OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

La nuova 508 RXH si colloca nell’universo all-road: rialzata (+50 mm), allargata (+40 mm), propone cerchi in lega forgiati che hanno permesso di cesellare ruote molto sottili, con un diametro interno aumentato di 10 mm, che slanciano la vettura verso l’alto. La silhouette è evidenziata dall’estensione della carrozzeria, color grigio satinato, che circonda la vettura nella zona inferiore. Il frontale presenta i nuovi codici stilistici del Marchio. La calandra sospesa è arricchita dalle luci diurne a led che disegnano tre elementi verticali, a entrambi i lati. Le linee della carrozzeria degradano in maniera armoniosa verso il posteriore ben poggiato sulle fiancate. Le barre in alluminio delimitano il grande tetto “Ciel” panoramico. Posteriormente viene ripreso il tema dell’ “arco” a fascia rossa che si illumina quando i fari posteriori sono accesi. Il livello di allestimenti e equipaggiamenti è unico e comprende praticamente tutto di serie. Le uniche opzioni previste riguardano l’intelligent electronic key, il climatizzatore quadrizona, il portellone posteriore motorizzato, il sistema HI-FI JBL, gli interni in pelle o pelle e Alcantara.

Peugeot 508 RXH è proposta solo con la catena di trazione 2.0 HDi FAP HYbrid4. I due motori possono funzionare in modo alternato o contemporaneo:

  • Il motore termico funziona in modo ottimale su percorsi extraurbani o autostradali
  • Il motore elettrico subentra nelle partenze o nella guida a basse velocità.
  • Il passaggio dal motore elettrico a quello termico avviene automaticamente grazie al sistema Stop&Start; un alternatore reversibile mette in stand by il motore termico, per poi riavviarlo quando richiesto.
  • I due motori possono anche funzionare insieme in alcune condizioni di marcia, ad esempio in caso di accelerazioni decise.

Il motore elettrico è utilizzato anche per aumentare il piacere di guida: permette di eliminare i cali di coppia nei cambiamenti di marcia del cambio robotizzato sequenziale a sei rapporti e interviene sistematicamente ad ogni partenza per facilitare l’avvio dell’auto. Il motore termico, sotto il cofano anteriore, muove le ruote anteriori, mentre quello elettrico, al retrotreno, quelle posteriori. La gestione elettronica (by wire) senza collegamenti meccanici mantiene integro il volume dell’abitacolo e il bagagliaio conserva una capacità di 400 dm3. Le batterie di tipo Ni-MH (Nickel Metallo Idruro) sono posizionate sotto il piano di carico e si aggiungono alla classica batteria da 12V. Nelle fasi di decelerazione, un sistema di recupero trasforma l’energia cinetica in energia elettrica per ricaricare le batterie Ni-MH. Peugeot 508 RXH riprende l’avantreno di tipo Pseudo Mc Pherson sviluppato per la gamma 508; il modulo posteriore è costituito da un retrotreno a bracci multipli al centro del quale è montato il motore elettrico.

Peugeot 508 RXH offre 4 modalità di guida

  • AUTO – l’elettronica gestisce automaticamente tutto il sistema; permette di ottenere i livelli più bassi di consumi e emissioni
  • ZEV (Zero Emission Vehicle) – si utilizza la sola motricità elettrica; le batterie ad alta tensione devono essere cariche al 50%; si disattiva oltre i 60 km/h o dopo circa 4 km
  • 4WD (quattro ruote motrici) – i motori funzionano contemporaneamente; la ripartizione della coppia arriva fino al 40% sul retrotreno a bassissima velocità. È sempre disponibile anche con le batterie scariche, grazie agli 8 kW di potenza continua che può fornire l’alternatore reversibile
  • SPORT – privilegia il dinamismo, con leggi di selezione delle marce più rapide a regimi più alti. Consente di raggiungere la potenza massima combinata di 147 kW (200 cavalli).

 Peugeot 508 RXH sarà commercializzata in Italia a partire dal mese di maggio, al prezzo su strada di € 43.000.

508 RXH è il nuovo alto di gamma Peugeot. Inaugura una denominazione originale, che associa le tradizionali tre cifre dei modelli Peugeot, con lo zero centrale, a 3 lettere, tipiche dei veicoli distintivi, che evocano un’automobile singolare, ibrida, ma anche adatta a percorsi in fuoristrada. Questo nuovo modello amplia e completa la gamma  508 con una silhouette originale, che giustifica una denominazione diversa.

Un portamento distintivo

508 RXH afferma, attraverso lo stile, il suo carattere distintivo all’interno della gamma 508. La sua eleganza e il suo “portamento” la collocano spontaneamente in un mondo esclusivo, che associa aspetto alto di gamma, tecnologia e avventura. È la promessa di un’esperienza di guida nuova e diversa. Con carreggiate allargate di 40 mm  e altezza aumentata di 50 mm, la nuova Peugeot ha un assetto specifico, senza per questo rinunciare alle caratteristiche della gamma 508 (prestanza, eleganza e status). L’utilizzo dei cerchi in lega da 18’’ forgiati (modello ARCHIPEL, in opzione al momento del lancio), inediti in questo livello di gamma, ha permesso ai designer di cesellare ruote molto sottili con un diametro interno aumentato di 10 mm. Il risultato è una silhouette dinamica ed elegantemente alta.

