Pneumatici Pirelli F1 al Gran Premio di Corea: il commento di Paul Hembery

OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici ESTIVI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Bridgestone Turanza T005ESTIVO

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip PerformanceESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Firestone RoadhawkESTIVO

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01ESTIVO

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 VerdeESTIVO

Mostra Prezzo


Queste le primissime parole del direttore Motorsport Pirelli paul Hembrey, direttore che ha successivamente dichiarato: Per via della superficie abrasiva e del carico laterale relativamente alto, in Corea prevediamo un numero più alto di pitstop rispetto al solito da parte dei piloti che baseranno la loro strategia sulla mescola più morbida. Qualcuno preferirà, invece, concentrarsi su quella più dura, quindi sarà un’altra gara molto interessante dal punto di vista tattico. Ma tutte queste congetture potrebbero finire in niente in caso di pioggia, ipotesi piuttosto probabile. Qualunque cosa accada, questo gran premio rappresenta un altro evento storico per noi, dato che, dopo più di 50 anni, sarà la prima gara cui parteciperemo con un Campione del Mondo gommato Pirelli.

Anche il pilota Formula Uno Heikki Kovalainen (Team Lotus) si è espresso in merito alle gomme F1 Pirelli affermando: Quello coreano è un circuito interessante, in cui si passa da un settore con ampie vie di fuga a un altro più simile a un cittadino, con muri vicini e nessun margine per l’errore. Massimizzare la velocità pura è piuttosto critico, visto che il lungo rettilineo all’uscita della curva 2, con la stretta curva a destra all’uscita, offre buone opportunità di sorpasso, ma poi il resto del giro è un mix di curve medie e lente, quindi occorre trovare un bilanciamento ottimale in entrambe le situazioni. Una differenza evidente rispetto a molti circuiti è il fatto che sia anti-orario. Questo non influisce granché sull’assetto, ma può avere un effetto su alcuni piloti. Tutti noi alleniamo i muscoli del collo per sopportare le forze cui siamo sottoposti in gara ma, dato che sulla maggior parte dei tracciati si gira in senso orario, dobbiamo lavorare un po’ di più per essere certi di non avere problemi, altrimenti diventa difficile affrontare la tripla curvatura a sinistra della Curva 8. Per quanto riguarda gli pneumatici, penso potrebbe essere una situazione simile al Giappone. Abbiamo le soft e le supersoft e, dato che in Corea il degrado è elevato, in particolare nel tratto dalla curva 10 alla curva 17, la strategia e il consumo delle gomme giocheranno un ruolo di primo piano. Lo scorso anno diluviava, quindi non è stato possibile attuare le strategie degli pneumatici ma, se quest’anno sarà asciutto, sono convinto che assisteremo a una gara affascinante.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=hFKAjQhO90A’]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.