Audi A6: Report Completo su Dotazioni, Tecnica, Equipaggiamenti e Prestazioni

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

Audi ripropone il suo modello di successo nella classe business.. Questa grande berlina presenta una serie di soluzioni innovative in tutti i settori tecnici: carrozzeria leggera, assetto sportivo e un’ampia offerta di nuovi sistemi di assistenza e multimediali. Anche la gamma dei motori e dei sistemi di trasmissione è molto ampia. Punta di diamante della serie sarà̀ la A6 hybrid, che vedrà̀ la luce in un secondo momento e che coniuga la potenza di un V6 con i consumi di un quattro cilindri. La carrozzeria della nuova Audi A6 è in gran parte formata da alluminio e in acciaio high-tech, risultando così estremamente leggera, rigida e sicura. Grazie ai metodi di costruzione e ai materiali moderni, il livello di rumorosità̀ nell’abitacolo è molto basso. L’accurata taratura di tutti i componenti e l’ammortizzazione idraulica dei supporti degli assi e del motore assicurano una risposta eccellente alle vibrazioni.

 

Il design della nuova Audi A6 sprigiona sportività̀ ed eleganza. La berlina è lunga 4,92 metri e larga 1,87 metri, ma è alta solo 1,46 metri. Queste misure ne fanno il veicolo dalle proporzioni più sportive della sua classe. Il cofano motore lungo, la linea del tetto bassa e slanciata e le linee pronunciate delle fiancate delineano un quadro dinamico. I proiettori in tecnologia LED, disponibili come optional, conferiscono al frontale un’espressione particolare. L’abitacolo spazioso della nuova Audi A6 riprende lo stile dinamico degli esterni. Il suo elemento distintivo è il cosiddetto “wrap-around”, un inserto decorativo che avvolge idealmente guidatore e passeggero anteriore. La plancia, dalla linea elegantemente slanciata, pone il conducente al centro dell’abitacolo. I dettagli degli interni testimoniano l’accuratezza con cui Audi costruisce le sue auto. Tutti i materiali, tra cui un nuovo multistrato impiallacciato, sono selezionati e lavorati accuratamente. A richiesta i sedili anteriori possono essere dotati della funzione di ventilazione e massaggio; l’illuminazione elegante del pacchetto luce diffusa conferisce un tocco di raffinatezza all’abitacolo. Come tutti i modelli della Casa dei quattro anelli, anche la nuova Audi A6 propone comandi logici ed ergonomici. Sono di serie un climatizzatore automatico ad alta efficienza e il sistema di comando perfezionato MMI Radio; come optional è disponibile un “head up display”, che proietta sul parabrezza le informazioni rilevanti. A richiesta è disponibile anche il sistema di comando “MMI touch” che, mediante un touchpad, consente di gestire molte funzioni del sistema di navigazione MMI plus dotato di hard disk.

 

Il telefono veicolare Bluetooth online connette la grande berlina a Internet, permettendole di accedere ai servizi online di Google. Un modulo UMTS visualizza sul monitor le immagini e le informazioni di Google Earth e le fa confluire nell’itinerario di navigazione; un hotspot (WLAN) stabilisce il contatto con i dispositivi mobili a bordo. La punta di diamante dei sistemi HiFi è costituito dall’Advanced Sound System della Bang & Olufsen. Il sistema di navigazione MMI plus interagisce strettamente con i sistemi di assistenza e di sicurezza disponibili come optional a bordo della nuova A6 inoltrando i dati di navigazione alle centraline dei fari, del cambio automatico e dell’“adaptive cruise control” con funzione Stop&Go. In questo modo i sistemi sono in grado di riconoscere scenari complessi e di assistere preventivamente il conducente; in molti casi il nuovo sistema di sicurezza “Audi pre sense” può contribuire ad evitare impatti o ad attenuarne le conseguenze. L’“Audi active lane assist” aiuta il guidatore a mantenere la A6 nella propria corsia di marcia, mentre l’assistente di parcheggio facilita il guidatore nelle manovre.

La Audi propone la nuova A6 con cinque motorizzazioni potenti e molto efficienti: due benzina e tre TDI che erogano potenze comprese tra 177 CV (130 kW) e 300 CV (220 kW). Tutti utilizzano importanti tecnologie del sistema d’efficienza modulare del Marchio: il sistema Start&Stop, il sistema di recupero dell’energia e il sistema innovativo di gestione dell’energia termica. In tutta la gamma, i consumi della A6 sono diminuiti rispetto al modello precedente, in alcuni casi anche del 19%. La A6 fa registrare i valori migliori della sua categoria. Il motore più efficiente della gamma è il 2.0 TDI. In combinazione con il cambio manuale consuma in media 4,9 litri di carburante ogni 100 chilometri, con emissioni di CO2 di 129 grammi al chilometro. In un secondo momento la Audi lancerà sul mercato la A6 hybrid; con una potenza totale del sistema di 245 CV (180 kW), il 2.0 TFSI e il motore elettrico assicurano una propulsione efficiente e sportiva, mentre i consumi si attestano in media a soli 6,2 litri per 100 km (dato provvisorio).