L’aspetto da “combattente” della vettura è confermato dall’estensione della carrozzeria color grigio satinato che circonda la vettura nella zona inferiore. Originata nella parte inferiore dello scudo anteriore, questa linea si prolunga sulle arcate delle ruote, poi nella parte inferiore della carrozzeria, per raccordarsi allo scudo posteriore. La scelta del colore satinato contribuisce a collocare questa station wagon off road in un mondo raffinato. Ciò vale anche per gli inserti in cromo satinato, con la sigla ‘HYbrid4’, che caratterizzano la parte inferiore della carrozzeria, e per gli inserti “Off-Road” alla base del paraurti anteriore e posteriore. Perfettamente integrate, rivelano tutta la raffinatezza del design di 508 RXH.

Questa personalità specifica si ritrova sul frontale, che diventa ancora più espressivo, pur mantenendo i punti forti dei nuovi codici estetici del Marchio. La calandra, che accompagna una silhouette più larga e più alta, si ingrandisce soprattutto nella parte inferiore. Questa nuova “bocca” esalta l’aspetto sospeso. Per giungere a tale risultato, i designer si sono ispirati all’aeronautica, più in particolare alle prese d’aspirazione  degli aerei. In tal modo l’aria è canalizzata in modo ottimale intorno alla calandra, che si stacca nettamente dal cofano anteriore.

Distintiva nelle sue linee, 508 RXH lo è anche nell’identità visiva. È la prima Peugeot a utilizzare una nuova “firma” visiva sull’anteriore. Le luci diurne a LED disegnano 3 artigli, immediatamente riconoscibili di giorno e di notte, che esaltano lo sguardo felino dei proiettori. Questa “firma” esclusiva e dinamica è completata dai 7 diodi a led arancioni che assicurano in modo originale la funzione di indicatori di direzione.

Come su 508 SW, le linee si susseguono in modo armonioso e dinamico, degradanti verso un posteriore ben poggiato sulle fiancate. Le barre in alluminio, che delimitano il grande tetto Ciel panoramico in cristallo a prolungamento del parabrezza, sembrano fondersi con la carrozzeria ed esaltano l’aspetto esclusivo della vettura. Seguendo la stessa logica, le superfici sono livellate, valorizzate da una qualità di assemblaggio ottimale. Posteriormente viene ripreso il tema dell’ «arco» a fascia rossa che si illumina quando i fari posteriori sono accesi. L’insieme suggerisce, alla fine, un veicolo « scolpito nella massa », che sublima le nozioni di eleganza, robustezza e qualità di costruzione.

Uno stile interno raffinato e tecnologico

Lo stile della plancia si basa fortemente sui temi evocati dal design esterno del veicolo : qualità, purezza, eleganza… Il design riduce i giochi tra i vari elementi che compongono la plancia, aiutato dalla presenza di un’interfaccia centrale basata sulla rete multiplex, la cui tecnologia permette di liberarsi dai vincoli dei tradizionali equipaggiamenti formato « iso ». Ritroviamo questa purezza nel disegno e nell’integrazione del selettore “Hybrid4” (che permette di selezionare una delle 4 modalità di guida) e del pomello del cambio robotizzato. A metà strada tra una leva del cambio tradizionale e il mouse di un computer, il ‘Manettino’ si integra perfettamente in quest’universo puro e tecnologico.

La retro-illuminazione bianca, che ricorda queste sensazioni, è presente in tutto l’abitacolo di 508 RXH (il cruscotto, la strumentazione e le varie zone di illuminazione nella vettura) dimostrando fino a che punto ogni dettaglio, ogni elemento di finitura è stato trattato con cura. È una delle caratteristiche dell’innalzamento del livello della gamma di Peugeot, con un grado di qualità che si può riscontrare fin nei minimi dettagli. Gli elementi decorativi e i rivestimenti interni della vettura seguono la stessa logica per ispirare raffinatezza, ma senza ostentazione. L’uso di materiali nobili e di tonalità talvolta inedite esaltano il carattere distintivo di 508 RXH. Così l’alluminio bouchonné, abbinato a tinte sfumate, viene usato per la prima volta sulla plancia. Per conferire un look caratteristico, ma anche per ricordare la propulsione elettrica introdotta dalla tecnologia HYbrid4, quest’elemento decorativo può anche essere dipinto in una tonalità rame sfumato. Anche questo tema, finora inedito, viene presentato all’interno della vettura con le impunture a vista disponibili in questa tonalità. All’esterno, ritroviamo la nuova tinta metallizzata Brun Calern, esclusiva per 508 RXH.

