OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

Inverno 2012 – 2013: anche quest’anno Gommeblog.it vi propone un Long test invernale atto a verificare le performance di auto + gomme termiche in condizioni fredde. Quest’anno la nostra scelta è andata su Smart Fortwo 1.0 mhd equipaggiata con pneumatici invernali Continental ContiWinterContact TS 800.

Da vicino: ContiWinterContact TS 800

Continental ContiWinterContact TS 800 sono pneumatici invernali progettati appositamente per poter esaltare le prestazioni di auto compatte, vetture che quotidianamente devono destreggiarsi prontamente nel traffico cittadino, “giungla” dove si effettuano frequenti accelerazioni e frenate.

Caratterizzati da un battistrada unidirezionale studiato per assicurare sempre massimo grip anche nelle condizioni più avverse, le gomme Continental ContiWinterContact TS 800 presentano lamelle dal disegno a nido d’ape, disegno pensato per garantire una migliore tenuta sia su manto innevato o ghiacciato, sia su asfalto asciutto e bagnato.

Smart-Continental-TS800-1

Prime impressioni di guida con le ContiWinterContact TS 800

Montate sulla vettura il 14 Novembre 2012, le ContiWinterContact TS 800 si sono da subito dimostrate gomme invernali adatte non solo a fondi innevati; le prestazioni su strada fredda e umida sono infatti elevatissime, sia su percorrenze urbane – extraurbane, sia su impervie strade di montagna.

In presenza di asfalto freddo e bagnato, salta subito all’occhio la reattività della gomma, specialmente durante le frenate o nei repentini cambi di direzione.

È proprio in questi frangenti che le ContiWinterContact TS 800 dimostrano a pieno il duro lavoro svolto dal centro ricerca e sviluppo Continental; in termini di spazi di frenata su asfalto freddo e bagnato queste gomme invernali denotano quanta differenza di aderenza passi (in condizioni invernali) tra una gomma estiva ed un pneumatico invernale di ottima fattura.

Smart-Continental-TS800-11

In frenata e nei cambi di direzione improvvisi (atti a simulare una manovra di emergenza) le ContiWinterContact TS 800 si dimostrano estremamente pronte. Il grip è elevato ed avvertibile tanto da ritardare al massimo i vari controlli elettronici di trazione e stabilità, non disinseribili su Smart.

Apprezzabile anche il comfort acustico: ad andature autostradali ContiWinterContact TS 800 consentono una marcia fluida e poco rumorosa, marcia che, grazie anche all’assetto rigido della piccola tedesca non risulta penalizzata.

ContiWinterContact TS 800 essendo gomme invernali, quindi pensate per garantire massime prestazioni non solo su neve ma durante tutto l’interno arco invernale, uniscono un battistrada intagliato (per una massima trazione e frenata su fondi innevati e ghiacciati) ad una rigidità dei tasselli di gomma ottimale, rigidità che risulta fondamentale per ottenere elevata precisione di guida e massimo grip. Grazie a questi accorgimenti l’effetto “galleggiamento” tipico di molte coperture termiche è praticamente inavvertibile.

Non chiamatele solo “gomme da neve”

Naturalmente, nonostante i pneumatici invernali moderni possano garantire massima sicurezza al volante già da 7° C, è fondamentale testarne le performance su il loro habitat naturale, ghiaccio e neve. Appunto in questo contesto 100% invernale, le ContiWinterContact TS 800 si sono rivelate gomme ottime e in grado di districarsi agevolmente anche sulle salite più ripide, salite in cui onestamente non pensavamo di riuscire a salire con la nostra piccola Smart 1000.

Invece con quattro gomme ContiWinterContact TS 800, la nostra piccola ma tanto amata City Car è riuscita ad “arrampicarsi” quasi ovunque: la particolare struttura a lamelle e la mescola delle gomme invernali Continental, mescola in grado di restare morbida anche nelle condizioni più estreme, hanno consentito di raggiungere performance elevatissime, performance che onestamente con 4 gomme estive e un paio di catene non sappiamo se saremo riusciti ad equiparare.

La bontà di queste gomme termiche si fa infatti avvertire non solo in fase di ripartenza in salite ma anche e soprattutto  in discesa, specialmente nelle zone meno assolate in cui è facile trovare zone ghiacciate estremamente scivolose e pericolose.

Smart-Continental-TS800-2

I test TCS lo dimostrano

A riprova di quanto detto, anche gli ultimissimi test su pneumatici invernali effettuati dal TCS, il Touring Club Svizzero si esprimono in merito (Leggi Qui per approfondire: Test Pneumatici Invernali 2012):

  • Voto Complessivo MOLTO CONSIGLIATO
  • Miglior Voto su Neve (68%)
  • Ottima votazione su Carreggiata Bagnata (70%)
  • Pneumatico molto equilibrato
  • Buono in tutte le discipline relative alla sicurezza

Clicca sull’immagine per ingrandire

Continental: oltre mezzo secolo di performance invernali

Non a  caso le nostre TS 800 derivano dalla tecnologia Continental, tecnologia che nel tardo autunno del 1952 inventò per prima la traversata del Passo del Gottardo completamente innevato utilizzando autovetture equipaggiate con ruote prive di qualsiasi sussidio metallico ed ausiliario per far aderenza su neve e ghiaccio. Lasciate così a casa le abituali catene ed i più sofisticati pneumatici chiodati, la spedizione composta prevalentemente da vetture dotate – come d’uso all’epoca – del motore anteriore e della trazione sulle sole ruote posteriori (erano della partita anche due italianissime Fiat 1100 e Alfa Romeo Giulietta), superò agevolmente le nevi delle Alpi grazie ad una innovativa copertura dal battistrada artigliato che aprì la via al moderno pneumatico invernale: il Continental M+S

Smart-Continental-TS800-14

Da quei lontani anni di metà del secolo scorso, attraverso l’evoluzione del sistema della tassellatura, l’introduzione delle lamellature prima elastiche e poi sinusoidali, l’adattamento progressivo delle diverse generazioni di mescola silica, Continental è stata da sempre all’avanguardia ed in grado di offrire al mercato prodotti premium che caratterizzano l’eccellente qualità di guida in condizioni stradali invernali, con occhio di riguardo alla sicurezza in frenata senza dimenticare però anche aspetti come la resa chilometrica, il confort acustico e plastico, e l’impatto ambientale.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=IHAxxv6GWXA’]

Conclusioni

ContiWinterContact TS 800 ci sono piaciuti veramnete tanto: con la piccola Smart siamo riusciti ad andare quasi ovunque, abbiamo guidato in montagna a oltre 1600 m di altezza, tra nuvole, nebbia e sotto una pioggia battente; abbiamo affrontato salite e discese sia innevate che sia ghiacciate eppure, queste gomme invernali non ci hanno mai costretto a scendere e .. spingere.

In presenza di asfalto bagnato e freddo abbiamo potuto registrare una guida sicura ed una frenata potente; il feeling di guida è risultato molto buono, così come buono è il comfort acustico, anche a regimi autostradali …

insomma, compagne ideali per una guida invernale sicura e decisamente “Smart”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.