Come già nel modello precedente, anche per la nuova A6 è disponibile un’ampia gamma di sistemi di trasmissione. A seconda della motorizzazione è possibile scegliere tra un cambio manuale, il multitronic a variazione continua o – e questa è una novità – il cambio sportivo S tronic. Grazie agli interventi di perfezionamento effettuati e all’ampia spaziatura delle marce, tutti questi cambi contribuiscono a incrementare l’efficienza della nuova A6. Sempre a seconda della motorizzazione, la forza viene scaricata sulle ruote anteriori oppure su tutte e quattro le ruote; in questo caso il differenziale centrale a corona dentata e il “torque vectoring” della trazione integrale permanente quattro assicurano massima trazione, stabilità e dinamicità. Per le motorizzazioni al top di gamma la Audi offre come optional il differenziale sportivo. Il telaio della nuova A6 abbina precisione sportiva con un comfort eccellente. I bracci delle ruote sono in alluminio, il servosterzo di nuova progettazione è dotato di un motore elettromeccanico ad alta efficienza. A6 monta cerchi in lega Audi di diametro tra 16 e 20 pollici. Il sistema “Audi drive select” è di serie; le versioni a trazione anteriore sono dotate di ESP sportivo con meccanismo elettronico di bloccaggio trasversale. A richiesta è possibile ordinare confortevoli sospensioni pneumatiche “adaptive air suspension” con sistema di ammortizzazione variabile controllata. Lo sterzo dinamico, anch’esso opzionale, sarà disponibile in un secondo momento.

In Sintesi: la nuova Audi A6

Carrozzeria: Carrozzeria molto rigida e leggera con un’alta percentuale di alluminio e acciaio ad alta resistenza. Lunghezza 4,92 metri, passo 2,91 metri, volume del bagagliaio 530 litri. Fari xeno plus in tecnologia LED con gruppi ottici posteriori in tecnologia LED e “adaptive light” con regolazione della profondità dei fari a richiesta.

Interni: Abitacolo molto spazioso ed elegante, Sistema di comando MMI Radio, pulsante d’avviamento motore start/stop, volante multifunzione, due monitor e climatizzatore automatico a due zone ad alta efficienza di serie, “Head up display” e luce diffusa a richiesta. Sedili anteriori a richiesta con funzione di ventilazione e massaggio.

Motori e trasmissione: Ampia gamma di motori, inizialmente due benzina e tre TDI. Cambio manuale, multitronic o S tronic. Quattro cilindri con trazione anteriore, V6 di serie o a richiesta con trazione quattro. La trazione quattro con nuovo differenziale centrale a corona dentata, differenziale sportivo a richiesta

Telaio: Struttura complessa del telaio, cerchi con diametro da 16 a 20 pollici, Servosterzo elettromeccanico a elevata efficienza, ESP con meccanismo elettronico di bloccaggio trasversale per i modelli a trazione anteriore, Ripartizione selettiva della coppia con la trazione quattro, Sistema di regolazione “Audi drive select” di serie, Sospensioni pneumatiche “adaptive air suspension” con sistema di ammortizzazione variabile controllata a richiesta

Dispositivi di assistenza e di infotainment: A richiesta sistema di navigazione MMI plus con “MMI touch” e monitor da 8 pollici, servizi Internet di Google e Advanced Sound System della Bang & Olufsen, Moderni sistemi di sicurezza e di assistenza quali “Audi pre sense”, “adaptive cruise control” con funzione Stop&Go, “Audi active lane assist” e “Audi side assist”, sistema di assistenza alla guida notturna con segnalazione dei pedoni, indicatore del limite di velocità e assistente di parcheggio.

Da Vicino: la nuova A6

Ancora una volta la Audi definisce nuovi parametri: nella primavera 2011 arriverà̀ nelle Concessionarie la nuova A6. La berlina del segmento E presenta una serie di soluzioni innovative in tutti gli ambiti tecnici. Grazie a una combinazione intelligente di materiali la carrozzeria è insolitamente leggera; i comandi sono semplici nonostante la loro ricchezza di funzioni, e la gamma di sistemi di assistenza e di sistemi multimediali è molto ricca. Per adesso, per la gamma A6 sono previsti cinque motori (due benzina e tre TDI) con una potenza che va da 177 CV (130 kW) a 300 CV (220 kW). In un secondo momento seguirà̀ la A6 hybrid, che coniuga la potenza di un grande V6 con i consumi di un quattro cilindri. Anche per quanto riguarda i sistemi di trasmissione sono molte le opzioni possibili. In tutti i TFSI e TDI il sistema di regolazione “Audi drive select” è stato arricchito di una nuova modalità: il programma “Efficiency”.

Carrozzeria Audi A6

La carrozzeria della nuova Audi A6 è estremamente leggera, sicura e stabile grazie alla combinazione intelligente di materiali diversi. Grazie alla struttura composita in acciaio e alluminio pesa circa il 15% in meno rispetto a una normale struttura in acciaio. In questo modo la berlina Audi batte nettamente tutte le concorrenti della sua categoria: la massa a vuoto della A6 2.0 TDI da 177 CV (130 kW) è di soli 1.575 chilogrammi (senza conducente). Oltre il 20% della carrozzeria è costituito da componenti in alluminio. I supporti dei montanti telescopici anteriori sono in getti pressofusi, mentre i puntoni nel vano motore e le traverse dietro i paraurti sono costituiti da profilati. Tutti i componenti applicati come i parafanghi anteriori, il cofano motore, il cofano del bagagliaio e le portiere, ma anche la parete divisoria e la traversa nel vano bagagli, sono in lamiera d’alluminio. Nella nuova Audi A6 hanno una funzione molto importante anche gli acciai high- end. Primi fra tutti gli acciai formati a caldo, che devono la loro estrema resistenza allo sbalzo termico cui sono sottoposti durante il processo di foggiatura. Trovano impiego in alcune zone della cella abitacolo e nei punti di transizione verso la parte anteriore della vettura. In molte parti della carrozzeria vengono impiegate anche le cosiddette “tailored blank”, lamiere di diverso spessore, che sono più spesse e resistenti soprattutto nelle zone esposte a maggiori sollecitazioni.