La scelta dei rivestimenti in Alcantara in colore chiaro con una trama innovativa incisa al laser, per comporre un rivestimento in due tonalità, rafforza l’immagine raffinata della vettura. In base al proprio gusto, il cliente può optare per una pelle Club o un rivestimento solo parzialmente in pelle, disponibile in varie tinte.

Tecnologia HYbrid4 e 508 RXH : abbinamento logico

Proporre la catena di trazione HYbrid4, che abbina il motore diesel a quello elettrico, con 508 RXH è una scelta ovvia perché consente di ottenere, innanzitutto, prestazioni perfettamente adeguate alle aspettative dei clienti di questo segmento:

  • prestazioni di alto livello unite a un comportamento su strada di prim’ordine;
  • la libertà di muoversi in tutta serenità, indotta dalle 4 ruote motrici;
  • una semplicità di utilizzo unica, grazie alle quattro modalità di guida disponibili (“ZEV” Zero Emission Vehicle,    4WD, SPORT, AUTO) e alla ricarica delle batterie che avviene in modo autonomo;
  • la silenziosità di funzionamento, con la possibilità di guidare in modalità esclusivamente elettrica;

Tecnologia HYbrid4 : il meglio del know-how Peugeot; La tecnologia HYbrid4 si basa su uno schema ibrido inedito e sull’utilizzo congiunto delle migliori tecnologie in possesso degli ingegneri Peugeot: motore termico, motore elettrico, Stop & Start di nuova generazione, cambio robotizzato sequenziale.

Una catena di trazione ibrida inedita; Una catena cinematica «ibrida » abbina, schematicamente, motori termici e motori elettrici. Innanzitutto, Peugeot sfrutta il know-how riconosciuto del Gruppo PSA Peugeot Citroën in materia di Diesel con le tecnologie HDi FAP. Caratterizzati da rendimenti elevati, i Diesel HDi FAP® sono, da un punto di vista termodinamico, più prestazionali di un motore benzina, con consumi di carburante ridotti di circa il 30%, rispetto a un benzina di cilindrata analoga, e pertanto si sono imposti per la componente termica dello schema ibrido. In futuro, e per i mercati poco attratti dal Diesel, è prevista l’introduzione di un motore benzina come base per un’ibridazione di tipo HYbrid4.

Peugeot dispone di un know-how storico nel campo delle vetture elettriche. La 106 Electric, commercializzata dal 1995 al 2003, è stata la vettura a emissioni zero più venduta al mondo fino al 2010 (in totale, il Gruppo PSA aveva prodotto sino a quella data circa 10 000 veicoli, imponendosi come autentico pioniere industriale in questo settore). Sempre all’avanguardia, la Peugeot iOn, primo veicolo al 100 % elettrico di ultima generazione, è stata commercializzata dalla fine del 2010.

Proseguendo con questa logica di capitalizzazione dei migliori organi e del migliore know-how esistente, è stato naturale associare il cambio manuale robotizzato a 6 marce (MCP) al motore termico per gestire l’ottimizzazione dei consumi di carburante. Nella stessa ottica, viene utilizzato un sistema STOP & START di seconda generazione.

La scelta di un’architettura parallela; Anche la scelta dell’architettura è guidata dalla ricerca di un’efficienza e di una logica ottimali. Infatti, la tecnologia HYbrid4 utilizza motori che possono funzionare in modo alternato o contemporaneo. Ciò ha permesso di dimensionare con la massima precisione i diversi organi (27 kW per il motore elettrico) per garantire tutte le prestazioni richieste:

  • il motore termico funziona in modo ottimale sui percorsi stradali e autostradali o extraurbani. E’ il più efficiente e il più polivalente per assicurare la mobilità di qualsiasi veicolo.
  • il motore elettrico subentra al termico nelle fasi di minore rendimento, soprattutto nelle partenze o nella guida a bassa velocità. Queste situazioni corrispondono agli utilizzi tipici della guida urbana. Il passaggio dal motore termico a quello elettrico avviene automaticamente grazie al sistema STOP & START: un alternatore reversibile mette in stand-by il motore termico, per poi avviarlo quando richiesto (sollecitazione sull’acceleratore, batterie scariche…);
  • i due motori possono anche funzionare insieme in alcune condizioni di marcia (funzione « boost » in caso di accelerazioni decise, ad esempio durante un sorpasso, …). Le prestazioni dell’HYbrid4 sono dunque direttamente paragonabili a quelle ottenute con un unico motore termico di cilindrata superiore, con molto brio, con un risultato eclatante in termini di risparmio dei consumi e delle emissioni di CO2  (dell’ordine del 35% in meno, nel ciclo misto, a parità di prestazioni);
  • il motore elettrico è utilizzato anche per aumentare il piacere di guida. Innanzitutto permette di eliminare i cali di coppia generati dai cambiamenti di marcia. Poi, ad ogni partenza, la propulsione elettrica interviene sistematicamente, a prescindere dalla modalità selezionata, per facilitare l’avvio dell’auto. La coppia trasmessa dal motore posteriore consente di far partire dolcemente la vettura, senza rischiare di ingolfare il motore diesel né di fare “pattinare” in modo esagerato la frizione. Infatti, la fase di partenza è spesso difficile da dosare con un motore termico, soprattutto in salita. Alla fine, ciò comporta non solo un risparmio di consumi ma anche un miglioramento del piacere di guida conferito dal motore elettrico, grazie a una maggiore dolcezza di funzionamento.

