TUV SUD Automotive: Come si effettuano i test di frenata sul bagnato

OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici ESTIVI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Bridgestone Turanza T005ESTIVO

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip PerformanceESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Firestone RoadhawkESTIVO

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01ESTIVO

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 VerdeESTIVO

Mostra Prezzo


Come si effettuano i test di frenata sul bagnato? Gommeblog.it ha avuto il privilegio di poter assistere allo svolgimento dei test pneumatici effettuati da TUV SUD Automotive durante l’evento organizzato da Michelin “Equilibrio delle prestazioni” svoltosi a Berlino, presso il centro Test Adac, settimana scorsa. In questo straordinario evento, è stato possibile non solo assistere allo svolgimento delle prove ma anche e soprattutto incontrare ed intervistare Ingegneri e Tecnici di Dekra e TUV SUD Automotive. Ma cosa rappresenta TUV e di cosa si occupa? Se sei interessato ti invito a leggere l’articolo riguardante il TUV. Tornando invece a come  si effettuano i test di frenata sui pneumatici, il TUV ha applicato per i test la metodologia prevista a livello ISO (International Organization for Standardization) cioè l’ente mondiale che presiede alla elaborazione e pubblicazione di norme tecniche. Queste, a carattere volontario, possono divenire obbligatorie per legge, a livello nazionale o europeo, secondo legge nazionale o direttive comunitarie, in modo da non lasciar adito a controversie o inesattezze. Per questo motivo, non solo Michelin, ma  la gran parte dei costruttori di pneumatici si affida al TUV per la certificazione delle proprie gomme.

 

 

I test TUV

 

I test effettuati dal TUV seguono come detto una procedura standardizzata (ISO 23671:2006) così organizzata:

 

  1. Frenata da 80 a 20 Km/h con ABS
  2. Controllo della pressione dei pneumatici (uniforme per tutti i concorrenti)
  3. Carico dei pneumatici su un range pari al 60 – 90% del carico massimo ammissibile
  4. Controllo dell’asfalto bagnato artificialmente

 

Organizzazione dei test TUV

 

1 – Preparazione al Test di Frenata

 

Prima di iniziare il Test, i tecnici del TUV verificano le caratteristiche dell’asfalto; vengono misurate le Macro e le Micro asperità, in modo da poter successivamente stilare un report inerente i coefficienti di attrito tra strada e pneumatico.

 

 

2 – Successivamente i tecnici predispongono la vettura adibita ai test con le seguenti attrezzature:

 

  1. Telemetria satellitare: sistema composto da PC e da Racelogic V-Box
  2. Posizionamento del punto esatto di frenata (su asfalto ed automobile)
  3. Posizionamento di “coni” e marcatori al fine di utilizzare la medesima area di test per tutte le gomme

 

 

3 – Svolgimento del test di frenata sui pneumatici

 

Supponendo di effettuare un test comparativo con 3 pneumatici concorrenti, il TUV predispone le seguenti direttive:

 

  1. T1 (3) ; T2 (6) ; T3 (6) ; T1 (3) **
  2. Accelerare e stabilizzare la velocità sino alla linea di frenata: velocità > 80 km/h (circa 85 Km/h)
  3. Frenare a fondo fino al completo arresto della vettura
  4. La telemetria calcola la distanza effettiva e certificata per decelerare da 80 a 20 Km/h

 

** = Sequenza con T1 = pneumatico di riferimento

 

 

Alla fine i dati vengono analizzati e viene stilato un report utilizzando come valore di riferimento 100% (pneumatico di riferimento).

 

A breve un articolo sui risultati dei test sui pneumatici.

Stay Tuned !!!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.