La nuova Audi A6 è una berlina straordinariamente silenziosa. Grazie all’aeroacustica elaborata e alla complessità̀ dell’isolamento, il livello di rumorosità̀ all’interno dell’abitacolo è molto basso anche a elevate velocità. L’eccellente risposta alle vibrazioni è il risultato dell’accurata taratura di tutti i componenti, dell’ammortizzazione idraulica dei supporti degli assi e del motore, nonché́ dell’estrema rigidità̀ della carrozzeria. Gli interventi aerodinamici, che comprendono anche il rivestimento del sottoscocca e il deflusso dell’aria nel vano motore, fanno sì che nella versione base il coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,26 Cx risulti ulteriormente migliorato rispetto al modello precedente. La superficie frontale della nuova Audi A6 è di 2,3 m2.

Fari Audi A6

I fari conferiscono alla A6 un’espressione inconfondibile. Diventando via via più̀ larghi man mano che si avvicinano ai parafanghi, spostano il baricentro visivo verso l’esterno. Il bordo inferiore ha forma ondulata e presenta al suo interno un profilo a forma d’ala (“wing”). Di serie la nuova A6 è dotata di potenti fari alogeni. A richiesta sono disponibili fari xeno plus, dotati di nuove all-weather light (luci integrate nei fari che si adattano automaticamente alle condizioni meteo) e di luci diurne sotto forma di fascia di diodi elettroluminescenti. I gruppi ottici possono essere integrati con le luci “adaptive light”, che assicurano l’illuminazione giusta in qualsiasi situazione di marcia. Tra le funzioni della “adaptive light”, vi è la regolazione dinamica della profondità̀ dei fari: grazie a una videocamera la vettura riconosce la presenza di altri veicoli e l’attraversamento di centri abitati e adegua di conseguenza la luce orientando gradualmente i moduli dei fari. La centralina interagisce con il sistema di navigazione MMI plus, da cui riceve anticipatamente i dati di navigazione. Grazie all’interconnessione tra i sistemi d’assistenza e il sistema di navigazione, la centralina può̀, a esempio, attivare le luci per autostrada già sulla rampa di accesso o inserire le luci di svolta dinamiche ancor prima di arrivare all’incrocio.

A richiesta la nuova A6 è disponibile con fari interamente in tecnologia LED, una grande innovazione tecnologica firmata Audi. La loro luce bianca è simile alla luce diurna, e di notte non affatica gli occhi. I proiettori in tecnologia LED hanno una lunga durata, sono esenti da manutenzione e hanno un’elevata efficienza; le luci anabbaglianti consumano solo 40 Watt ciascuna. I diodi elettroluminescenti ad alte prestazioni degli anabbaglianti e degli abbaglianti creano un disegno luminoso particolare. Le luci diurne e gli indicatori di direzione, formati da molteplici LED, danno vita a una fascia luminosa uniforme sul bordo inferiore del faro. Il controllo automatico degli abbaglianti commuta automaticamente le luci da anabbaglianti ad abbaglianti e viceversa. Completano il sistema le luci di svolta dinamiche, le luci all-weather e le luci per autostrada.

Design Audi A6

La nuova Audi A6 è lunga 4,92 metri e ha un passo di 2,91 metri. È larga 1,87 m, ma alta solo 1,46 m. Rispetto al modello precedente è più̀ corta e più̀ bassa solo di qualche millimetro, ma è aumentata in modo significativo la sua larghezza e, soprattutto, si è notevolmente allungato il suo passo. Le proporzioni armoniose – il cofano motore lungo, gli sbalzi corti e la linea del tetto slanciata – sono sinonimo di un’eleganza sportiva. La grande griglia single-frame bassa, nera e lucida, ha spigoli smussati ed è perfettamente incastonata nel frontale dalle forme plastiche. Oltre alla disposizione orizzontale delle lamelle, anche le prese d’aria larghe e basse accentuano la prospettiva orizzontale della nuova A6. Il gioco tra superfici morbide e linee nette e precise caratterizza le fiancate della nuova Audi A6. Il corpo vettura in lamiera è alto circa il doppio della fascia dei cristalli, riprendendo così una caratteristica tipica del Marchio. La linea Tornado sotto il bordo dei finestrini si estende lungo l’intera fiancata, formando un’ombra decisa che conferisce alla carrozzeria spalle possenti. Sopra i sottoporta scorre invece la linea dinamica, con un andamento leggermente ascendente. Un “pacchetto modanature cromate” conferisce un tocco di stile alla zona dei finestrini laterali. L’elegante silhouette termina in una coda pronunciata con un accenno di spoiler dal profilo molto discreto. L’inserto diffusore è nero opaco e include i due grandi terminali di scarico rotondi. Le superfici della coda sono modellate plasticamente, come sempre alla Audi. La configurazione dei gruppi ottici posteriori, divisi in due parti, riprende la forma trapezoidale dei fari anteriori.

