Michelin porta la futuristica Project 56 Deltawing alla 24 Ore di Le Mans 2012

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

Project 56 Deltawing, la futuristica e super tecnologica auto triangolare correrà la prossima 24 Ore di le Mans 2012. Grazie ad uno speciale permesso, l’americana Project 56 Deltawing si prefigge come scopo primario stupire il pubblico con soluzioni tecniche e futuristiche. Sviluppata in collaborazione con Michelin, la Project 56 Deltawing presenta una gigantesca carreggiata posteriore, ed un anteriore strettissimo; alla base del progetto troviamo uno studio aerodinamico di eccellenza: l’aerodinamica è assicurata da una sezione anteriore ridottissima, sezione in grado di ridurre al minimo la resistenza all’avanzamento e di conseguenza in grado di abbassare nettamente i consumi, consumi che in una gara di endurance, come la 24 Ore di Le Mans possono fare una netta differenza. Project 56 Deltawing vanta una distribuzione dei pesi di circa 72,5% al posteriore; all’anteriore troviamo pneumatici Michelin da 15 pollici praticamente appaiati, scelta che a prima vista potrebbe far pensare ad una vettura inguidabile, specialmente in curva; tuttavia ingegneri e tecnici assicurano che questa rivoluzionaria supercar detterà le regole aerodinamiche del futuro, specialmente per le vetture potenti e veloci da gara.

Il propulsore è un 1.6 litri turbo 4 cilindri dotato di 300 cavalli; pur non essendo contraddistinta da elevata potenza, potenza che caratterizza gran parte delle auto da competizione, la Project 56 Deltawing gioca sul rapporto peso potenza come arma vincente.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.