Ferrari 488 Pista e gomme Michelin Pilot Sport Cup 2 K2: Top Performance

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Gomme Auto Ultra Performance. Tutte le nuove Ferrari 488 Pista che usciranno dalla linea di produzione saranno equipaggiate con speciali pneumatici ultra high performance MICHELIN Pilot Sport Cup 2 K2 nella misura 245/35 ZR20 all’anteriore e 305/30 ZR20 al posteriore.

Studiati appositamente per la nuova Ferrari 488 Pista, i pneumatici auto UHP Michelin Pilot Sport Cup 2 K2 sono l’ultima generazione dei pneumatici Michelin per uso pista ma con omologazione stradale.

Rispetto alle gomme Michelin Pilot Sport Cup 2 con marcaggio K1, sviluppati per la Ferrari 458 Speciale, essi migliorano il tempo sul giro fornendo maggiore grip e un comportamento più sportivo. Inoltre forniscono ai piloti un equilibrio unico tra sicurezza e piacere di guida, che li rendono adatti per un utilizzo stradale, così come in circuito.

Lo sviluppo congiunto di questi pneumatici è durato 14 mesi, e durante questo periodo sono stati sviluppati e perfezionati in sessioni di simulazione dinamica con Ferrari, per assicurarsi che le coperture raggiungessero gli standard richiesti dagli ingegneri Ferrari per la nuova 488 Pista.

Il risultato sono nuovi pneumatici che offrono grip elevatissimo, costanza delle prestazioni ed un eccellente equilibrio tra anteriore e posteriore.

Questo processo di sviluppo ha portato a produrre e testare più di 1100 prototipi di pneumatici e a percorrere in pista più di 1800km nel centro di Ricerca & Sviluppo Michelin di Ladoux e sul circuito di Nardò in Italia.

Una gamma innovativa di nuove tecnologie sviluppate nel motorsport viene utilizzata in questi pneumatici, inclusa la tecnologia multi-compound, dove vengono utilizzate mescole diverse all’interno ed esterno del battistrada. Una di queste mescole “special grip”, garantisce livelli di aderenza elevati e costanti in una varietà di condizioni atmosferiche. Michelin Pilot Sport Cup 2 presenta tre innovazioni:

  • Un design del battistrada affinato, con maggiore rigidità laterale – per assorbire le forze trasversali e consentire percorrenze in curva più veloci.
  • Una tela di sommità ondulata – che riduce il riscaldamento del pneumatico dovuto alle coppia della vettura
  • Una cintura in aramide personalizzata – per ottimizzare la facilità di controllo.

Pierre Chaput, tyre Designer per la Ferrari 488 Pista, ha dichiarato: “le ambizioni di Ferrari ci hanno spinto a sviluppare pneumatici altamente tecnologici per la 488 Pista, dove i limiti di grip sono significativamente aumentati a confronto con la 458 Speciale. L’obiettivo di migliorare il tempo sul giro è stato ancora più ambizioso in quanto il Pilot Sport Cup 2 doveva rimanere facile da controllare, così che il pilota della 488 Pista potesse godere a pieno del piacere di guida, qualunque fosse il suo livello di abilità. Grazie all’aiuto di strumenti di simulazione, ampiamente utilizzati in questo progetto, siamo stati capaci di sviluppare un pneumatico la cui impronta al suolo è massimizzata in tutte le circostanze, fornendo contestualmente prestazioni votate alla sicurezza, come nel caso dell’aqualplaning”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.