In combinazione con i fari xeno plus e i fari in tecnologia LED sono disponibili anche gruppi ottici posteriori a LED che creano un effetto tridimensionale. Le luci di posizione posteriori formano una fascia luminosa continua che traccia un ampio arco a forma di U; gli indicatori di direzione sono collocati sul bordo superiore del gruppo ottico. La luce di retromarcia e del retronebbia è affidata a lampadine a incandescenza. Il pacchetto S line exterior, disponibile a richiesta, conferisce alla A6 un look ancora più̀ sportivo. I paraurti, le griglie delle prese d’aria e l’inserto diffusore hanno tratti più̀ decisi. Il diffusore e la traversina centrale integrata nel paraurti anteriore sono verniciati in grigio, mentre i parafanghi e i battitacco recano l’emblema S line. I listelli sottoporta sono nello stesso colore della carrozzeria. La nuova A6 è disponibile in dodici colori. I due colori pastello sono il bianco ibis e il nero brillante. Gli otto colori metallizzati sono blu aviatore, grigio Dakota, argento ghiaccio, nero L’Avana, blu luna, grigio Oolong, grigio quarzo e, in un secondo momento, bianco ghiacciaio. Completano il quadro i colori perla nero profondo e granata.

Abitacolo Audi A6

Leggerezza e ariosità̀ caratterizzano l’atmosfera a bordo della nuova Audi A6. La linea dell’abitacolo riprende il dinamismo possente degli esterni. La zona del cruscotto è dominata dal cosiddetto “wrap-around”, un inserto decorativo che, partendo dalla portiera del guidatore, traccia un ampio arco lungo la base del parabrezza per poi terminare nella portiera del passeggero anteriore. Completa il gioco di linee la plancia, disegnata elegantemente intorno al guidatore, con il suo listello decorativo di grande precisione. Nell’abitacolo ogni dettaglio è realizzato con la massima cura, e l’attenta lavorazione è di alto livello artigianale. Ne sono un esempio le manopole di regolazione in look alluminio, bellissime e dal funzionamento perfetto. Gli accoppiamenti sono di pochi decimi di millimetro e sempre paralleli. La griglia del cambio e il tasto start/stop sono sobriamente retroilluminati di rosso. A richiesta, la luce diffusa e un pacchetto luci rendono l’atmosfera ancora più̀ accogliente. I sedili anteriori della nuova A6 offrono un sostegno eccellente. A richiesta è possibile ordinare sedili comfort, regolabili in 18 posizioni. Come optional sono disponibili le funzioni di climatizzazione e massaggio, con cinque diversi programmi grazie all’azione di dieci cuscini d’aria. In alternativa sono disponibili anche sedili sportivi con fianchetti pronunciati e supporto femorale estraibile. I sedili posteriori della A6 offrono molto spazio per i piedi, le ginocchia, i gomiti e la testa; le portiere garantiscono un accesso comodo. In abbinamento ai sedili anteriori comfort la Audi monta qui due sedili singoli ben profilati, che però non pregiudicano la possibilità̀ di seduta per una terza persona. Tutti gli occupanti possono usufruire di grandi e pratici vani e, a richiesta, è disponibile un pacchetto speciale di vani portaoggetti.

Di serie i sedili sono rivestiti in tessuto, mentre a richiesta sono disponibili due qualità̀ di pelle e una combinazione Alcantara/pelle. I rivestimenti possono essere nei colori nero, beige Goa, marrone nocciola, grigio titanio e beige velluto. Gli interni sono disponibili in tonalità̀ nera, grigia, marrone e beige; il padiglione può̀ essere nero, argento e beige. Per quanto riguarda gli inserti, oltre alle mascherine in Micrometallic platino, di serie, è disponibile anche una variante in alluminio. A queste si aggiungono inserti in legno di frassino e in noce. In un secondo tempo sarà̀ disponibile anche una nuova alternativa, particolarmente accattivante: un multistrato impiallacciato in rovere. La nuova Audi A6 offre numerose funzioni, che vengono gestite comodamente tramite comandi ergonomici in linea con la filosofia della Casa. Il sistema di comando perfezionato MMI Radio è di serie; il terminale è posizionato sul largo tunnel centrale, dove c’è ampio spazio disponibile, grazie al freno a mano elettromeccanico. Il monitor di bordo centrale, con la sua cornice nera lucida, fuoriesce elegantemente dalla plancia all’avvio del sistema; a seconda della versione può̀ avere uno schermo da 6,5 o da 8 pollici. Tra i grandi strumenti rotondi è alloggiato il sistema d’informazione per il conducente da sette pollici (a richiesta). I comandi si trovano sul volante multifunzione, disponibile in diverse versioni come il sistema d’informazione stesso. Tra le funzioni di serie del sistema rientra il computer di bordo con programma d’efficienza. Esso include, tra l’altro, un indicatore della marcia inserita e suggerisce come mantenere un’andatura all’insegna del risparmio di carburante. Indica, infine, il consumo effettivo d’energia dei dispositivi elettrici.

