Valentino Rossi e Nicky Hayden a Wrooom 2012: pronti a tornare in azione con la Ducati GP12

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

I piloti del Ducati Team sono stati i protagonisti della prima giornata di Wrooom 2012 a Madonna di Campiglio, con Nicky Hayden primo a “scendere in pista” per rispondere alle domande della stampa internazionale ospite dell’evento. Il pilota americano, che si sta rapidamente riprendendo dall’infortunio alla scapola sinistra tanto da aver già rimosso il tutore protettivo, ha successivamente passato il testimone a Valentino Rossi apparso sorridente e motivato a tornare in sella tra poco più di due settimane per l’inizio dei test invernali. “Sto già molto meglio”, ha confermato Nicky Hayden, “e questo mi ha permesso di levare il tutore secondo le tempistiche previste. Qui a Madonna di Campiglio sto riprendendo a fare un po’ di training, per il momento solo con la cyclette, seguito dal fisioterapista della squadra, con l’obiettivo di arrivare ai test di Sepang (dal 31 gennaio al 2 febbraio ndr) con più forza possibile. Non vedo l’ora di guidare la GP12, perché per me sarà la prima volta in assoluto. Non avevo potuto provare nei test post gara di Valencia e non perderò certo i prossimi. Non ho mai fatto mistero di preferire l’attuale cilindrata alle 800cc anche se rispetto al 2006 molte cose sono diverse, a partire dalle gomme, e anche l’elettronica è stata evoluta parecchio. Avremo più potenza e dovremo trovare il bilanciamento giusto per gestirla e sfruttarla al meglio.  Durante l’inverno sono stato in contatto costante con Filippo (Preziosi) e i ragazzi del Reparto Corse e so che hanno lavorato tantissimo. A Sepang avremo molte cose da provare e sono consapevole che non sarà facile ma anche fiducioso di cominciare a ridurre le distanze, da qui alla prima gara in Qatar. Credo nella Ducati, in questo progetto e in Filippo e ho voglia di tornare in sella alla mia Ducati il prima possibile”.

“Si comincia con un altro spirito”, ha esordito sorridendo Valentino Rossi, “Nel 2011 sono arrivato al Wrooom ancora in convalescenza dall’operazione alla spalla e in seguito la stagione non è andata assolutamente come speravamo. Per quest’anno Filippo (Preziosi) ha progetto una moto diversa e in Ducati hanno fatto un grande sforzo per averla per l’inizio dei test invernali. Sono stato in azienda, l’ho vista al computer, è bellissima. A Sepang non ci aspettiamo che sia immediatamente perfetta quanto piuttosto di capire se abbiamo lavorato nella direzione giusta. Siamo molto realisti, il nostro obiettivo è quello di ridurre le distanze dai nostri avversari, passo dopo passo, lavorando in maniera logica. Poi da lì riuscire rifinire i dettagli per essere competitivi per provare a vincere. Una delle cose fondamentali  per andare forte è riuscire a fare lavorare bene le gomme quindi insieme a Filippo abbiamo cercato di pensare a una moto che permettesse loro di rendere al meglio. Vedremo se ci siamo riusciti. Lavorare in Ducati mi piace, mi trovo bene perché si respira una bella atmosfera e ci crediamo tutti”.

Domani si prosegue con la conferenza stampa di Filippo Preziosi, Direttore Generale e Tecnico di Ducati Corse, che entrerà più in dettaglio sullo sviluppo della moto e sul programma tecnico che permetterà alla Desmosedici GP12 di affrontare al meglio la nuova stagione MotoGP.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.