FIAT Freemont AWD: trazione integrale e potenze fino a 280 CV

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Il nuovo Fiat Freemont AWD è la versione a trazione integrale abbinata alle motorizzazioni 2.0 Multijet 2 da 170 CV e 3.6 benzina V6 da 280 CV, entrambe offerte con il nuovo cambio automatico a 6 marce. Si tratta di un sistema tecnicamente sofisticato e completamente automatizzato che consente di controllare, in totale sicurezza, la vettura anche in condizioni estreme. La nuova versione integrale punta a consolidare i già ottimi risultati commerciali finora raggiunti: infatti, in soli  6 mesi di vendite, il primo veicolo Fiat frutto della partnership con Chrysler Group ha raccolto oltre 25.000 ordini diventando così la vettura “7 posti” oggi più venduta in Italia. Con un porte aperte, in programma il 25 e 26 febbraio, il grande pubblico potrà conoscere e apprezzare da vicino il nuovo Freemont AWD presso la rete di vendita in Italia.

Trazione integrale per la massima sicurezza in ogni condizione di guida

Di tipo “on demand”, la trazione integrale attiva AWD di Fiat Freemont è dotata di una centralina elettronica che, tramite sensori, rileva l’aderenza delle quattro ruote e decide quando trasmettere trazione al posteriore. Le possibilità d’intervento sono previste in caso di fondi a bassa aderenza (fango, neve, ghiaccio…) per garantire maggiore trazione e nessuna limitazione di percorso, oppure in caso di fondi asfaltati, per garantire trazione aggiuntiva e maggiore sicurezza nella percorrenza di curva. In particolare, il sistema elettronico modula il trasferimento di coppia attraverso l’utilizzo del giunto a controllo elettronico ECC (Electronically Controlled Coupling). Il sistema, operando solo quando necessario, contribuisce a un buon contenimento dei consumi di carburante. Tra l’altro, il giunto a controllo elettronico sul sistema AWD è più flessibile e più preciso di un giunto viscoso o di un sistema Torsen®. Inoltre, la centralina s’interfaccia anche con l’ESP e il sistema di controllo di trazione.

Multijet 2 e 3.6 V6 benzina con cambio automatico a 6 marce

La nuova versione AWD può essere equipaggiata con i propulsori 2.0 Multijet 2 da 170 CV, a geometria variabile, e il potente motore 3,6 litri della famiglia Pentastar del Gruppo Chrysler. Entrambi i motori sono abbinati ad un cambio automatico a sei rapporti che assicura performance eccellenti abbinate ad un funzionamento preciso e silenzioso per il massimo comfort e piacere di guida.

La nuova versione integrale punta a consolidare i già ottimi risultati commerciali finora raggiunti: infatti, in soli  6 mesi di vendite, il primo veicolo Fiat frutto della partnership con Chrysler Group ha raccolto oltre 25.000 ordini diventando così la vettura “7 posti” oggi più venduta in Italia. Inoltre, il modello sta conquistando nuove tipologie di clienti, che provengono da altre realtà e che si avvicinano per la prima volta al marchio Fiat: ben il 65% di essi sono di conquista, un valore tra i più alti mai ottenuti da una vettura Fiat. Tra l’altro, questi numeri sono certificati da risultati non meno importanti per quanto riguarda la soddisfazione del cliente: le prime ricerche di mercato testimoniano come Freemont abbia riscosso il più alto livello di soddisfazione per un modello Fiat dal lancio di 500.

La trazione integrale All-Wheel Drive

Il nuovo Fiat Freemont AWD (All-Wheel Drive) è la versione a trazione integrale abbinata alle motorizzazioni 2.0 Multijet 2 da 170 CV e 3.6 benzina V6 da 280 CV, entrambe offerte con il nuovo cambio automatico a 6 marce. Si tratta di un sistema tecnicamente sofisticato e completamente automatizzato che consente di controllare, in totale sicurezza, la vettura anche in condizioni estreme. Freemont AWD individuerà la trazione ed il rapporto ideale in ogni condizione di marcia garantendo al contempo il massimo comfort di bordo.

Di tipo “on demand”, la trazione integrale ‘attiva’ AWD è dotata di una centralina elettronica che, tramite sensori, rileva l’aderenza delle quattro ruote e decide quando trasmettere trazione al posteriore. Le possibilità d’intervento sono previste in caso di fondi a bassa aderenza (fango, neve, ghiaccio…) per garantire maggiore trazione e nessuna limitazione di percorso, oppure in caso di fondi asfaltati, per garantire trazione aggiuntiva e maggiore sicurezza nella percorrenza di curva. In particolare, il sistema elettronico modula il trasferimento di coppia attraverso l’utilizzo del giunto a controllo elettronico ECC (Electronically Controlled Coupling). Il sistema, operando solo su richiesta, contribuisce a un buon contenimento dei consumi di carburante. Tra l’altro, il giunto a controllo elettronico sul sistema AWD è più flessibile e più preciso di un giunto viscoso o di un sistema Torsen. Inoltre, la centralina s’interfaccia anche con l’ESP e il sistema di controllo di trazione. Da sottolineare che il dispositivo AWD non sostituisce il controllo di trazione, in quanto interviene solo in situazioni in cui varia la trazione tra i due assi (per esempio, quando le ruote anteriori sono sul ghiaccio mentre quelle posteriori sull’asfalto asciutto o su ripide salite). Invece, in caso di aderenza differente sui due lati della vettura, entra in azione l’ESP.