Nella nuova Audi A6 è di serie un climatizzatore automatico a due zone ad alta efficienza. Tra gli optional più̀ accattivanti vi sono l’“head up display” di nuovo sviluppo, che proietta sul parabrezza specifiche informazioni. Le cifre e i simboli a colori sembrano essere sospesi a circa 2,5 metri di distanza e sono leggibili in modo ottimale; è il guidatore a decidere quali informazioni visualizzare. Il bagagliaio, rivestito in fine moquette, ha una capienza di 530 litri; come optional gli schienali dei sedili posteriori sono ribaltabili (di serie con i sedili comfort). A richiesta il cofano bagagliaio può̀ essere equipaggiato con un motorino elettrico comandabile anche tramite la chiave comfort. Sono inoltre disponibili un vano passante con sacca portasci e un tappetino double-face.

Motori Audi A6

La Audi propone la nuova A6 con motorizzazioni molto potenti, efficienti e dalla grande regolarità̀ di funzionamento: rispettivamente due benzina e tre TDI. La potenza va da 177 CV (130 kW) a 300 CV (220 kW). L’alimentazione è, per tutti, a iniezione diretta; il 3.0 TFSI è sovralimentato da un compressore, mentre il 2.0 TFSI e i TDI sono dotati di turbocompressori. Tutti i motori attingono alle tecnologie del sistema d’efficienza modulare Audi. Sono stati ottimizzati con una serie di interventi minuziosi, soprattutto dal punto di vista dell’attrito interno, e sfruttano il sistema innovativo di gestione dell’energia termica del Marchio. Tutti i propulsori sono dotati di un sistema di recupero dell’energia e di un sistema Start&Stop, indipendentemente dal tipo di cambio montato. La nuova Audi A6 definisce nuovi parametri di efficienza nella classe business. Misurati con un calcolo trasversale che riguarda l’intera gamma, i consumi sono inferiori rispetto ai modelli precedenti anche del 19%, nonostante l’aumento delle prestazioni. Il 2.0 TDI si accontenta mediamente di 4,9 litri di carburante ogni 100 km, pari ad emissioni di CO2 di 129 g/km.

Il 2.8 FSI aspirato è dotato di “Audi valvelift system”, che qui agisce sulle valvole di aspirazione. La valvola a farfalla può quindi restare quasi sempre completamente aperta, facendo così respirare liberamente il V6. La potenza è di 204 CV (150 kW); la coppia massima di 280 Nm è disponibile tra 5.250 e 6.500 giri. Questi gli ulteriori dati di riferimento (con multitronic): da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi, velocità massima 240 km/h, consumi in ciclo di marcia europeo 7,4 litri per 100 km (CO2: 172 g/km). Il miglioramento rispetto al modello precedente, che erogava 14 CV (10 kW) è pari al 12%.

Il motore a benzina più̀ potente della famiglia A6 è il 3.0 TFSI; il suo compressore meccanico è alloggiato nella V di 90° delle bancate. Il V6 eroga 300 CV (220 kW) e sviluppa 440 Nm di coppia, che rimane disponibile tra 2.900 e 4.500 giri. La A6 3.0 TFSI scatta da 0 a 100 km/h in 5,5 secondi e raggiunge la velocità massima di 250 km/h, limitata elettronicamente. I consumi medi si attestano a 8,2 litri per 100 km con un equivalente di emissioni di CO2 di 190 g/km e un miglioramento del 13% rispetto al modello precedente, che aveva una potenza di 290 CV.

Il motore più̀ efficiente della nuova A6 è il 2.0 TDI rielaborato, un quattro cilindri che eroga 177 CV (130 kW). La coppia massima di 380 Nm è disponibile tra 1.750 e 2.500 giri. In combinazione con il cambio automatico fa scattare la Audi A6 da 0 a 100 km/h in 8,7 secondi e le fa raggiungere la velocità massima di 228 km/h. Nel ciclo di marcia UE consuma solo 4,9 litri di carburante ogni 100 chilometri, pari a emissioni di CO2 di soli 129 g/km. I consumi sono diminuiti del 13%.

Nella famiglia A6, il 3.0 TDI di nuovo sviluppo è presente in due versioni. Entrambe sono caratterizzate da un peso ridotto, attrito interno minimo, interventi minuziosi di rifinitura dei gruppi ausiliari e un sistema di gestione dell’energia termica particolarmente elaborato, con il basamento e le testate dotati di circuiti di raffreddamento separati. Nella prima versione il V6 Diesel ha una potenza di 204 CV (150 kW). Già̀ tra 1.250 e 3.500 giri sviluppa una coppia massima di 400 Nm. Attraverso il cambio multitronic spinge la A6 da 0 a 100 km/h in 7,2 secondi e le fa raggiungere la velocità massima di 240 km/h. In media consuma 5,2 litri per 100 chilometri, con emissioni di CO2 pari a 137 g/km. Rispetto al modello precedente da 190 CV (140 kW) il miglioramento è pari al 19%.

La versione di punta del 3.0 TDI eroga una potenza di 245 CV (180 kW); la coppia massima di 500 Nm è disponibile tra 1.400 e 3.250 giri. Lo sprint standard avviene in 6,1 secondi, mentre un limitatore pone limite alla progressione al raggiungimento dei 250 km/h. In media questo Diesel consuma 6,0 litri di gasolio per 100 chilometri, con emissioni di CO2 pari a 158 g/km. Quindi consuma il 16% in meno rispetto al motore precedente da 240 CV (176 kW).

