OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Land Rover presenta un prestigioso aggiornamento della Freelander 2, che ora vanta maggiore comfort, praticità e piacere di guida. Nuovi colori, nuove caratteristiche del design esterno, equipaggiamenti di livello superiore e un nuovo motore leggero a benzina rendono questa Freelander 2 un SUV sempre più accattivante. I livelli dell’equipaggiamento interno della Freelander 2 raggiungono nuovi standard, con una serie d’importanti novità, che comprendono tre nuove combinazioni di colori, una nuovissima consolle centrale, un touch screen da 7” a colori, un sistema audio Meridian potenziato, un climatizzatore programmabile settimanalmente e il navigatore satellitare in opzione.

Land Rover Freelander 2 - 46

Il sistema d’avviamento Passive Start elimina la necessità di inserire il telecomando nell’apposito supporto, mentre il freno di stazionamento elettrico “intelligente” modula la forza frenante in ragione della pendenza del terreno sul quale si parcheggia. Fra le altre novità della Freelander 2: i comandi vocali Say What You See, facilitati da suggerimenti visivi, e la telecamera posteriore.

I dettagli del design esterno sono stati rinnovati e donano al veicolo un aspetto coordinato e perfettamente integrato; fra questi i gruppi ottici anteriori e posteriori più attuali a tecnologia LED e una nuova caratteristica grafica delle luci diurne. Sono inoltre disponibili i nuovi cerchi in lega da 17” anche sugli allestimenti entry level, e un Body Styling Pack per i modelli SE.

Le novità motoristiche della Freelander 2 comprendono l’impiego del 4 cilindri benzina Si4 turbocompresso, che sostituisce l’SI6 a sei cilindri. Si tratta essenzialmente del medesimo motore Si4 GTDi che equipaggia la Range Rover Evoque, caratterizzato dal peso contenuto e che eroga una potenza superiore a quella dell’Si6, pur con consumi ridotti ed emissioni di CO2 inferiori del 14%, con un valore di 224 g/km.

Tutte queste eccezionali nuove caratteristiche sono avvalorate dalle 5 stelle NCAP, ottenute dalla Freelander per la sicurezza degli occupanti. Come SUV più capace della sua classe la Freelander 2 offre grande durata, e le sicure prestazioni su qualsiasi terreno, su asfalto e in fuoristrada, che solo una Land Rover sa offrire.

Un interno ricco di emozionanti caratteristiche – Le nuove caratteristiche e i pratici opzionali offrono numerosi vantaggi ai clienti che desiderano un veicolo multiruolo, attuale, perfetto per ogni terreno. La prima cosa che si nota entrando nel moderno abitacolo della Freelander 2 è la nuovissima consolle centrale. Il selettore originale del Terrain Response è stato sostituito da interruttori, e sotto la saracinesca scorrevole si cela un utile spazio portaoggetti aggiuntivo. Il tema opzionale Dynamic, riservato ai modelli SE, offre la scelta fra tre colori: Ebony, Ivory o Pimento, ognuno con impunture e rivestimenti delle portiere coordinati a perfezionare il look d’insieme.

Oggi tutta la gamma Freelander vanta un nuovo pannello strumenti, con un nitido schermo da 5”, inserito fra i quadranti principali, che riporta le informazioni più importanti relative al veicolo, quali la temperatura, il livello del carburante, i rapporti del cambio e la modalità del Terrain Response; a fare da complemento, gli interruttori sul volante comandano la comparsa di menù a tendina e i dettagli sulle regolazioni del veicolo.

Land Rover Freelander 2 - 27

Il freno di stazionamento elettrico intelligente, che offre più sicurezza e maggiore spazio a disposizione in cabina, modula la forza frenante a seconda della pendenza sulla quale il veicolo è parcheggiato. Questo sistema è così evoluto da variare il proprio comportamento anche in base alla temperatura dei freni: se questi sono caldi viene effettuato un controllo periodico per assicurarsi che la loro tenuta non diminuisca con il raffreddamento dei componenti. Nonostante sia azionato da un solo interruttore, il freno di stazionamento può essere usato anche come freno di emergenza, nel qual caso seleziona automaticamente il tipo di frenata più sicura, impiegando tecnologie di prevenzione dello slittamento. Come ulteriore caratteristica di sicurezza, il freno può essere disinnestato solo se il sedile di guida risulta occupato.

Per partire, il nuovo e pratico sistema di avviamento Passive Start elimina la necessità di posizionare il telecomando nell’apposito supporto; è, infatti, sufficiente che la chiave sia all’interno del veicolo per poter avviare il motore al tocco di un pulsante. Un’altra nuova caratteristica per la Freelander 2 è il climatizzatore a programmazione settimanale selezionabile dal touch screen, che permette di scaldare il motore prima di entrare nel veicolo.

