Bridgestone: il MotoGP di Valencia pronto ad onorare SuperSic

OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici INVERNALI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2INVERNALE

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP3INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato WinterINVERNALE

Mostra Prezzo

Continental WinterContact TS860INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Hankook Winter icept RS2 W452INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin A4INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Falken Eurowinter HS01INVERNALE

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Goodyear Ultragrip 9INVERNALE

Mostra Prezzo

Nokian WR D4INVERNALE

Mostra Prezzo


Il circuito che tradizionalmente ospita l’ultima gara della stagione è uno dei più corti tra quelli inseriti nel calendario della MotoGP dopo quello di Laguna Seca (Stati Uniti) e del Sachsenring (Germania); si percorre in senso antiorario e presenta una configurazione stretta e tortuosa. La distanza totale di gara è una delle più lunghe della stagione: trenta giri per 120 km di gara, per un totale di 420 curve. Valencia è un tracciato caratterizzato da nove curve a sinistra e cinque a destra. Il giro singolo è lento e tortuoso e richiede una buona stabilità e un assetto che tenga conto di cambiamenti di direzione veloci e precisi. Il tracciato è lento ma la lunghezza del giro singolo e il numero di curve comportano una particolare attenzione per i pneumatici, che hanno poco tempo per raffreddarsi durante il giro, con conseguente aumento della temperatura e dell’usura.

Con le temperature basse della pista in questo periodo, le performance di riscaldamento dei pneumatici moto e la scelta delle mescole da parte dei piloti diventano fondamentali. Bridgestone ha selezionato le stesse mescole utilizzate lo scorso anno: per l’anteriore pneumatici slick con mescola soft e media, per il posteriore pneumatici con mescola media e dura. L’opzione di mescola più morbida al posteriore incorpora la gomma con mescola extra soft nella spalla destra per massimizzare le performance di riscaldamento nei giri iniziali di gara.

Hiroshi Yamada – Manager, Bridgestone Motorsport

Con profonda tristezza andiamo a Valencia per l’ultimo appuntamento della stagione che tutti onoreranno in ricordo di Marco. Lui non si arrendeva mai e non lo faremo neanche noi. Marco sarà con tutti noi nei nostri cuori e nelle nostre menti e ci guarderà in ogni curva. Sono sicuro che la famiglia della MotoGP renderà omaggio in maniera appropriata alla vita esuberante e intensa di Marco, ricordando i bei momenti che tutti noi abbiamo condiviso con lui.

Hirohide Hamashima – Assistente del Responsabile Sviluppo Bridgestone Motorsport

“Valencia è un tracciato particolarmente complesso dal punto di vista tecnico caratterizzato da nove curve a sinistra e cinque a destra. Il tracciato è lento ma la lunghezza del giro singolo e il numero di curve comportano una particolare attenzione per i pneumatici. Se il set-up delle moto non è ottimale, è facile generare una temperatura eccessiva del pneumatico. Utilizzeremo la mescola soft e media per il pneumatico anteriore, particolarmente sollecitato nella prima curva per i pesanti carichi in frenata. Con la temperatura bassa della pista è richiesto l’utilizzo della mescola più morbida al posteriore per garantire una buona aderenza. La configurazione del circuito in senso antiorario richiede una buona durata del lato sinistro del pneumatico e un riscaldamento ottimale del lato destro. Ci sono solo poche curve a destra, quindi è importante il riscaldamento nella spalla destra e per questo motivo utilizzeremo nuovamente la mescola extra soft nell’opzione asimmetrica più morbida al posteriore”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.