 Una configurazione originale e intelligente; il motore elettrico e le periferiche ad esso collegate (invertitore, convertitore…) sono montati nella parte posteriore del veicolo. Ciò comporta vantaggi consistenti sia sotto il profilo delle prestazioni offerte ai passeggeri sia dal punto di vista economico-industriale del progetto.

Quattro ruote motrici indotte; Questa configurazione originale assicura, oltre ad una migliore ripartizione delle masse, la motricità delle quattro ruote: il motore termico, sistemato sotto il cofano anteriore, muove le ruote anteriori, mentre l’elettrico (montato al retrotreno) muove quelle posteriori. Poiché è gestito elettronicamente (« by wire »), senza collegamenti meccanici tra anteriore e posteriore, il tutto ha caratteristiche importanti rispetto a un sistema classico di trasmissione integrale (con ponte):

  • non ci sono vincoli architettonici che limitano il volume e lo stile dell’abitacolo (abitabilità salvaguardata). 508 RHX conserva così un volume del bagagliaio generoso (400 dm3 secondo la norma VDA 210 o 423 litri d’acqua), la sua modularità e la capacità di percorrere lunghi tragitto con o senza la famiglia.
  • « 4×4 »e « rispetto dell’ambiente » non sono più due nozioni contrapposte.

Un’equazione tecnico-economica valida; La soluzione di posizionare gli « organi elettrici » del veicolo nel posteriore consente di risolvere una nuova equazione tecnico-economica. Da un lato, offre il vantaggio di evitare di dovere ripensare il blocco anteriore. Pertanto si può utilizzare qualsiasi tipo di motorizzazione termica per la catena di trazione ibrida. Dall’altro lascia anche la possibilità di poter utilizzare motori di grossa cilindrata. D’altro canto, quest’architettura è realizzata grazie a un modulo posteriore semplice e compatto, che comprende il motore elettrico, le sue periferiche,  il retrotreno e le sospensioni.Il modulo posteriore può essere sfruttato grazie alla possibilità tecnica di « rendere trasversale » la tecnologia HYbrid4 in vari segmenti, su diverse silhouette,… e questo, a prescindere dalla sua motorizzazione termica anteriore. Vera e propria soluzione di rottura in termini di riduzione dei consumi e delle emissioni di CO2, di prestazioni di alto livello, di motricità integrale, di modalità elettrica,… l’HYbrid4 offre tanti vantaggi, senza compromessi. Per di più, il piacere di guida, la sicurezza e l’efficienza ecologica dell’insieme si basano su scelte tecnologiche semplici, ragionevoli e coerenti.

La tecnologia HYbrid4 applicata alla 508 RXH

Anteriormente: Il motore termico 2.0 litri HDi FAP 120 kW (163 CV)

Dotato di una cilindrata di 1 997 cc, questo motore sviluppa una potenza massima di 120 kW a 3850 g/min e una coppia massima di 300 Nm a 1 750 g/min. Dispone di una camera di combustione di nuova generazione, di tipo ECCS (Extreme Conventional Combustion System), di un turbocompressore a geometria variabile a bassa inerzia, di una pompa ad alta pressione (che consente di raggiungere 2 000 bar nel condotto comune) e d’iniettori a solenoide a otto fori. Il motore è ovviamente abbinato alla tecnologia del Filtro Attivo antiparticolato (FAP®) di tipo octosquare, in cui è presente l’additivo Eolys.

Il cambio robotizzato sequenziale a sei rapporti (BMP6); La trasmissione abbinata al motore termico è un cambio robotizzato sequenziale a 6 rapporti:

  • la sua gestione elettronica permette, in modo automatico, di ridurre significativamente i consumi rispetto a un cambio automatico e paragoni ancora di più rispetto a un cambio manuale classico;
  • offre un piacere di guida reale dato dalla possibilità di scegliere, in qualsiasi momento, la modalità di inserimento delle marce, automatica o sequenziale, mediante le leve dietro il volante.
  • ad ogni ”cambiata”, i cali di coppia sono compensati dall’apporto del motore elettrico. Ciò consente di effettuare i cambi di marcia in modo più dolce, per un comfort di funzionamento ottimale.