Funzionamento automatico in ogni situazione e fondo stradale

La trazione integrale ‘attiva’ di Freemont non richiede input o controlli. In dettaglio, per molte condizioni di guida, il sistema è passivo e la trazione è trasmessa solamente alle ruote anteriori. La tecnologia AWD interviene ottimizzando la trazione e la guidabilità attraverso le seguenti strategie:

Controllo preventivo: in questa fase, il sistema agisce senza considerare lo slittamento delle ruote ma analizzando solamente l’azione del guidatore sul pedale in base alle condizioni di guida. Se il guidatore sta richiedendo molta potenza, la trazione AWD si attiva automaticamente trasferendo un’alta percentuale di potenza alle ruote posteriori. Questo evita lo slittamento delle ruote anteriori, essendo la potenza ripartita su tutte le ruote.

Controllo di slittamento: una seconda modalità di funzionamento usa i feedback dei sensori di velocità delle ruote per determinare la coppia appropriata da trasferire. Quando le ruote anteriori slittano, l’ECU (Electronic Control Unit) attiva il giunto a controllo elettronico al fine di cominciare a trasferire potenza alle ruote posteriori. In caso di partenza con le ruote anteriori su ghiaccio (o fondi a bassa aderenza) e le posteriori su terreno asciutto, il sistema invia maggiore coppia alle ruote posteriori al fine di ridurre lo slittamento. La potenza alle ruote posteriori è modulata anche in caso di perdita di trazione a velocità costante. Ad esempio, durante un “acquaplanning” su una pozzanghera d’acqua il sistema è in grado di rimodulare la potenza inviata alle ruote posteriori, in quanto valori superiori non sarebbero necessari.

Miglioramento della guidabilità a velocità moderata: il sistema AWD è usato per ottimizzare la dinamica del veicolo. Su Fiat Freemont, la centralina ECU controlla la coppia sulle ruote posteriori per migliorare la guidabilità anche tra i 40 e i 105 Km/h. In questa fascia di velocità, il sistema utilizza la coppia per le ruote posteriori in curva e in accelerazione per rendere più facile la sterzata, rendendo la guidabilità più neutrale. Questo obiettivo viene raggiunto attraverso il sistema di controllo elettronico, preferibile rispetto  ai giunti viscosi che trasferiscono la coppia alle ruote posteriori solo dopo aver rilevato una certa differenza di velocità tra l’assale anteriore e il posteriore.

Controllo preventivo per slittamenti durante le curve a basse velocità: La centralina, che s’interfaccia continuamente con il sistema ESP, utilizza il sensore dell’angolo di sterzata per determinare quando il veicolo sta sterzando con un angolo stretto. Questa condizione induce la centralina a ridurre la coppia alle ruote posteriori per prevenire slittamenti.

Performance e comfort

Il motore 2.0 Multijet 2 da 170 CV che equipaggia le versione AWD assicura il massimo equilibrio tra prestazioni, piacere di guida e consumi. La guidabilità è garantita da un valore di coppia massima (350 Nm) già a 1.750 giri e costante sino a 2.500 per il 170 CV . Considerando il range di utilizzo comune (dai 1500 sino a 3000 giri/minuto) la coppia non è mai inferiore a 300 Nm evitando scomode “scalate” ed enfatizzando il piacere di guida. Questo rende il motore molto elastico e con ottimi valori di accelerazione da 0-100 km/h e di velocità massima: 11,1 secondi e 184 km/h. Tutto ciò si traduce in una guida dinamica e sicura.

Ottimi anche i valori registrati dal potente 3.6 benzina V6 disponibile esclusivamente con la trazione AWD: 280 CV (206 kW) a 6350 giri/min di potenza massima, 342 Nm a 4350 giri/min di coppia massima, velocità massima 206 km/h e accelerazione da 0 – 100 km/h in appena 8,4 secondi.

Entrambi i propulsori di Fiat Freemont AWD sono abbinati ad un cambio automatico a sei rapporti che assicura performance eccellenti abbinate ad un funzionamento preciso e silenzioso per il massimo comfort e piacere di guida.

In dettaglio, con questa nuova trasmissione la guida è più dolce e fluida grazie ad una ridotta variazione dei giri motore ad ogni cambio di marcia. Per esempio, quando è necessaria la massima accelerazione, come durante un sorpasso, l’affondo del piede sull’acceleratore velocizza “la scalata” automatica facilitando la manovra. Inoltre, le 6 marce del cambio automatico di Freemont consentono l’utilizzo del motore nella fascia di giri sempre più efficiente garantendo un risparmio di carburante e minori emissioni. Allo stesso modo la nuova trasmissione garantisce elevate performance in tutte le condizioni di utilizzo (cambio marcia, ripresa, accelerazione) grazie ad una precisa gestione della coppia.

Infine, attraverso un’attenta progettazione della trasmissione, si è ottenuto un funzionamento più silenzioso a velocità autostradali perché il motore lavora a regimi più bassi. Non ultimo, tramite la funzione “Autostick”, il nuovo cambio automatico di Freemont può essere utilizzato anche in modalità sequenziale.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.