F1: Pirelli chiede alla FIA nuovi regolamenti sulle forniture di pneumatici

TOP SCONTI e OFFERTE sulle Migliori IDROPULITRICI - Agrieuro.com

MODELLO

PRESSIONE

PREZZO

IDROPULITRICI BATTERIA70-110 bar

Mostra Prezzo

IDROPULITRICI PICCOLE100-140 bar

Mostra Prezzo

IDROPULITRICI HOBBISTICHE120-160 bar

Mostra Prezzo

IDROPULITRICI SEMI PROFESSIONALI130-180 bar

Mostra Prezzo

IDROPULITRICI PROFESSIONALI150-200 bar

Mostra Prezzo


In Formula 1 si sprecano gomme. Questa almeno è l’opinione, supportata da fatti concreti, del fornitore unico Pirelli, che per il 2012 vorrebbe assolutamente evitare gli sprechi che sono stati constatati nella stagione in corso. La diatriba riguarda il numero di treni di gomme a disposizione di ogni team per i Gran Premi: per ogni gara le squadre hanno nei box cinque set delle gomme a mescola morbida e sei di quella più dura. Il regolamento stabilisce che ogni treno di gomme non utilizzato non possa essere portato ad un altro Gran Premio, ma debba essere smaltito da Pirelli. Questo crea un grosso problema, perché la casa italiana ha dichiarato che secondo i dati in suo possesso il sesto treno di gomme dure non è mai stato usato in nessuna gara. In compenso durante la sessione di qualifica Q3 tantissime monoposto rimangono ferme ai box, volendo preservare per la gara un treno di gomme morbide.

F1: Pirelli chiede alla FIA nuovi regolamenti sulle forniture di pneumatici 1

Pirelli aveva già chiesto alle squadre un’opinione circa la situazione, senza però ricevere risposte soddisfacenti. Per questo motivo avrebbe deciso di rivolgersi direttamente alla Federazione, sperando di cambiare la regola. La proposta salva-pneumatici sarebbe di fornire, invece delle cinque mescole morbide e delle sei dure, di dare ai team sei treni di morbide e cinque di dure, così da bilanciare la richiesta effettiva delle squadre durante i weekend di gara. I dati sono tutti a favore della proposta, ma ci chiediamo se la FIA e i team siano disposti ad accettare questa regola, che comunque sarebbe implementata solo nel 2012.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.