Il sistema STOP & START di ultima generazione; Questo sistema permette di mettere il motore termico in stand-by nelle fasi di arresto (a un semaforo, a uno stop, negli ingorghi…) o di guida del veicolo in modalità elettrica. Così, si genera un significativo risparmio di consumi e di emissioni, soprattutto in condizioni di guida urbana. Il sistema permette di riavviare istantaneamente il motore termico, in modo « trasparente » per il guidatore. Questo STOP & START « ad alta tensione », che può contare su una potenza di ben 8 kW, può fornire l’elettricità necessaria al funzionamento del motore elettrico in tutte le circostanze, quando necessario (modalità 4 ruote motrici). Si rivela anche piacevole all’utilizzo, che avviene in modo trasparente, come il sistema e-HDI, basato sulla stessa tecnologia esclusiva dell’alternatore e motorino di avviamento.

L’avantreno; La 508 RXH riprende il nuovo avantreno di tipo Pseudo Mc Pherson sviluppato per la gamma 508 e già utilizzato sulle motorizzazioni 2.0 litri HDi 120 kW 163 CV delle versioni termiche. Logicamente questo avantreno assicura la stessa qualità di comportamento dinamico sulla versione full hybrid.

Posteriormente: Il retrotreno

Per garantire prestazioni dinamiche adeguate agli standard del Marchio in tema di comportamento stradale, questo anche su veicoli molto diversi tra loro (di gamma media ma con grande volume, veicoli alto di gamma, …), il modulo posteriore, trasferibile su numerose piattaforme, è costituito da un retrotreno a bracci multipli, al centro del quale sono montati il motore elettrico e il relativo riduttore. Il retrotreno a bracci multipli è derivato dalla gamma 508, apprezzata per il suo eccezionale comportamento, la sua tenuta di strada e il suo comfort. E’ stato sviluppato grazie a tutto il know-how di Peugeot in questo campo, per integrare le componenti ibride nella struttura, mantenendo le qualità dinamiche della sospensione a bracci multipli. Questa soluzione è anche garanzia di efficienza, perché i costi di sviluppo e di industrializzazione sono stati ottimizzati, grazie all’adozione di un insieme ruote-sospensioni esistente.

Il motore elettrico; Di tipo sincrono a magneti permanenti, il motore elettrico sviluppa in continuo una potenza di 20 kW (27 CV), con un picco di 27 kW (37 CV). Genera una coppia in continuo di 100 Nm, che sale a 200 Nm nella fase di picco. Il suo corretto dimensionamento, in termini di prestazioni e potenza, ha permesso di mantenere un motore compatto, posizionato all’interno del retrotreno a bracci multipli.

Il PTMU (Power Train Management Unit); Il PTMU è un supervisore elettronico che gestisce automaticamente, e in modo completamente trasparente per il guidatore, i diversi modi di funzionamento dei due motori, per privilegiare i bassi consumi. Per gestire la potenza elettrica, sono utilizzati un invertitore e un convertitore. L’invertitore agisce sulla coppia del motore elettrico regolando la corrente proveniente dal pacchetto di batterie ad alta tensione. Funziona in una gamma di tensione compresa tra 150 e 270 Volt. Il convertitore assicura la conversione del gruppo batterie da 200V a 12V per alimentare la rete di bordo.

Il gruppo batterie ad alta tensione; Le batterie di tipo Ni-MH (Nickel Metallo Idruro) sono posizionate sotto il piano di carico, in prossimità del motore elettrico. Questo gruppo ad alta tensione si aggiunge alla classica batteria da 12V, montata sotto il cofano anteriore, che continua ad assicurare le sue funzioni abituali. A medio termine, questa soluzione rimane la più adatta, in termini di costi e di industrializzazione, per veicoli prodotti in volumi significativi.

Il recupero dell’energia; Un sistema di recupero dell’energia (il motore elettrico posteriore diventa un generatore) permette, nelle fasi di decelerazione (rilascio del pedale dell’acceleratore e frenata), di trasformare l’energia cinetica in energia elettrica per ricaricare le batterie Ni-MH. Il recupero consente dunque di utilizzare un’energia « gratuita » e di ridurre i consumi in eguale misura.

L’interfaccia “uomo/macchina”; Lo schermo da 7’’ 16/9 a colori, con lo schermo a matrice multifunzione, informa in tempo reale il guidatore sullo stato di funzionamento della catena di trasmissione ibrida e sullo stato di carica della batteria grazie a un sistema dotato di un indicatore elettronico a 8 tacche. Il quadrante a sinistra del cruscotto indica la percentuale di potenza utilizzata o recuperata in fase di frenata o di sollevamento del piede dal pedale dell’acceleratore. Tre zone definiscono il modo di sollecitazione della batteria:

  • Carica (recupero di energia)
  • Eco (gamma di funzionamento ottimale)
  • Power (% di potenza elettrica utilizzata)

Ancora di più che nel caso di una vettura classica, l’eco-guida e soprattutto l’anticipazione permettono di ottimizzare le fasi di recupero dell’energia e la riduzione del consumo di carburante.

