OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Come vanno i nuovi Michelin Pilot super Sport sul bagnato? Possono queste gomme pensate per garantire prestazioni elevatissime su pista asciutta presentare un livello di sicurezza ottimale anche in condizioni di fondo stradale bagnato? Dopo avervi infatti raccontato le emozioni provate a bordo delle supercar più estreme disponibili sul mercato durante l’evento Michelin Pilot Super Sport svoltosi un mese fa a Dubai, voglio parlarvi delle mie considerazioni in fatto di guida sul bagnato. In un workshop ben organizzato, la casa francese ha messo a disposizione di stampa e blog ben 2 BMW M3 e 4 Audi TT 3.2 Quattro: scopo dei test verificare con mano (e piedi !!!) le prestazioni dei propri pneumatici in diretto paragone con i concorrenti più importanti e rappresentativi.

6 auto e 2 prove

Due erano infatti le prove da effettuare; una classica frenata da 90 Km/h, prima su asciutto e successivamente su bagnato e una prova (che mi è piaciuta tantissimo) su pista circolare a raggio stretto atta a far percepire come i nuovi pneumatici avventino il guidatore di una repentina perdita di aderenza. Misura scelta per la prova: 235/35 R19 (91Y) XL.

Sottosterzo e Sovrasterzo

Parto parlandovi della prova più coinvolgente. Due bellissime Audi TT 3.2 Quattro, una gommata Michelin Pilot Super Sport e l’altra Continental Sport Contact 5P sono pronte a dare il meglio di loro stesse. Il test consiste nell’entrare all’interno di un percorso circolare allagato caratterizzato da un diametro abbastanza piccolo a circa 50 Km/h. Successivamente bisogna iniziare a dare gas sino ad arrivare al sovrasterzo o sottosterzo. Scopo della prova far capire come queste nuove gomme avvertano preventivamente e soprattutto non bruscamente il pilota di una possibile e futura perdita di aderenza.

Michelin Pilot Super Sport

Coadiuvati da un collaudatore Michelin salgo dapprima sulla TT con pneumatici Michelin Pilot Super Sport. Disattivo l’ESP e mi dirigo verso il circuito. Nel frattempo il collaudatore mi illustra gli ultimissimi dettagli della prova e dei 3 giri da effettuare. Ci siamo, mi immetto nel “cerchio” a 50 all’ora e inizio gradualmente a dare gas. Le nuove Pilot al primo giro non battono ciglio e aiutate dalla trazione integrale non scompongono minimamente la vettura. Decido quindi di essere più aggressivo e cerco (sempre gradualmente) di scaricare a terra i 250 cavalli della coupé tedesca. Adesso il compito per i nuovi Michelin Pilot Super Sport si fa più duro. La TT diventa più scorbutica e le nuove gomme lavorano maggiormente per cercare di non perdere grip. Il compito non è facile, lo ammetto, tuttavia non ho mai perso completamente il controllo della TT, anzi, ho avvertivo molto il “dialogo” gomme – guidatore. Purtroppo però come sempre, quando ci si inizia a divertire il “gioco” finisce e di conseguenza sono dovuto tornare ai box e prepararmi alla seconda guida.

Continental Sport Contact 5P

Ormai conosco il test e deciso (cerco di non sprecare il primo giro come accaduto per le Pilot) tento di replicare il medesimo test. 50 Km/h, premo (sempre gradualmente) il gas e percorro i 3 giri a mia disposizione. Precisazione: Michelin NON ha scelto come concorrete diretto una scadente gomma cinese (della serie … mi piace vincere facile !!) ma un leader di mercato e sopratutto di settore. I pneumatici Continental Sport Contact 5P sono infatti reputate tra le migliori coperture presenti sul mercato. Non aspettatevi quindi controsterzi esagerati e perdita di aderenza all’improvviso, NO, tutt’altro. Le gomme Continental Sport Contact 5P si sono dimostrate ottime, il loro comportamento sul bagnato è conosciuto e amato da molti e difatti non a caso sono state scelte dalla casa francese come diretto competitor.

Conclusioni

A mio avviso le differenze tra Michelin Pilot Super Sport e Continental Sport Contact 5P su pista bagnata non sono eclatanti: la diversità principale sta nel modo di comunicare al guidatore “stai attento che stai osando troppo”. Nei pneumatici francesi questo avviso arriva leggermente prima e di conseguenza permette di non perdere (in una guida sportiva naturalmente) decimi preziosi e soprattutto fondamentali per ottenere un importante tempo di riferimento.

Michelin è quindi riuscita a produrre pneumatici ad elevatissime prestazioni in grado di elevare all’eccellenza le performance su asciutto senza tuttavia rinunciare al fattore sicurezza sul bagnato. Eguagliare i concorrenti più performanti sul bagnato e far registrare prestazioni migliori su asciutto (vedi Test TUV pneumatici Pilot Super Sport) è stata sin dalle fasi di progettazione e sviluppo una delle aspettative principali di Michelin, aspettative che a mio avviso sono state rispettate in pieno.

Nel prossimo articolo vi voglio invece parlare del Test di frenata Pilot Super Sport a bordo di BMW M3.

Un pensiero riguardo “Michelin Pilot Super Sport: Test Audi TT

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.