diversi vantaggi, che riguardano la sicurezza degli occupanti ma anche delle persone e degli oggetti che si trovano all’esterno del veicolo, che potrebbero subire danni per lo scoppio di un pneumatico. Una perdita di pressione di 0,3 bar su uno dei pneumatici viene segnalata con un doppio allarme, sonoro e visivo. Una perdita di 0,6 bar, che potrebbe indicare una foratura, è completata dall’accensione della spia Stop. Il sistema invita inoltre il proprietario a rispettare le pressioni di gonfiaggio consigliate. Una pressione conforme permette di ridurre i consumi e le emissioni di CO2, l’usura e la rumorosità dei pneumatici, ma anche di beneficiare delle migliori prestazioni su strada di Citroen DS5.

La telecamera di retromarcia

La telecamera di retromarcia, ubicata in posizione discreta sopra la targa posteriore, rinvia un’immagine a colori sul display del sistema di navigazione, previsto sistematicamente. Si attiva automaticamente all’inserimento della retromarcia. L’immagine prevede anche dei riferimenti visivi: rossi, per indicare il limite del paraurti posteriore, verdi per indicare la direzione generale di Citroen DS5. La telecamera completa i sensori di parcheggio sempre presenti. L’informazione trasmessa da questi ultimi viene riportata su una sagoma ridotta nell’angolo superiore destro dello schermo.

Funzione Cornering Light

L’insieme della gamma dispone della funzione Cornering Light, che offre un’illuminazione angolare, molto utile in svariate situazioni. Questa funzione, collegata ai fendinebbia, eroga un’illuminazione fino a 75° a sinistra o a destra del veicolo. Permette di vedere più chiaramente la strada, e si rivela molto utile in situazioni diverse, come parcheggi non illuminati con ostacoli, un bivio in aperta campagna. La funzione Cornering Light, automatica e disattivabile con il computer di bordo, è attivata da diversi parametri: velocità del veicolo, angolo applicato al volante, o con l’indicatore di direzione.

Fari bi-xeno ad orientamento intelligente

Citroen DS5 può essere dotata di fari bi-xeno ad orientamento intelligente, che aumentano la visibilità, migliorando la sicurezza e il confort di guida. Questi fari, dal colore prossimo alla luce del giorno, riducono notevolmente la fatica visiva; la maggiore potenza migliora la visuale della strada e quindi anche delle situazioni di pericolo. Il fascio luminoso direzionale è orientato nel senso della curva. L’angolo adottato dai fari, maggiore sul lato interno del veicolo, arriva a 15°. Varia secondo due parametri: la velocità del veicolo e l’angolo di rotazione del volante.  Questa funzione è attiva con gli anabbaglianti e gli abbaglianti.

Commutazione automatica dei fari abbaglianti

La funzione commutazione automatica dei fari abbaglianti, che offre confort e tranquillità durante la guida notturna, si attiva con un pratico pulsante, a sinistra del conducente. Entra in funzione quando si commuta sugli abbaglianti. Il suo funzionamento è gestito dalla telecamera situata nella parte superiore del parabrezza. La telecamera rileva la presenza di altri veicoli, che viaggiano nella stessa direzione o in senso contrario, per gestire in modo automatico l’accensione e lo spegnimento degli abbaglianti.

Partenza assistita su pendenza (Hill Assist)

Questa funzione, presente su tutta la gamma, facilita le manovre in pendenza, bloccando DS5 per circa 2 secondi dopo aver rilasciato il pedale del freno, su pendenze superiori a 3 gradi. Il conducente ha quindi il tempo necessario a spostare il piede sull’acceleratore e avviare la vettura.

