Tuning

Lexus LX 570 by JT Grey Racing, potenza fuoristrada su gomme BF Goodrich

PREZZI MIGLIORI GOMME INVERNALI TEST TCS 2023

MODELLO

VALUTAZIONE TCS

PREZZO

CONTINENTAL WINTERCONTACT TS870MOLTO CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

CONTINENTAL WINTERCONTACT TS 870 PMOLTO CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

MICHELIN ALPIN 6MOLTO CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

DUNLOP WINTER SPORT 5MOLTO CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

GOODYEAR ULTRAGRIP PERFORMANCE +MOLTO CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

GOODYEAR ULTRAGRIP 9+MOLTO CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

FIRESTONE WINTERHAWK 4MOLTO CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

BRIDGESTONE BLIZZAK LM 005MOLTO CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

KUMHO WINTERCRAFT WP52CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

PIRELLI CINTURATO WINTER 2CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

YOKOHAMA BLUEARTH-WINTER V906CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

HANKOOK WINTER I*CEPT RS3CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

NOKIAN WR SNOWPROOFCONSIGLIATO

Mostra Prezzo

VREDESTEIN WINTRAC PROCONSIGLIATO

Mostra Prezzo


È il caso di JT Grey Racing, che hanno avuto per le mani la Lexus LX 570 e l’hanno portata al SEMA Show di Las Vegas come la vedete nella foto che riportiamo qua sotto. Un’auto dura e pura, pronta per il più duro dei raid nel deserto. Tutto è stato cambiato e perfezionato, compresa la colorazione della carrozzeria che ha potuto godere del design HeadFirst. Ovviamente sono stati aggiunti i fari adatti per questo tipo di competizione, in questo caso particolare sei KC Hilites da 70w con supporto in fibra di carbonio. I cerchi sono degli F-Sport Off-Road da 17 pollici, disegnati per adattarsi alle speciali gomme fuoristrada di BF Goodrich Baja TA 37”x12.50, ideali per sopravvivere al deserto e alla sua calura intensa.

Lexus LX 570 by JT Grey Racing, potenza fuoristrada su gomme BF Goodrich 1

All’interno troviamo sedili Sparco USA-EVO e della stessa marca è anche il volante. Non manca un sistema di navigazione di prim’ordine, concepito appositamente per questo genere di percorsi: il Lowrance HD7 LMF 400 e per le comunicazioni abbiamo una radio Kenwood 110. La durezza del percorso, però, ha richiesto che venissero risistemati anche i freni (OE/TDR) e le sospensioni (King Racing Shocks), senza poi dimenticare il sistema di scappamento (Flowmaster/Geiser). Il risultato finale è davvero incredibile e farà il suo esordio nella Baja 1000 nel 2012.

Foto: Top Speed

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.