Nel 2012 viene montata anche una telecamera posteriore, le cui immagini sono inviate allo schermo di infotainment con sovraimpressa una grafica dinamica che indica l’ingombro del veicolo e la traiettoria prevista in retromarcia. Il sistema comprende anche l’assistenza all’aggancio del rimorchio Hitch Assist, la cui grafica mostra la posizione del gancio di traino. Il sistema di comandi vocali Say What You See suggerisce visivamente al guidatore le parole da pronunciare per il controllo delle funzioni dell’impianto audio, del navigatore satellitare, del climatizzatore e del telefono, con indicazioni che appaiono sullo schermo in modo semplice e progressivo.

Il sistema di navigazione vanta un disco rigido più veloce con tutte le funzioni che il cliente Land Rover si attende, come pianificazione della rotta, zoom dinamico, visualizzazione delle corsie, Punti di Interesse e TMC. E’ inoltre possibile memorizzare e gestire per nome waypoint, posizioni e punti d’interesse.

Ai massimi livelli anche l’Infotainment – Per la prima volta sulla Freelander il prestigioso sistema audio Meridian è disponibile con potenza di 380 o 825 Watt. L’eccezionale sound della Meridian, regolabile tramite touch screen a colori da 7”, viene diffuso, con una qualità stereo insuperabile, da 11 altoparlanti nell’impianto da 380 Watt e da 17 altoparlanti surround con tecnologia Trifield nel sistema da 825 Watt, per un effetto acustico per tutti gli occupanti degno di una sala da concerto. Entrambi i sistemi sono completi di subwoofer per riempire le frequenze più basse, e del ricevitore Audyssey MultEQ. E’ inoltre disponibile, per i modelli entry level, un’unità da 80 Watt con 8 altoparlanti e display da 5” a colori.

Land Rover Freelander 2 - 35

I riproduttori, dotati di sintonizzatore AM/FM e DAB, supportano CD, DVD, Virtual CD, iPod e USB. Sono presenti anche una presa ausiliaria per jack da 3,5 mm per riproduttori esterni e lo streaming audio Bluetooth per qualsiasi dispositivo che lo supporti, incluse le cuffie. Il Virtual CD include un disco rigido che può memorizzare l’equivalente di 10 CD, identificabili tramite il database Gracenote.

Esterno ancor più prestigioso – La gamma Freelander acquisisce tre nuovi colori. Aintree Green, Havana e Mauritius Blue, e un nuovo cerchio in lega da 17”, disponibile come optional per i modelli entry level. Una gran varietà di nuovi dettagli esterni conferisce al veicolo un look prestigioso e coordinato. I gruppi ottici anteriori e posteriori, caratterizzati dalle più recenti tecnologie Xeno/LED, sono stati rivisti e rendono l’aspetto della Freelander 2 sempre più sportivo e deciso, a partire dalla nuova grafica delle luci diurne anteriori. Le cornici della griglia e dei fendinebbia si arricchiscono oggi di una finitura lucida, e cambia anche la verniciatura di alcuni dettagli della griglia e della presa d’aria sul parafango per armonizzare fra loro i diversi elementi.

Il line up dei modelli – A partire da questa generazione, i modelli Freelander non sono più identificati per motorizzazione, ma secondo i livelli di allestimento. La Freelander S, entry level della gamma, ha di serie i sedili in tessuto. La SE è valorizzata da particolari dettagli come le finiture lucide del contorno griglia, gli interni di pelle* e il sistema audio Meridian. La versione Dynamic, basata sulla SE, ha la presa d’aria sul parafango e le barre della griglia in colore nero lucido; all’interno, sedili elettrici sportivi in pelle, disponibili in tre combinazioni di colori. Il top di gamma è la HSE, con interni pelle goffrata e finiture di legno di serie. Sono in opzione i cerchi in lega da 19” finiti al diamante, le finiture di legno Grand Black Lacquer, così come i sedili di pelle Windsor, con tappetini in moquette pregiata per un tocco speciale.

Motore a benzina Si4 2.0 GTDi – Il nuovo quattro cilindri a benzina da 2.0 litri, che arricchisce il line-up della Freelander, presenta emissioni del 14% inferiori a quelle del precedente Si6. Il nuovo propulsore Si4 turbocompresso a iniezione diretta della Freelander 2 GTDi eroga 240 CV, e una coppia di 360 Nm, superiore del 7% a quella dello Si6, con una migliore distribuzione della coppia stessa per una guida rilassata e una potente risposta ai bassi regimi. Interamente in alluminio, è 40 kg più leggero del suo predecessore a sei cilindri, presenta emissioni pari a 224 g/km di CO2 ed è a norma Euro 5. Gli intervalli di manutenzione sono ora di 26.000 km.

Lo Si4 GTDi è stato introdotto per la prima volta con la Range Rover Evoque ed è ricco di avanzate caratteristiche tecniche, incluso un sistema d’iniezione diretta ad alta pressione e valvole di aspirazione e scarico a fasatura variabile. Un turbocompressore ad alta efficienza garantisce una risposta istantanea e un condotto di scarico di acciaio stampato consente di raggiungere rapidamente la temperatura operativa del convertitore catalitico e ridurre le emissioni. Fasce elastiche e punterie sono trattate con un rivestimento a ridotto coefficiente di attrito; i consumi diminuiscono da 10,7 a 9,6 l/100 km. Due contralberi assicurano una risposta dolce e progressiva, pari a quella di un motore a sei cilindri.