La Audi A6 hybrid

Nella nuova gamma A6 la Audi lancerà̀ in un secondo momento il suo nuovo modello ibrido, dopo la Q5 hybrid quattro: la A6 hybrid. È un ibrido parallelo efficiente: il motore a combustione, un 2.0 TFSI da 211 CV (155 kW), interagisce con un motore elettrico che eroga una potenza di 45 CV (33 kW) e sviluppa 211 Nm di coppia. Il motore elettrico si trova subito dietro il TFSI, al posto del convertitore di coppia, e davanti al tiptronic a otto rapporti modificato. Il cambio invia il movimento alle ruote anteriori. All’interno del bagagliaio, in una zona sicura in caso di impatto, è alloggiata una batteria leggera e compatta agli ioni di litio. Ha un’energia nominale di 1,3 kWh ed eroga una potenza di 39 kW. A seconda delle necessità può̀ essere raffreddata ad aria in due modi: mediante una ventola dall’abitacolo e mediante un proprio circuito di raffreddamento separato, collegato al climatizzatore automatico. Questa tecnologia mantiene la batteria in un range di temperatura adeguato, in modo che l’alimentazione elettrica sia percentualmente elevata. La Audi A6 hybrid può̀ viaggiare fino a 100 km/h con alimentazione esclusivamente elettrica; con un’andatura di 60 km/h costanti la sua autonomia è di 3 km. Può̀ anche viaggiare esclusivamente con il motore a combustione o in modalità̀ ibrida; nelle fasi di decelerazione recupera l’energia e in caso di forti accelerazioni attiva contemporaneamente i due motori. Appositi indicatori nella strumentazione e sul monitor MMI visualizzano le diverse condizioni di marcia in dettaglio. La Audi A6 hybrid offre la potenza di un V6 e i consumi di un quattro cilindri. Accelera da 0 a 100 km/h in 7,3 secondi, la velocità massima è di 238 km/h, e il consumo normalizzato è di 6,2 litri per 100 km con emissioni di CO2 pari a 142 g/km (valori provvisori).

Trasmissione Audi A6

Come già̀ nel modello precedente, anche per la nuova A6 è disponibile un’ampia gamma di sistemi di trasmissione che, a seconda delle motorizzazioni, comprendono trazione anteriore e trazione quattro, cambio manuale a sei marce, cambio multitronic a variazione continua e cambio S tronic a sette rapporti. Il cambio a doppia frizione con i suoi cambi marcia rapidissimi è una new entry per questo modello. A richiesta sono disponibili anche i bilancieri al volante. I cambi contribuiscono in maniera rilevante all’efficienza della nuova A6. Sono caratterizzati da un attrito interno ridotto e da un rendimento elevato; grazie alla loro ampia spaziatura hanno rapporti di trasmissione lunghi, che ben si addicono alle velocità sostenute. I cambi automatici sfruttano i dati che il sistema di navigazione calcola preventivamente e sono collegati al sistema di gestione dell’energia termica del motore. Il differenziale è posizionato prima delle frizioni, quindi direttamente dietro il motore. Di conseguenza l’asse anteriore della A6 è stato spostato ulteriormente in avanti, soluzione che ha permesso di ottenere un passo lungo e una ripartizione equilibrata dei pesi sugli assi.

Il quattro cilindri TDI trasmette la forza motrice alle ruote anteriori. Di serie è dotato di cambio manuale, in alternativa può̀ montare il multitronic. Questi cambi sono disponibili anche per i modelli 2.8 FSI a trazione anteriore. Il cambio manuale potrà̀ essere montato, a breve, anche sul 3.0 TDI 204 CV (150 kW). Il motore a benzina FSI può̀ essere abbinato anche alla trazione integrale permanente quattro e al cambio S tronic. I modelli 3.0 TFSI e 3.0 TDI da 245 CV (180 kW) hanno trazione integrale e cambio S tronic di serie. Tutte le versioni quattro della nuova A6 presentano l’ultima generazione di trazione permanente con differenziale centrale a corona dentata. Oltre ad essere compatto e leggero, questo dispositivo distribuisce la forza in modo particolarmente flessibile e dinamico. Normalmente la forza viene ripartita per il 40% sull’avantreno e per il 60% sul retrotreno, con una caratteristica spiccatamente sportiva. Il nuovo sistema di trazione quattro comprende il “torque vectoring”: ad andature sostenute in curva, esso riconosce quando una delle ruote interne alla curva sta per perdere aderenza. Prima che ciò accada frena la ruota in modo quasi impercettibile, rendendo così l’handling ancora più fluido e la trazione ancora più salda. A perfetta integrazione della trazione quattro, la Audi offre per le versioni al top di gamma il differenziale sportivo, che ripartisce le forze motrici in modo attivo tra le ruote posteriori.