I fornitori; Per sviluppare la tecnologia HYbrid4, il Gruppo PSA Peugeot Citroën ha collaborato con quei fornitori che disponevano del migliore know-how in ogni settore di competenza. In base alle specificità tecniche del costruttore, Bosch fornisce la sua esperienza per quanto riguarda il motore elettrico, l’elettronica di potenza, l’alternatore ad alta tensione reversibile (STT) e altri sistemi che gestiscono il dialogo tra questi componenti e il sistema di frenata e di correzione della traiettoria (ABS e ESP). Alla stessa stregua, SANYO apporta tutta la sua conoscenza nel campo delle batterie ad alta tensione Ni-MH.

508 RXH : efficacia, libertà e semplicità di utilizzo

Il selettore “Hybrid4” permette al guidatore di scegliere tra 4 modalità diverse:

Auto: in cui l’elettronica gestisce automaticamente tutto il sistema, utilizzando in modo ottimale il motore termico e il motore elettrico. Questa modalità sfrutta in maniera molto semplice per il conducente tutte le caratteristiche dinamiche dell’ibrido diesel: trazione anteriore ‘diesel’, 4 ruote motrici o propulsione elettrica fino a 60 km/h. E’anche grazie ad essa che si ottengono i livelli più bassi di consumi e di emissioni di CO2. Le leggi di passaggio delle marce, le soglie dei regimi del motore HDi e le fasi di utilizzo di quello elettrico sono ottimizzate per ridurre il consumo complessivo di carburante di 508 RXH. La maggior parte degli automobilisti si abitua facilmente ad utilizzare il più possibile la guida in modalità ZEV in città o quando attraversa piccoli centri abitati, adottando così il comportamento tipico dell’eco-guida. Si può così passare 2/3 del tempo con il motore diesel disattivato durante i tragitti in città, pari al doppio delle prestazioni rispetto a quelle fornite da una versione equipaggiata con la tecnologia e-HDi (Stop & Start di ultima generazione).

ZEV (Zero Emission Vehicle): per una motricità esclusivamente elettrica, con il motore termico che entra in azione solo nelle fasi di maggiore accelerazione. Ciò richiede che le batterie ad alta tensione siano cariche al 50%. Il veicolo diventa, allora, «cittadino» per eccellenza, grazie alla totale assenza di emissioni inquinanti ed acustiche. Questa scelta è l’ideale per partenze discrete in città, o per beneficiare appieno del comfort e del piacere di una guida silenziosa. Si può guidare con la sola trazione elettrica fino a una velocità di circa 60 km/h per 4 chilometri. Questi limiti possono variare in funzione della morfologia della strada e del tipo di guida (sollecitazione più o meno forte dell’acceleratore). Infine, quando la carica delle batterie diventa insufficiente per una trazione esclusivamente elettrica, il motore termico riparte e la modalità di funzionamento passa automaticamente ad Auto.

4 ruote motrici (4WD): destinata a migliorare la motricità, dà ai due motori l’ordine di funzionare il più possibile contemporaneamente: in questo caso le ruote posteriori sono mosse dal motore elettrico, quelle anteriori dal motore termico. La ripartizione della coppia può arrivare fino al 40 % sul retrotreno a bassissima velocità ed si modifica in funzione delle condizioni di aderenza e dell’andatura. Le 4 ruote motrici non sono dunque permanenti, come in tutti i SUV moderni. Le centraline elettroniche si incaricano di gestire con la massima precisione l’apporto di motricità fornito alle ruote posteriori per limitare il consumo di energia. Dal momento che le ruote posteriori sono mosse dal motore elettrico, la modalità 4WD diventa attraente dal punto di vista ambientale. In termini di prestazioni di guida, 508 RXH offre capacità di motricità da veicolo fuoristrada equivalenti a quelle di un SUV: il guidatore non dovrà più preoccuparsi di attraversare un sentiero fangoso o di salire per una strada innevata verso la stazione sciistica . Anche con le batterie scariche, la funzione quattro ruote motrici è sempre disponibile, grazie agli 8 kW di potenza continua che può fornire l’alternatore/motorino di avviamento in caso di necessità. Quest’energia complementare è sufficiente a mantenere la motricità, nelle situazioni prioritarie, ossia nelle partenze o a bassa velocità.

Sport: privilegia il dinamismo, permette leggi di selezione delle marce più rapide a regimi del motore più alti rispetto alla selezione Auto. Così tutto il potenziale dinamico di 508 RXH viene mobilitato per raggiungere le massime prestazioni. In questa modalità, la nozione di « potenza contenuta » assume il suo pieno significato: l’abbinamento dei motori termici e di quelli elettrici genera un ulteriore brio (effetto ‘Boost’) che le quattro ruote motrici ripartiranno e trasmetteranno al suolo in modo ottimale, ai fini della stabilità e di sensazioni che saranno particolarmente apprezzate dagli amanti della guida dinamica. In questa modalità l’accelerazione da 0 a 100 km/h è ridotta a soli 8,8 secondi e la ripresa da 80 a 120 km/h si effettua in soli 6,6 secondi.

