OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici INVERNALI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2INVERNALE

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP3INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato WinterINVERNALE

Mostra Prezzo

Continental WinterContact TS860INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Hankook Winter icept RS2 W452INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin A4INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Falken Eurowinter HS01INVERNALE

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Goodyear Ultragrip 9INVERNALE

Mostra Prezzo

Nokian WR D4INVERNALE

Mostra Prezzo


Solo il modello di punta AMG è dotato di serie della combinazione esclusiva di assetto sportivo RIDE CONTROL AMG con pacchetto AIRMATIC, sistema di sospensioni adattive (ADS) e stabilizzazione attiva del rollio ACTIVE CURVE SYSTEM. Avantreno a doppi bracci trasversali e retrotreno a bracci multipli sono dotati di montanti telescopici pneumatici specifici AMG. Le sospensioni pneumatiche integrali si adattano alla velocità. Per migliorare la resistenza aerodinamica e allo stesso tempo aumentare la stabilità di marcia, a partire da 70 km/h di velocità la carrozzeria si abbassa di dieci millimetri. Nella modalità “Sport plus” la carrozzeria è generalmente più bassa di 10 millimetri rispetto alle modalità “Comfort” e “Sport”. Il pacchetto AIRMATIC compensa inoltre le diverse condizioni di carico e di marcia e allo stesso tempo svolge la funzione di regolazione del livello. Su terreni non asfaltati le sospensioni pneumatiche permettono di affrontare tranquillamente tratti in fuoristrada in quanto permettono di aumentare ulteriormente l’altezza libera dal suolo di massimo 60 millimetri. Mediante una rotellina sulla consolle il guidatore può alzare o abbassare la carrozzeria a piacimento e in qualunque momento a motore acceso.

Sistema di sospensioni adattive (ADS) con algoritmo “sky-hook”

Il sistema di sospensioni adattive (ADS) regola l’adeguamento delle forze di smorzamento a ogni ruota secondo necessità. Rispetto alla condizione di marcia ammortizza i movimenti della carrozzeria provocati dalle ruote in base a un algoritmo “sky-hook”, assicurando così un comfort ottimale e un’eccellente sicurezza. L’adeguamento tra i diversi livelli di regolazione avviene con la massima rapidità e in modo completamente automatico. Il guidatore può però intervenire anche manualmente sulla caratteristica degli ammortizzatori premendo un interruttore.

Nella ML 63 AMG le sospensioni pneumatiche e il sistema di sospensioni adattive interagiscono con la stabilizzazione attiva del rollio ACTIVE CURVE SYSTEM. Le barre stabilizzatrici trasversali attive all’avantreno e al retrotreno regolano automaticamente l’inclinazione della carrozzeria in base all’accelerazione trasversale, alla velocità di marcia e alla modalità impostata (“Comfort”, “Sport” o “Sport plus”). L’ACTIVE CURVE SYSTEM compensa la tendenza al rollio della carrozzeria in curva a tutto vantaggio dell’agilità e del piacere di guida. Allo stesso tempo il sistema aumenta la stabilità e, quindi, anche la sicurezza proprio alle velocità più sostenute. Tra i vantaggi dell’ACTIVE CURVE SYSTEM vi sono anche un migliore comfort di marcia in curva e in rettilineo. Qui di seguito vengono elencate le diverse strategie di regolazione.

In rettilineo si ottiene un miglioramento del comfort perché in questo caso gli attuatori disaccoppiano su entrambi gli assi le due semibarre in cui sono divise le barre stabilizzatrici trasversali, che risultano in tal modo “aperte” e non reagiscono pertanto alle sollecitazioni unilaterali dovute alla presenza di buche o di irregolarità del fondo stradale. In curva, il comfort e la dinamica di marcia aumentano in quanto è possibile influire attivamente sulla coppia e sull’angolo di torsione delle barre stabilizzatrici. Inoltre la coppia delle barre stabilizzatrici si mantiene costante anche in caso di sollecitazione unilaterale, ad esempio in presenza di una buca sul lato esterno della curva. La diversa regolazione sui due assi distribuisce in modo variabile il momento di rollio, adeguando attivamente alla situazione il comportamento autosterzante. Particolarmente agile sulle strade extraurbane, il comportamento di marcia favorisce invece una maggiore stabilità in autostrada. Ai fini di un maggiore dinamismo, nella ML 63 AMG la barra stabilizzatrice posteriore è più grossa.

Tra i principali componenti della stabilizzazione attiva del rollio figurano una pompa idraulica con trasmissione a cinghia e un serbatoio dell’olio, collocati nel vano motore, mentre su ciascun asse sono installati un blocco valvole e le barre stabilizzatrici attive. A differenza delle barre stabilizzatrici passive, quelle attive sono divise a metà e collegate tra loro da un attuatore idraulico. I sensori di pressione e un sensore di accelerazione trasversale trasmettono le informazioni alla centralina elettronica mediante segnali CAN in modo che possa regolare la pressione idraulica.

Mercedes ML63 AMG

L’alta tecnologia dell’ACTIVE CURVE SYSTEM

La pompa idraulica convoglia l’olio dal serbatoio al sistema. Le valvole di direzione e di regolazione della pressione integrate nei blocchi valvole dell’asse anteriore e posteriore regolano la pressione sul valore desiderato e ruotano la barra stabilizzatrice attiva nella direzione richiesta dalla situazione di marcia. L’attuatore idraulico integrato nelle barre stabilizzatrici attive presenta al proprio interno sei camere piene d’olio: tre vengono messe in pressione quando la vettura percorre una curva a sinistra, tre quando la vettura percorre una curva a destra. Inoltre il blocco valvole dell’asse anteriore ha il compito di ripartire il flusso d’olio tra i due assi indipendentemente dal carico.