Intelligent Traction Control

L’Intelligent Traction Control, valido aiuto alla guida in condizioni meteorologiche difficili, è un sistema antislittamento più efficace rispetto alle proposte tradizionali. E’ presente su tutta la gamma Citroen DS5, compresa la versione Hybrid4. E’ sempre attiva, ed entra in funzione in modo autonomo per aiutare il conducente in particolare su fondi innevati o ghiacciati. La funzione non interrompe l’accelerazione quando le ruote motrici slittano, ma cerca in modo permanente la migliore aderenza, autorizzando un leggero slittamento delle ruote. Il controllo dello slittamento delle ruote motrici permette al conducente di proseguire il viaggio, anche nei casi in cui, senza il supporto di questa funzione, sarebbe rimasto bloccato. Senza arrivare alle prestazioni di un veicolo a 4 ruote motrici, questa funzione soddisfa le esigenze della maggior parte dei clienti, in particolare se il veicolo è dotato di pneumatici invernali. Sulla versione Hybrid4 questa funzione è potenziata dalla presenta di un sistema antipattinamento tradizionale sull’assale posteriore.

Regolatore e limitatore di velocità con memorizzazione

Il regolatore e limitatore di velocità sono programmabili. Oltre all’utilizzo tradizionale, è possibile attraverso il computer di bordo o l’autoradio (secondo le versioni) preprogrammare 5 velocità diverse, secondo le abitudini e i limiti in vigore, e renderle facilmente utilizzabili. Oltre alla facilità d’uso, questa funzione permette al conducente di rimanere concentrato sulla guida.

Indicatore di cambio di rapporto

Per rispondere alle crescenti richieste degli utilizzatori in termini di consumi e di emissioni a effetto serra, Citroen DS5 propone una funzione che permette di conoscere il momento migliore per l’inserimento delle marce. L’Indicatore di Cambio di Rapporto (ICR) viene proposto sulle versioni con cambio meccanico, ad eccezione della motorizzazione THP 200 e della versione Hybrid4. Un messaggio al centro del contagiri indica al conducente il rapporto da inserire per una guida più economica. Questa tecnologia, particolarmente adatta ai motori moderni che dispongono di una coppia notevole ai bassi regimi, informa il conducente che è possibile inserire la marcia superiore. In alcuni casi può proporre di saltare una o due marce, passando ad esempio dalla terza alla quinta, senza rischi per la sicurezza o per la meccanica. L’ICR è una funzione di assistenza alla guida, che lascia comunque il conducente libero di seguire o non i suggerimenti forniti.

La navigazione eMyWay con indicazione delle velocità massime autorizzate

Il sistema di navigazione eMyWay proposto su DS5 offre numerose funzioni in grado di soddisfare gli utilizzatori. Abbinato a un display ad alta risoluzione, permette una visualizzazione 2D/3D particolarmente visibile e precisa. eMyWay funziona con un hard disk da 30 Gb che integra l’insieme delle informazioni. Tra le numerose funzioni e informazioni disponibili troviamo l’indicazione della velocità massima consentita sulla corsia utilizzata, la compatibilità iPod, con la possibilità di leggere diversi formati (ACC, FLAC, OFF, OGG e WMA) e l’audio streaming Bluetooth, per ascoltare file musicali memorizzati su un telefono cellulare. Il display del sistema di navigazione viene usato anche per proiettare le immagini della telecamera di retromarcia, abbinata sistematicamente.

Keyless Access & Start

La funzione permette l’accesso e l’avviamento del motore di Citroen DS5 con la chiave elettronica in tasca. Il sistema funziona con antenne situate nelle maniglie esterne, che rilevano la presenza della chiave elettronica in un raggio di 2 metri, autorizzando l’apertura del veicolo. Un sensore nella maniglia rileva la presenza della mano tra la maniglia e la lamiera della porta, e ordina lo sbloccaggio di Citroen DS5. Quando si sfiora il lato esterno della maniglia della porta, nella zona dotata di sensore, il veicolo si chiude. Il bloccaggio del veicolo è confermato dalla chiusura dei 2 retrovisori esterni e dall’accensione temporizzata degli indicatori di direzione. Il motore viene acceso e spento premendo il pulsante di avviamento “START STOP” sul cruscotto. Questa manovra è autorizzata quando i sensori interni rilevano la presenza della chiave elettronica. Sulla versione Hybrid4 l’avviamento del veicolo è confermato dall’accensione di una spia READY sul quadro strumenti. Quando il motore è avviato e la chiave non è più all’interno della vettura il motore non si spegne, per motivi di sicurezza ma, dopo aver spento il motore, non è più possibile riavviarlo se non con la presenza della chiave all’interno del veicolo. Con veicolo in movimento è possibile spegnere il motore premendo il pulsante di riavviamento per oltre 3 secondi. La chiave elettronica conserva le funzioni tradizionali di apertura e chiusura delle porte e del bagagliaio. Nel primo livello di finiture, dopo aver inserito la chiave nel relativo alloggiamento, è presente un avviamento ad impulsi.

