Marangoni inaugura un impianto di ricostruzione RINGTREAD a Kuwait City

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

Marangoni Retreading Systems è lieta di annunciare l’inaugurazione in Kuwait dell’impianto di ricostruzione RINGTREAD presso Al Zahem Industries; inaugurazione che segue un imponente processo di rinnovo che ha permeato molteplici aspetti dell’azienda. L’inaugurazione, avvenuta lo scorso 23 marzo, a Kuwait City ha riscosso un notevole successo e interesse tra le autorità locali, l’Ambasciatore d’Italia, Enrico Granara e quello dell’Iraq, Mohammed Hussein Bahr Al-Ulum, la stampa locale, le numerose flotte, lo staff e la proprietà Marangoni. In particolare, l’interesse è stato destato nei presenti dalla nuova tecnologia installata; macchinari creati e sviluppati da Marangoni per la produzione dei battistrada riscostruiti con il sistema ad anello RINGTREAD.

L’ispezionatrice shearographica, ITT 2500, un macchinario non distruttivo, assicura all’impianto una ricostruzione di qualità, poiché consente di individuare esattamente quali sono le carcasse che possono essere ricostruite da quelle che devono essere scartate, in quanto potrebbero generare delle rotture durante l’impiego qualora venissero ricostruite. La Ringtreader 2500, l’altra macchina installata, garantisce una più facile centratura dell’anello sulla carcassa, mediante un sensore laser che fornisce i dati al computer utilizzato per guidare il braccio di centraggio. Oltre agli equipaggiamenti, Al Zahem Industries ha investito in formazione al fine di creare un gruppo di operatori altamente specializzati nella riparazione e nella ricostruzione dei pneumatici industriali. Efficienza, sicurezza e qualità sono i tre valori che permeano ogni aspetto della ricostruzione Al Zahem Industries e che hanno consentito all’azienda di proporre il pneumatico ricostruito come una valida alternativa a quello nuovo.

Al Zahem Industries ritiene, pertanto, che la collaborazione con Marangoni possa rappresentare un’ulteriore importante fonte di crescita e di profitto grazie alla possibilità di proporsi nei confronti dell’utenza con un prodotto esclusivo e della più alta qualità, allo stato dell’arte della tecnologia Ringtread. L’obiettivo del ricostruttore è, infatti, aiutare l’utente finale a contenere i costi grazie all’utilizzo di pneumatici altamente affidabili in grado di garantire una maggiore efficienza e di evitare il rischio di fermo dei veicoli. Non si limitano dunque a vendere “solo” uno pneumatico ricostruito. Mrs Haifa Abdulla Al-Zahem, General Manager di Al Zahem Industries, afferma: “La collaborazione con Marangoni offrirà ai nostri clienti il meglio che la ricostruzione ha da proporre: RINGTREAD è, infatti, l’unico battistrada ricostruito a forma circolare. Privo di giunture, aderisce perfettamente alla carcassa, senza alcuna tensione o deformazione, con ridotti tempi di lavorazione e scarti, assicurando performances uguali e/o più elevate di quelle offerte da uno pneumatico nuovo”. Continua la signora Abdulla Al-Zahem: “I test condotti hanno dimostrato che RINGTREAD è in grado di garantire un chilometraggio uguale o superiore a quello di un battistrada originale, riduzione dei costi per chilometro, diminuzione delle vibrazioni, maggiore equilibrio, migliore dispersione del calore, aspetto identico a quello dello pneumatico originale; inoltre, con l’ispezione shearografica è possibile rilevare e identificare le anomalie della carcassa”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.