Ripartizione della forza in rapporto 40 a 60

Come già nel modello precedente, un ripartitore di coppia indipendente distribuisce la forza motrice per il 40% all’avantreno e per il 60% al retrotreno. Questa ripartizione leggermente sbilanciata sul retrotreno permette una maggiore agilità in curva a velocità sostenute. Il ripartitore di coppia della trazione integrale permanente 4MATIC è flangiato direttamente al 7G-TRONIC SPEEDSHIFT PLUS AMG.

Sterzo parametrico sportivo AMG

Gran parte del merito dell’elevata agilità va anche al nuovo sterzo parametrico sportivo elettromeccanico AMG. Grazie alla servoassistenza variabile in funzione della modalità dell’assetto, assicura, infatti, un’estrema maneggevolezza in curva ad andature dinamiche. Nelle modalità “C” e “S” lo sterzo parametrico sportivo AMG è improntato al comfort, vale a dire che ha una servoassistenza maggiore. Nella modalità “S+”, invece, lo sterzo risulta più rigido e sportivo e con un asservimento inferiore, cui traggono vantaggio feedback e precisione di sterzata. Oltre ad una sensazione di guida più precisa e al tempo stesso più confortevole, il nuovo sterzo elettromeccanico offre una serie di altri vantaggi. Ad esempio, la servoassistenza rimane disponibile anche a motore fermo, mentre un algoritmo provvede affinché in modalità ECO start/stop il motore non si accenda solo perché il guidatore muove il volante da fermo. Con il nuovo sterzo è stato possibile realizzare anche la funzione di parcheggio automatica “Park Assist”. Inoltre lo sterzo parametrico sportivo elettromeccanico AMG fornisce un contributo determinante alla riduzione dei consumi in quanto il servosterzo consuma energia solo quando il guidatore aziona effettivamente lo sterzo.

Nel nuovo sterzo, la scatola guida e il servomotore sono raggruppati in un’unità compatta e, come prima, sono montati su un telaio ausiliario in acciaio ad alta resistenza, particolarmente rigido e leggero, a monte dell’asse centrale delle ruote. L’efficiente centralina elabora i valori rilevati dai sensori (fra cui velocità, angolo di sterzata, velocità di sterzata, accelerazione trasversale e comportamento autosterzante) ricavandone rapidamente le forze che il guidatore deve impartire al volante nelle diverse situazioni di guida, dal parcheggio alla guida veloce in autostrada. Un’ammortizzazione attiva dello sterzo aumenta la sensazione di sicurezza nella marcia veloce in rettilineo. Anche la specifica elastocinematica AMG dell’asse anteriore assicura una maggiore precisione di sterzata.

Mercedes ML63 AMG

Impianto frenante AMG ad alte prestazioni, pneumatici 265/45 R 20

Il nuovo impianto frenante AMG ad alte prestazioni consente di ottenere ottimi risultati in termini di decelerazione, dosabilità e resistenza. Dischi freno autoventilanti e forati in formato 390 x 36 millimetri (anteriori) e
345 x 26 millimetri (posteriori) assicurano una resistenza ottimale alle sollecitazioni termiche e valori di decelerazione perfetti. I dischi freno anteriori hanno pinze fisse a sei pistoncini, mentre quelli posteriori pinze flottanti combinate a un pistoncino. Su ML 63 AMG Performance le pinze sono verniciate in rosso. Il sistema di assistenza in fase di spunto (SBC Hold) e la funzione HOLD aiutano il guidatore nelle partenze in salita.

Di serie la ML 63 AMG monta cerchi in lega SUV AMG in formato 9 x 20 a 5 razze e pneumatici 265/45 R 20. Come equipaggiamento esclusivo a richiesta della gamma AMG Performance Studio sono disponibili pneumatici SUV 295/35 R 21 su cerchi in lega AMG a 5 doppie razze in formato 10 x 21.

Mercedes ML63 AMG

4ETS, DSR ed ESP con stabilizzazione del rimorchio

Diversamente dalle altre versioni, per la ML 63 AMG non è disponibile un pacchetto ON&OFFROAD. Tuttavia, il sistema di gestione elettronica della trazione integrale 4ETS, insieme all’ASR (sistema antislittamento), assicurano un’ottima aderenza in qualsiasi condizione. Grazie al Downhill Speed Regulation (DSR, ausilio alla marcia in discesa), di serie, la vettura mantiene automaticamente la velocità impostata con la leva del Tempomat. L’ESP con stabilizzazione del rimorchio offre maggiore sicurezza a chi sceglie il gancio di traino (a richiesta): la funzione supplementare dell’ESP® riconosce il rimorchio quando il connettore elettrico è connesso con il veicolo trainante. L’ESP con stabilizzazione del rimorchio utilizza i sensori dell’ESP e sopra i 65 km/h di velocità attenua eventuali oscillazioni frenando singolarmente, e in modo alternato, le ruote anteriori. Nella maggior parte dei casi questo basta a neutralizzare completamente le oscillazioni e a prevenire ulteriori pericoli. Se tuttavia i movimenti oscillatori del rimorchio dovessero risultare eccessivi, il sistema riduce la coppia del motore e frena tutte e quattro le ruote del veicolo trainante allo scopo di uscire il prima possibile dalla fascia di velocità critica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.