Sistema audio

Citroen DS5 dispone di un sistema audio con software di trattamento del suono, che per una migliore spazializzazione sonora; il risultato offre un suono fedele e ben distribuito all’interno dell’abitacolo. Il sistema prevede 3 diversi tipi di trattamento:

  • Software di trattamento audio, che diffonde musica e voce in modo omogeneo nell’abitacolo,
  • Tecnologia di spazializzazione del suono (Arkamis), per sensazioni sonore precise e realistiche,
  • Sonorità autentica, che corregge le imperfezioni indotte dai limiti fisici degli altoparlanti e dalle limitazioni dell’abitacolo, per una resa sonora ampia e chiara.

Nel vano dell’appoggiagomito anteriore delle prese USB e jack permettono di collegare varie apparecchiature portatili,  controllate con i comandi del sistema audio. Per i clienti più esigenti è disponibile un’offerta di alta gamma. Realizzato in collaborazione con lo specialista DENON, questo sistema Hi-Fi dispone di 10 altoparlanti: uno centrale anteriore, un subwoofer sul lato destro del bagagliaio, nel rivestimento e un amplificatore digitale. Questa offerta crea nell’abitacolo un ambiente sonoro realistico, coerente e fedele alla registrazione, con la riproduzione delle frequenze estreme e basse, basse e intermedie dello spettro udibile.

Black panel

La funzione Black Panel permette di spegnere la maggior parte dei display del cruscotto con il tasto del frontalino (per i modelli dotati di navigatore) o con il menu « list » per gli altri modelli. Restano attive l’indicazione della velocità e le spie d’allarme. Gli indicatori possono essere riaccesi se sollecitati dal conducente (per la variazione dell’impostazione del regolatore di velocità) o per la diffusione di un’informazione importante (accensione della spia della riserva carburante). All’attivazione del black panel le informazioni della proiezione sul parabrezza dei dati di guida non vengono modificate. La funzione Black Panel può migliorare notevolmente il confort dei passeggeri, in particolare dei bambini durante i viaggi notturni.

DS5 è prodotta in Francia, nel Centro di Produzione di Sochaux; qui vengono applicate specifiche procedure di controllo per raggiungere il livello di qualità richiesto all’uscita dalla fabbrica e sin dal momento del lancio. Con frequenza e rigore sempre maggiori vengono effettuati controlli di aspetto, di realizzazione geometrica, di conformità, di tenuta, di qualità e di funzionalità. Ogni veicolo prodotto è testato su pista in dinamico, per verificare il funzionamento di tutti gli organi ed equipaggiamenti, sia funzionali che di confort. Prima di lasciare il centro di produzione ogni Citroen DS5 viene dotata di specifiche protezioni, per limitare i rischi durante il trasporto verso i luoghi di consegna al cliente. E’ stata predisposta una procedura di preparazione specifica destinata al punto vendita; ogni auto sarà protetta da un telo, da togliere solo in presenza del cliente.

Un pensiero riguardo “Citroen DS5: report completo su dotazioni, prestazioni e tecnica

  • Vorrei conoscere le prestazioni della telecamera posteriore, in retromarcia e versione notturna. Possibilmente con qualche immagine
    Grazie

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.