OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Michelin presenta l’ultimissima evoluzione degli pneumatici Michelin Energy Saver, denominati Michelin Energy Saver + gomme  in grado di assicurare l’equilibrio ottimale di sicurezza, durata e risparmio di carburante. Michelin Energy Saver+ sono pneumatici auto vettura e arrivano sul mercato in concomitanza del nuovo regolamento europeo sull’etichettatura pneumatici. Introdotta progressivamente dal 1° giugno 2012 e applicata obbligatoriamente dal 1° novembre 2012, l’etichettatura permette al consumatore di aver accesso a caratteristiche non sempre conosciute.

Mecola Evoluta

Grazie all’esperienza più che ventennale nel campo della progettazione di pneumatici a basso consumo energetico, Michelin gioca un ruolo essenziale nella ricerca costante dell’efficacia energetica dei veicoli. I dati rivelano che Michelin Energy Saver+ permette di risparmiare 200 litri di carburante in rapporto a uno pneumatico che rientra nei limiti minimi previsti dal regolamento europeo sull’etichettatura, dopo 45.000 km.

Michelin Energy Saver+ contribuisce alla sicurezza ottimale. Michelin ha fatto evolvere il nuovo pneumatico perché abbia un’aderenza ottimale. Aumentando la superficie di contatto del 10% in rapporto alla generazione precedente, Michelin Energy Saver+ offre una miglior aderenza sull’asciutto e sul bagnato. Come risultato, Michelin Energy Saver+ frena circa 16 metri prima sul bagnato rispetto allo pneumatico che rientra nei limiti minimi previsti dal regolamento europeo sull’etichettatura.

Michelin Energy Saver+ permette di percorrere più chilometri. Per questa nuova generazione di pneumatici, Michelin ha introdotto legami molecolari che migliorano la coesione dell’insieme dei composti chimici della mescola, aumentando così la resistenza all’usura.

L’EcoGripCompound, una nuova mescola. I ricercatori del Centro di Tecnologia di Ladoux hanno realizzato una nuova mescola brevettata, l’EcoGrip Compound, utilizzata per la prima volta nella composizione di uno pneumatico. Grazie alla nuova tecnologia, si limita il riscaldamento delle molecole della mescola. Meno si riscalda lo pneumatico, meno energia si consuma. Questa innovazione permette di sviluppare questa specifica prestazione senza intaccare il livello delle altre, cioè la sicurezza e la durata.

La gamma Michelin Energy Saver+ sarà disponibile in 14, 15 e 16 pollici e in 58 dimensioni diverse per equipaggiare il maggior numero di automobili del mercato europeo.

Cosa indica l’etichetta?

L’etichetta fornisce tre informazioni oggettive, relative a tre caratteristiche dello pneumatico: misura dell’aderenza sul bagnato, misura dell’efficacia energetica attraverso l’impatto che ha la resistenza al rotolamento sul consumo di carburante, misura del rumore esterno da rotolamento.

Cosa non indica l’etichetta?

L’etichetta non dà informazioni relative all’aderenza sull’asciutto, né alla durata chilometrica. L’impegno di Michelin è di offrire tutte le prestazioni essenziali per l’automobilista, al di là delle informazioni specifiche previste dall’etichettatura: i pneumatici Michelin offrono sicurezza in ogni circostanza, su terreno bagnato e asciutto, sicurezza in curva e un’ineguagliata durata chilometrica e prestazioni omogenee durante tutta la vita dello pneumatico. La difficoltà sta nella presenza contemporanea, nello stesso pneumatico, di tutte le prestazioni. È il caso di Michelin Energy Saver+.

Alcuni dati in sintesi:

200 litri: È la quantità di carburante che i nuovi pneumatici Michelin Energy Saver+ faranno risparmiare in rapporto a uno pneumatico che rientra nei limiti minimi previsti dal regolamento europeo sull’etichettatura, dopo 45.000 km.

16 metri: Michelin Energy Saver+ frena circa 16 metri prima, su terreno bagnato, rispetto a uno pneumatico che rientra nei limiti minimi previsti dal regolamento europeo sull’etichettatura. 16 metri corrispondono quasi alla lunghezza di un camion.

1 su 5: 1 litro di carburante su 5, o 1 pieno di carburante su 5 è assorbito dagli pneumatici. Questa è la ragione per cui Michelin si impegna dal 1992 nel campo dell’efficacia energetica.

1°: La sicurezza è la prima qualità che ci si aspetta da uno pneumatico, come provano i risultati dell’inchiesta condotta dal GFK nel 2010 relativamente a Italia, Francia, Germania, Spagna, Gran Bretagna.

20.000: È il numero di incidenti stradali analizzati dall’Università di Dresda (Lehrstuhl Verkehrsunfallforschung [VUFO] an der Technischen Universität Dresden), che ha una Cattedra dedicata all’incidentologia. Sono stati considerati 20.000 incidenti stradali accaduti in Europa nel corso di 10 anni. Dall’analisi è stata creata una «cartografia» della tipologia di incidenti e ne sono stati tratti dati statistici impressionanti.

Come accadono gli incidenti secondo questi studi?

  • 7 su 10 su terreno asciutto
  • 6 su 10 in zone urbane e a bassa velocità
  • 75% su rettilineo
  • 25% in curva. Questi sono i più gravi
  • 99% degli incidenti sul bagnato avvengono su uno strato d’acqua sottilissimo.

15: È, in miliardi, il numero di litri di carburante risparmiato dal 1992 dagli pneumatici Michelin a basso consumo di carburante, di cui la famiglia Michelin Energy costituisce la punta di diamante sin dall’introduzione, in prima mondiale, vent’anni fa.

39: È, in milioni di tonnellate, la quantità di CO2 non dispersa nell’atmosfera grazie al risparmio di carburante realizzato con pneumatici Michelin a basso consumo.

160: È il numero di brevetti depositati dal 1992 per il miglioramento costante della gamma di pneumatici Michelin Energy.

190: Dalla sua creazione, la famiglia dei Michelin Energy, che è stata lanciata nel 1992, è stata omologata più di 190 volte da 22 case automobilistiche. Il gruppo Michelin segue i costruttori nella ricerca costante di ottimizzazione energetica dei veicoli e contribuisce alla loro sicurezza.

2 pensieri riguardo “Michelin Energy Saver+

  • i litri risparmiati si riferiscono ad un “classe G”?
    e rispetto ad un “classe b”? perchè solitamente se un automobilista è nel procinto di scegliere una gomma volta al risparmio di carburante, guarda i concorrenti diretti o comunque quelli con delle caratteristiche simili. e per ultimo bisogna vedere quanto è l’esborso all’acquisto di questi pneumatici.

  • Dove c’è scritto che si riferisce ad un classe G? Gli Energy Saver + sono classe B o C al limite, classe A per quanto riguarda la frenata sul bagnato. Comunque non sono particolarmente costosi rispetto alla concorrenza

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.