Telaio Audi A6

L’assetto della nuova Audi A6 abbina la precisione sportiva con un comfort eccellente. I bracci e molti altri componenti sono in alluminio leggero. L’asse anteriore ha una struttura a cinque bracci per ruota, l’asse posteriore è a bracci trapezoidali con controllo direzionale. I cerchi in lega, di serie, hanno un diametro di 16 o 17 pollici a seconda della motorizzazione. A richiesta la Audi e la quattro GmbH offrono cerchi fino a 20 pollici. Le misure vanno da 225/60 a 265/35. Un indicatore di controllo della pressione pneumatici è di serie, e a richiesta alcuni pneumatici sono in versione Run Flat. I quattro freni a disco (dischi anteriori autoventilanti) sono di grandi dimensioni e potenti. La luce di stop è adattiva: in caso di frenata intensa avvisa i guidatori dei veicoli retrostanti con un veloce lampeggio a intermittenza.

Il servosterzo di nuovo sviluppo ha un motore elettromeccanico molto efficiente. Il grado di servoassistenza dipende dalla velocità. Con un rapporto di trasmissione di 16,1:1 lo sterzo è sportivamente diretto e trasmette al guidatore un feedback molto preciso della strada. Interagisce con il sistema d’assistenza “Audi active lane assist”, disponibile come optional, e si rivela utile anche in frenata su fondi con coefficiente d’aderenza al suolo diverso tra le ruote di uno stesso asse: gli impulsi trasmessi rendono più̀ semplice per il guidatore sterzare nella giusta direzione.

La nuova Audi A6 è equipaggiata di serie con sospensioni meccaniche, garanzia di un grande comfort di rotolamento; in alternativa sono disponibili un assetto sportivo e un assetto sportivo S line della quattro GmbH. Come optional sono disponibili anche sospensioni pneumatiche con quattro ammortizzatori a regolazione elettronica. Le sospensioni “adaptive air suspension” sono completamente rinnovate: l’asse anteriore presenta montanti telescopici, mentre all’asse posteriore le molle pneumatiche e gli ammortizzatori sono separati. Il sistema regola l’altezza della carrozzeria su tre livelli. In autostrada abbassa la carrozzeria aumentando la stabilità e riducendo il consumo di carburante.

Tutte le varianti di A6 a trazione anteriore sono dotate di programma elettronico di stabilizzazione (ESP) con meccanismo elettronico di bloccaggio trasversale. La soluzione software funziona in modo simile al “torque vectoring” della trazione quattro, ma concentra i suoi piccoli interventi frenanti solo sulla ruota anteriore interna alla curva. In questo modo la berlina mantiene un comportamento neutro molto più̀ a lungo nelle curve affrontate ad alta velocità. Viene praticamente neutralizzato il sottosterzo, l’aderenza migliora e l’handling diventa più̀ dinamico.

Fa parte delle caratteristiche high-end della nuova A6 anche il sistema “Audi drive select”. Nella versione di serie interviene sulla gestione motore, sul servosterzo e sul climatizzatore automatico. Il conducente può̀ impostare la modalità̀ di funzionamento di questi sistemi su cinque livelli: “Comfort”, “Auto”, “Dynamic”, “Individual” ed “Efficiency”. In modalità “Efficiency” viene supportata, sui modelli TFSI e TDI, un’andatura orientata all’ottimizzazione dei consumi grazie a una curva caratteristica modificata di diversi sistemi della vettura.

A richiesta il sistema della A6 può̀ essere ampliato con il cambio automatico, le sospensioni “adaptive air suspension”, l’“adaptive cruise control” con funzione Stop&Go, le luci “adaptive light” e la luce diffusa. In un secondo momento seguiranno il differenziale sportivo e lo sterzo dinamico con variazione del rapporto di trasmissione in base alla velocità.

L’equipaggiamento

La nuova Audi A6 sarà̀ proposta con un equipaggiamento di serie molto ricco che prevede il sistema “Audi pre sense basic”, i cerchi in lega, il climatizzatore automatico a due zone ad alta efficienza, l’appoggiabraccia centrale anteriore, il tasto start/stop per il motore, il controllo della pressione degli pneumatici, la luce di stop adattiva, il sistema MMI Radio con monitor da 6,5 pollici e il freno di stazionamento elettromeccanico. Il pacchetto di sicurezza comprende due airbag frontali, due airbag laterali e due airbag per la testa, quattro pretensionatori e il sistema integrale di appoggiatesta Audi. La gamma di nuovi sistemi d’assistenza, di sicurezza e d’Infotainment è particolarmente allettante. In ambito musicale sono disponibili numerosi moduli, come ad esempio un caricatore DVD, un sintonizzatore per la ricezione radio digitale, l’“Audi music interface” per collegare un lettore esterno, un modulo TV e il sistema Bose Surround Sound. La punta di diamante degli impianti audio è l’Advanced Sound System della Bang & Olufsen da 1.300 Watt. I suoi 15 altoparlanti (tra cui due lenti acustiche che all’avviamento fuoriescono dalla plancia) presentano raffinate mascherine in alluminio.

Il telefono veicolare Bluetooth online, disponibile come optional, permette il collegamento a Internet. Grazie alla collaborazione con Google, un modulo UMTS fornisce notizie aggiornate, informazioni meteorologiche e sulla viabilità̀, visualizza sul monitor le immagini e le informazioni di Google Earth e le fa confluire nell’itinerario di navigazione. Il guidatore può̀ utilizzare tutti i servizi con il proprio contratto di telefonia cellulare e con addebito sulla SIM card.

