Prezzo dei pneumatici in aumento: materie prime sempre più costose

OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici ESTIVI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Bridgestone Turanza T005ESTIVO

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip PerformanceESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Firestone RoadhawkESTIVO

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01ESTIVO

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 VerdeESTIVO

Mostra Prezzo


Sono ancora in tensione i prezzi dei pneumatici. Il forte incremento del costo delle materie prime sta spingendo verso l’alto i listini. Basti pensare che, da dicembre 2010 a maggio 2011, il prezzo della gomma sintetica e per l’esattezza della SBR (stirene butadiene rubber) è aumentato del 66%, mentre quello del nero di carbonio è aumentato del 36%. Questi incrementi, calcolati da Federpneus (Associazione Nazionale Rivenditori Specialisti di Pneumatici) sugli indici della Federazione Gomma Plastica di Confindustria, sono strettamente legati al forte sviluppo della motorizzazione in tutto il pianeta. Contrariamente a quanto avviene in Italia ed in Europa, la produzione e la diffusione di autovetture e di veicoli industriali e commerciali è infatti in forte crescita nel resto del mondo in cui lo sviluppo economico ha ripreso vigore. Ciò determina forti tensioni sui prezzi delle materie prime ed anche su quelli dei componenti per la produzione di pneumatici.

Questa situazione è in atto da diversi anni, ma, nella prima parte del 2011, si nota una forte accelerazione nella crescita di alcune delle materie prime più importanti per la fabbricazione di gomme per autoveicoli. Il settore dei pneumatici negli ultimi anni ha avuto anche in Europa e in Italia un andamento abbastanza positivo, in quanto la diffusione dei pneumatici invernali ha consentito di compensare l’impatto della crisi economica globale. Questa situazione ha permesso ai produttori e ai distributori di pneumatici di assorbire parte dell’aumento di costi determinato dalle tensioni sul mercato della gomma naturale e sintetica, ma persistendo una forte lievitazione dei prezzi delle materie prime un certo aumento dei listini dei pneumatici è stato inevitabile e si prevede che altri aumenti possano verificarsi nel prossimo futuro.

Requisiti tecnici e attrezzature specifiche

Il pneumatico moderno è sempre più performante e tecnologico, al passo con le innovazioni del veicolo, con il quale deve costantemente dialogare, e lo deve fare al meglio. Il rivenditore specialista di pneumatici possiede la professionalità e la strumentazione adeguata per offrire un servizio al pneumatico a regola d’arte. La professionalità è stabilita anche per legge. Infatti la legge 122/92 “Disposizioni in materia di sicurezza della circolazione stradale e disciplina dell’attività di autoriparazione”, al fine di raggiungere un più elevato grado di sicurezza stradale, disciplina e qualifica le diverse categorie di autoriparatori tra cui il gommista, il quale deve avere e mantenere una serie di requisiti tecnici e attrezzature specifiche.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.