OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici INVERNALI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2INVERNALE

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP3INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato WinterINVERNALE

Mostra Prezzo

Continental WinterContact TS860INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Hankook Winter icept RS2 W452INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin A4INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Falken Eurowinter HS01INVERNALE

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Goodyear Ultragrip 9INVERNALE

Mostra Prezzo

Nokian WR D4INVERNALE

Mostra Prezzo


Trionfo Michelin ed Audi alla 24 ore di Le Mans. Conclusasi pochi minuti fa la gara ha visto una netta supremazia delle auto con i 4 anelli; le Audi R15 gommate Michelin salgono infatti su tutti i gradini del podio. Le Peugeot HDI possono solamente restare a guardare; tutte infatti si sono dovute ritirare in seguito aproblemi dovuti alla bancata destra del motore. Insomma un ottimo risultato per Michelin alla 24 Ore di Le Mans, casa che forniva pneumatici sia ad Audi, sia a Peugeot. I pneumatici GREEN di Michelin sono infatti stati fondamentali per la vittoria delle vetture Audi.



I nuovi pneumatici Michelin, sono stati più veloci (nuovo record del giro in corsa), più durevoli (battuto il record di distanza), più rispettosi dell’ambiente (riducendo la quantità di pneumatici utilizzati nella corsa). Michelin alla 24 Ore di Le Mans, registra infatti la sua 13ª vittoria consecutiva, imponendosi in tutte le 4 categorie : LMP1, LMP2, LMGT1 e LMGT2.

 

La casa del Bibendum, grazie a pneumatici resistenti e competitivi, ha accompagnato i suoi partner verso il successo in una delle gare più famose del mondo. La messa a punto delle gomme utilizzate in questa edizione della 24 ore di Le Man ha richiesto un anno di tempo; lo sviluppo è iniziato infatti nel 2009, e successivamente ha visto il susseguirsi di numerosi test e gare; i partner LMP1 hanno avito modo di scegliere i loro pneumatici all’interno di una vastissima gamma di equipaggiamenti messi a disposizione da Michelin.

 

Le equipe LMP1 hanno selezionato i due tipi di pneumatici più adatti ai loro veicoli ed allo stile di guida dei loro piloti. Anche se differenti, queste due soluzioni hanno permesso, grazie alla maggiore durata dei pneumatici, di raggiungere l’obiettivo di quadruplicare gli “stint” (percorrendo + di 650 km ad una velocità media di 240 km/h) mantenendo inalterate le prestazioni in totale sicurezza. Attraverso la riduzione del numero di cambi di pneumatici e conseguentemente di un minor numero di gomme prodotte ed inserite sul circuito, Michelin ha raggiunto anche l’obiettivo di un maggiore rispetto dell’ambiente.

 

 

Con questi nuovi pneumatici Michelin, il francese Romain Dumas ed i tedeschi Timo Bernhard e Mike Rockenfeller (Audi R15 TDI) hanno ottenuto la loro prima vittoria alla 24 Ore di Le Mans, mentre sono 9 i successi in comune per Michelin e Audi in questa gara leggendaria.

 

Nick Shorrock, Direttore di Michelin Compétition ha dichiarato : « Complimenti all’equipe Audi e il mio pensiero va anche al nostro partner Peugeot, che ha vissuto quest’anno una gara molto difficile. Michelin era alle costole di Audi nel 2000 per il suo primo successo nella Sarthe e nel 2006 per il trionfo della tecnologia diesel a Le Mans. Anche per Michelin, l’Endurance è un laboratorio tecnologico. Questa disciplina ci permette di testare e trasferire le innovazioni sugli pneumatici di serie, come avvenuto per il Michelin Pilot Sport 3. Michelin ha inoltre raggiunto il proprio obiettivo di quadruplicare gli stint sui prototipi.»

 

Il Challenge MICHELIN GREEN X, che premia la resa energetica dei veicoli, è stato vinto dalla HPDARX 01c LMP2 dell’equipe Strakka Racing, partner di Michelin.

 

Fonte: Michelin

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.