La potenza massima combinata può così raggiungere 147 kW (200 CV) considerando i 120 kW (163 CV) del 2.0 HDi FAP e la potenza di picco dell’unità elettrica (27 kW ossia 37 CV). La coppia erogata dal diesel anteriore è di 300 Nm, mentre quella del motore elettrico posteriore è pari a 200 Nm. Il valore massimo cumulato è di 450 Nm a bassa velocità, il che garantisce un’eccellente motricità nella maggior parte delle condizioni della strada, compresa la neve o le strade sterrate, e soddisfa così le aspettative di evasione della clientela delle Station Wagon off road. Tra l’altro, grazie a queste prestazioni, 508 RXH è in grado di trainare un rimorchio frenato fino a 1 100 kg di peso con trasferimento di carico (800 kg senza trasferimento di carico).

Comfort a bordo di alto livello

In accordo con gli interni della vettura, il bagagliaio di 508 RXH è stato allestito con cura, con materiali che rivelano un alto livello di qualità. Delle guide in alluminio sul pianale del bagagliaio e 4 solidi ganci cromati completano elegantemente la dotazione del pavimento del bagagliaio, mentre una protezione della soglia di carico, nello stesso materiale, sottolinea l’aspetto robusto e combattivo della nuova Peugeot. La capacità del bagagliaio di 508 RXH è di 423 litri misurata sotto il ripiano posteriore (o 400 dm3 secondo la norma VDA 210). La sua forma rettangolare, il portellone ad apertura motorizzata, i vani ricavati sotto il pianale (14 litri) lo rendono facilmente sfruttabile. Inoltre, è possibile suddividere lo spazio in compartimenti, grazie a dei separatori (in opzione) fissabili sulle guide in alluminio presenti nel bagagliaio. Infine, il volume di carico può essere facilmente aumentato fino a 1.439 litri ribaltando con un’unica operazione il sedile posteriore frazionabile 2/3 – 1/3.

Equipaggiamenti tecnologici e valorizzanti; 508 RXH è proposta con un unico livello di allestimenti dalle ricche dotazioni, in linea con il suo posizionamento distintivo. Tutti gli equipaggiamenti high-tech disponibili ne accentuano il carattere esclusivo: Color Head Up Display a colori (con segnalazione dei parametri della navigazione), Smartbeam  (sistema di commutazione automatica degli abbaglianti) freno di stazionamento elettrico automatico, nuova telematica WIP Nav Evo e servizi Peugeot Connect. Inoltre, in offerta tra le opzioni: Intelligent Electronic Key (sistema di apertura/accensione intelligente con chiave elettronica), Hi-Fi JBL® con diffusore centrale e trattamento acustico Arkamys, , proiettori allo Xeno, ecc.

Un comfort di alto livello; La qualità della vita e il comfort a bordo di 508 RXH sono stati oggetto di un’attenzione particolare affinché ogni passeggero potesse disporre di un trattamento specifico. Oltre allo spazio generoso accordato ad ogni posto, soprattutto nella zona posteriore, con una notevole abitabilità in corrispondenza delle ginocchia e al tetto Ciel panoramico in cristallo, alcuni equipaggiamenti specifici permettono ad ognuno di trovare un eccellente livello di comfort : climatizzazione quadri-zona, massaggio lombare elettrico nel sedile del conducente, regolazione della lunghezza della seduta per i sedili anteriori, vetri laterali posteriori stratificati acustici e oscurati, ecc.

508 RXH offre, in base ai livelli di equipaggiamento, zone portaoggetti con un volume fino a 22 litri. Ha grandi vani portaoggetti nelle porte anteriori, con un volume complessivo di 4 litri ciascuno (possono contenere una bottiglia d’acqua da 1,5 l), pannelli nelle porte posteriori (che possono alloggiare una bottiglia da 0,5 l), un cassetto portaoggetti (capacità di 9 litri), di un vano sotto il bracciolo centrale (2 l) e di molti altri “nascondigli” in base al livello di allestimento (sportello sotto il volante, vano chiuso con sportellino sulla consolle centrale, ecc.).

Un comportamento stradale che è un punto di riferimento; Il comfort a bordo è favorito anche da eccellenti collegamenti al suolo : avantreno di tipo pseudo Mc Pherson e retrotreno a bracci multipli specifico per la tecnologia HYbrid4. Integrando l’architettura ibrida e tenendo conto di una nuova ripartizione delle masse (il 44% al retrotreno anziché il 37% della 508 SW GT), gli ingegneri sono riusciti a mantenere le caratteristiche dinamiche riconosciute alla gamma 508, con un’ottima sintesi che associa comfort delle sospensioni, piacevolezza dello sterzo e comportamento su strada. I pneumatici 245/45 R 18 proposti di serie sono Michelin Pilot Sport 3, in linea con il potenziale dinamico della vettura. Con questa dimensione vengono proposti due tipi di cerchi: il modello Archipel, in alluminio forgiato per ottenere uno stile raffinato e aereo, e il modello Grand Angle (di serie al lancio), che esalta le caratteristiche di potenza e robustezza di 508 RXH.