Per quanto riguarda i sistemi di Infotainment della nuova Audi A6 è di serie il sistema MMI Radio con lettore CD. A richiesta è disponibile il sistema MMI Radio plus, il sistema di navigazione MMI e il sistema di navigazione MMI plus con “MMI touch”. Un hotspot (WLAN) stabilisce il contatto con i dispositivi mobili presenti a bordo. La versione di punta offre tra l’altro anche un chip con grafica tridimensionale per un’elegante rappresentazione cartografica, un monitor a colori da otto pollici ad alta risoluzione, un hard disk di grande capacità, un comodo sistema di comandi vocali e un’interfaccia Bluetooth.

L’innovazione più̀ pionieristica del sistema di navigazione MMI plus è tuttavia il touchpad “MMI touch”, che consente al guidatore di attivare molte funzioni in modo comodo e intuitivo. Può, per esempio, tracciare sullo schermo con le dita le cifre di un numero di telefono o le lettere di un indirizzo oppure scorrere elenchi e carte geografiche. Il tutto avviene senza dover mai distogliere lo sguardo dalla strada, in quanto il sistema emette un segnale acustico di conferma a ogni inserimento. L’“MMI touch” riconosce anche i caratteri asiatici. Se il guidatore non ha bisogno del touchpad, il sistema passa automaticamente alla normale tastiera radio con sei tasti per le emittenti radiofoniche.

Il sistema di navigazione MMI plus della nuova Audi A6 interagisce strettamente con i sistemi di assistenza e di sicurezza disponibili come optional. I dati di navigazione vengono utilizzati dalle centraline dei fari, del cambio automatico e dell’“adaptive cruise control” con funzione Stop&Go, in quanto permettono a questi sistemi di riconoscere scenari complessi e di assistere preventivamente il conducente.

Il sistema di sicurezza “Audi pre sense” è disponibile in diversi livelli di configurazione. In molti casi il può contribuire ad evitare incidenti o ad attenuarne le conseguenze avvisando il guidatore della situazione di pericolo e, in caso d’emergenza, provvedendo a frenare la vettura automaticamente, aumentando l’intensità̀ di frenata. Contemporaneamente, il sistema chiude i finestrini e il tettuccio apribile, tende le cinture, attiva il lampeggio d’emergenza e irrigidisce gli ammortizzatori dell’“adaptive air suspension” (optional). L’“Audi pre sense front” interagisce con l’“adaptive cruise control” con funzione Stop&Go. Il dispositivo di regolazione della distanza via radar accelera e frena la nuova A6 entro limiti prestabiliti. Utilizza i segnali di due sensori radar, di una videocamera e dei sensori ad ultrasuoni, include nei propri calcoli anche i dati di navigazione e valuta una serie di altre informazioni. L’“adaptive cruise control” con funzione Stop&Go può essere utilizzato in un range di velocità che va dalle tipiche andature urbane alla velocità massima; è inoltre possibile regolarne con precisione il funzionamento.

Il nuovo “Audi active lane assist” aiuta il guidatore a mantenere comodamente in carreggiata la A6 a partire da una velocità di 60 km/h. Una telecamera riconosce le linee di demarcazione della carreggiata e quando la berlina le oltrepassa il sistema interviene per riportarla morbidamente in traiettoria.

Il nuovo assistente di parcheggio, anch’esso nuovo, aiuta il guidatore a parcheggiare in retromarcia parallelamente, oppure trasversalmente al senso di marcia. Riconosce gli spazi di parcheggio adatti, parcheggia automaticamente e si occupa anche di uscire dal parcheggio, se necessario anche in più̀ manovre. In alternativa sono disponibili anche gli assistenti di parcheggio classici con e senza videocamera per la retromarcia.

A partire da 30 km/h l’“Audi side assist” monitora la zona dietro la berlina con appositi radar e in questo modo rende i cambi di corsia sicuri. L’indicatore del limite di velocità riconosce i limiti imposti e li riproduce sul display del sistema d’informazione per il conducente o sull’“head up display”. Il sistema di assistenza alla guida notturna funziona con una telecamera a infrarossi. Proietta le immagini in bianco e nero sul display del sistema d’informazione per il conducente e segnala la presenza di eventuali persone sulla strada. Quando rileva una situazione potenzialmente pericolosa segnala sul display la persona in rosso.

A richiesta sono disponibili molti altri equipaggiamenti. Tra questi la chiave comfort per l’accesso senza chiave alla vettura, il sistema di chiusura assistita delle portiere, i sedili comfort e i sedili sportivi, i vetri isolanti/insonorizzanti, le tendine parasole per la parte posteriore della vettura, il climatizzatore automatico comfort a quattro zone, l’“head up display”, il riscaldamento supplementare, il piantone dello sterzo regolabile elettricamente e i due pacchetti luce ambiente. Di notte i fari xeno plus in tecnologia LED assicurano ampia visibilità̀.

Chi predilige un look ancora più̀ sportivo può̀ optare per un pacchetto sportivo S line, con l’abitacolo interamente in nero. È disponibile in combinazione con sedili sportivi, uno speciale volante in pelle, inserti decorativi speciali, assetto sportivo della quattro GmbH e cerchi da 19 pollici. Completa il quadro estetico il pacchetto S line exterior. Il programma Audi Exclusive ha in serbo molte altre possibilità̀ di personalizzazione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.