Meccanicamente il motore Si4 GRDi è praticamente identico alla versione montata sull’Evoque. Per equipaggiare la Freelander 2 sono stati necessari solo minimi cambiamenti ai punti di attacco e allo scarico, ridisegnato per accordarne la rumorosità all’interno della diversa scocca della Freelander. Anche il sistema di gestione del motore è stato leggermente modificato a causa dell’ingombro e dell’aerodinamica della Freelander, mentre potenza e coppia rimangono identiche a quelle dell’Evoque.

Al GTDi è accoppiata la trasmissione automatica a sei rapporti Aisin AWF21, rapida, raffinata ed efficiente, e la trazione integrale permanente con differenziale Haldex all’assale posteriore. La trasmissione è stata ridisegnata nel 2011, con un controllo avanzato della posizione Neutral, per ridurre il carico sul motore a veicolo fermo. L’efficienza è stata ulteriormente migliorata ridisegnando le frizioni e con l’impiego di olio a bassa viscosità; la trasmissione è adattiva sia in modalità normale sia in quella Sport. L’impareggiabile Command Shift della Land Rover permette la rapida selezione manuale dei rapporti, mentre il Terrain Response garantisce trazione e maneggevolezza in qualsiasi condizione di marcia.

Land Rover Freelander 2 - 48

Diesel raffinati ed economici – I clienti Freelander continuano ad avere l’imbarazzo della scelta fra due eccezionali e raffinati motori diesel, il TD4 2.2 litri da 150 CV e l’SD4 da 190 CV, con trazione integrale. Per una maggiore economia è disponibile un 2WD con motore eD4 2.2 litri da 150 CV. Equipaggiato con una trasmissione manuale a sei rapporti e Stop/Start, l’eD4 fa registrare consumi di 6 l/100 km ed emissioni pari a 158 g/km. I diesel sono stati perfezionati nel 2011, con un nuovo turbocompressore caratterizzato da una migliore risposta, e con una coppia massima di 420 Nm – un incremento del 5%. Sono stati inoltre dotati di filtro DPF di serie (con l’80% di riduzione dei particolati). Contemporaneamente le emissioni NOx sono state ridotte del 28%, e i tempi di risposta del sistema Stop/Start migliorati del 22%. Altri miglioramenti hanno riguardato l’efficienza – come una diversa taratura delle trasmissioni automatiche, olii a bassa viscosità e riprogettazione dei cuscinetti – mentre il livello di rumorosità è sceso di 2 dB.

Ricarica intelligente per un maggior risparmio di carburante – Tutte le Freelander sono dotate dell’Intelligent Power System Management (IPSM) Land Rover, che comprende la ricarica rigenerativa intelligente della batteria; il sistema assicura che, ove possibile, l’alternatore carichi la batteria solo quando il veicolo è in decelerazione, recuperando così energia cinetica senza consumare carburante. L’IPSM fa parte delle Tecnologie e_TERRAIN della Land Rover, un programma che ha come obiettivo il continuo miglioramento dell’efficienza ingegneristica di tutti veicoli del marchio.

Sicurezza, durata e capacità, nella tradizione Land Rover – I modelli 4WD (TD4, SD4 e Si4) sono tutti equipaggiati con lo stesso sistema intelligente di trazione integrale permanente, leader della categoria, che risponde in 150 millisecondi a qualsiasi variazione di aderenza ridistribuendo la coppia fra i due assali. Il Terrain Response ottimizza tutti i sistemi elettronici del veicolo secondo le condizioni del terreno, e conta quattro modalità: Guida Generica, Erba-Ghiaia-Neve, Solchi-Fango, e Sabbia. Il Gradient Release Control rende progressiva la partenza anche sulle salite e le discese più impegnative, infondendo sicurezza al guidatore qualunque sia la superficie che si trovi ad affrontare.

L’ineguagliabile dinamica su strada della Freelander 2, in parte derivante dalla straordinaria rigidità della scocca, è dovuta anche alla piastra strutturale nel sottoscocca anteriore che ottimizza la precisione dello sterzo, mentre i quattro punti di attacco rendono più stabile il motore accentuando la raffinatezza di guida.

La completa gamma di sistemi di stabilità comprende ABS, Controllo elettronico della trazione (ETC), Ripartitore elettronico di frenata (EBD), Controllo della frenata in curva (CBC), Assistenza alla frenata di emergenza (EBA), Controllo dinamico della stabilità (DSC), Controllo della Stabilità in rullio (RSC) e il Controllo della Coppia motrice in partenza.

La Freelander 2 ha naturalmente conseguito le 5 stelle Euro NCAP per la protezione dei passeggeri adulti, con i 7 airbag in dotazione: due a tendina, due anteriori, due per il torace e uno per le ginocchia del guidatore.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.