Sono disponibili anche cerchi da 17 pollici, denominati Chorus, abbinati a pneumatici 225/55 R 17.

Per garantire una frenata impeccabile, 508 RXH è dotata di freni di grandi dimensioni con dischi anteriori ventilati di 340 x 30 mm e dischi posteriori pieni di 290 x 12 mm.

La funzione di servosterzo ad assistenza variabile è assicurato da un gruppo elettroidraulico di tipo a pignone e cremagliera: preciso e con un buon ritorno delle informazioni, consente un adattamento permanente dello sforzo da fornire e facilita le manovre a bassa velocità.

Così 508 RXH è l’espressione di un piacere di guida di nuova generazione, grazie ai suoi ‘geni’ Peugeot e alla sua tecnologia full hybrid diesel.

Emozioni di guida di nuova generazione

La tecnologia HYbrid4 apre anche nuove prospettive nel segmento, grazie a consumi di carburante che offrono un risultato eclatante (4,1 l/100 km e inferiori a 107 g/km de CO2 nel ciclo misto) e una modalità elettrica assolutamente silenziosa, con emissioni zero, ideale per circolare in città. 508 RXH è l’unico veicolo della sua categoria ad offrire una modalità di trazione al 100% elettrica.

Per quale clientela è pensata; 508 RXH è un veicolo da conquista che si rivolge a una clientela sensibile alla modernità di questa vettura, la quale associa le caratteristiche proprie del mondo dei fuoristrada ad una motorizzazione high-tech. La motricità e le prestazioni sono importanti punti di forza del veicolo, soprattutto perché ottenuti in un contesto di rispetto dell’ambiente. I proprietari di Station Wagon alto di gamma o di Station Wagon fuoristrada, alla ricerca di distinzione e singolarità, saranno attratti da questa nuova offerta di Peugeot, alla pari dei clienti dei veicoli a 4 ruote motrici o dei SUV.

Un’offerta di accessori completa e innovativa

508 RXH è una vettura che offre una grande libertà di utilizzo. Per accompagnare questa qualità, è stata sviluppata una proposta di accessori completa, che permette di far evolvere il piacere di utilizzo del veicolo in base ai desideri e alle aspettative della clientela. Oltre alla gamma di accessori tradizionali (barre al tetto, porta-biciclette, tappetini supplementari…), sono stati progettati alcuni accessori innovativi. Per uno sfruttamento razionale del bagagliaio, alcuni elementi di separazione, come le barre telescopiche in alluminio, le cinghie con avvolgitore, o i ripiani scorrevoli permetteranno di mantenere fermi gli oggetti e di ottimizzare il volume di carico utile del bagagliaio. Questi accessori, realizzati in un livello di allestimento alto di gamma, si integrano perfettamente con gli elementi già presenti, come le guide in alluminio o i robusti ganci di fissaggio.

Per chi ama trascorrere il tempo libero all’aria aperta o fare gite in fuoristrada, una gamma completa di accessori permette di proteggere l’interno o l’esterno del veicolo. Troviamo, in particolare, elementi di protezione delle soglie delle porte in policarbonato, con la sigla ‘508 RXH’, distintivi ed eleganti, per evitare graffiature, o un tappetino supplementare del bagagliaio, innovativo e reversibile, di moquette e gomma, che ricopre con una ribaltina lo schienale del divano posteriore e la zona di carico. 508 RXH può trainare un carico fino a 1 100 kg: pertanto vengono proposti vari ganci di traino, tra cui le versioni RDSO (Giunto smontabile senza utensili), che preservano l’estetica del veicolo, grazie all’ingegnoso sistema di rientro del gancio senza l’ausilio di utensili. Infine, dopo la gita, per la manutenzione estetica della 508 RXH, la valigetta scoperta Technature, composta di prodotti rispettosi dell’ambiente, permette di rimanere in linea con i valori ecologici proposti dalla tecnologia HYbrid4.

Poiché 508 RXH si rivolge anche a una clientela amante della tecnologia, alcuni accessori Hi-Tech vanno ad arricchire l’offerta di equipaggiamenti già esistente in questo campo:

  • il sistema “Wifi On Board”, per condividere, al massimo con 4 persone, una connessione wireless a Internet nel veicolo,
  • una presa 230V/USB, ideale per ricaricare vari dispositivi elettronici (computer portatili, riproduttori di suono MP3, iPhone, …),
  • un insieme di 2 lettori DVD Philips con schermo a colori da 18 cm formato grande16/9 ;
  • un supporto multimediale universale che si installa sulle aste dei poggiatesta anteriori, per supportare schermi fino a 13 ” (lettori DVD, Netbook, mini-PC o iPad).

Una vettura prodotta in Francia: La 508 RXH sarà prodotta a Rennes e la parte posteriore ibrida a Mulhouse. La sua commercializzazione è prevista nella primavera 2012 in Europa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.