Formula 1: Pirelli annuncia la scelta delle mescole per Giappone, Corea e India

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

In Giappone, i piloti avranno a disposizione le P Zero Silver hard e le P Zero Yellow soft, per assicurare al tempo stesso prestazioni e durata sul veloce e impegnativo circuito di Suzuka. Per il GP di Corea la combinazione prescelta è P Zero Yellow soft e P Zero Red supersoft, la stessa usata con successo qui lo scorso anno. Infine, nella gara indiana le monoposto saranno equipaggiate con le P Zero Silver hard e le P Zero Yellow soft, l’accoppiata migliore per affrontare le alte temperature della pista di Delhi.

Suzuka presenta una combinazione di tratti ad alta velocità e curve lente e tecniche che richiedono un impegno delle gomme ad ampio spettro. Alla varietà delle performance richieste si aggiunge l’incognita delle condizioni meteo. L’accoppiata delle mescole dure e morbide permette di rispondere ad ogni tipo di esigenza su uno dei circuiti più amati dai piloti, ricco di curve come la 130R e la Spoon da percorrere a tutto gas e con il massimo delle accelerazioni. Sebbene le temperature in Corea possono essere elevate, la natura stretta e tortuosa del tracciato ed un degrado delle gomme qui eccezionalmente basso, rendono i due composti più morbidi della gamma Pirelli la scelta ideale per questo circuito. Le mescole soft e supersoft assicurano, infatti, un elevato grip senza però compromettere la durata, come dimostrato nelle gare in cui questa combinazione è stata usata, come Monaco e Canada.

A differenza dello scorso anno, quest’anno la scelta delle mescole da portare sul circuito indiano è stata fatta in base a dati reali, e non a simulazioni. Sul Buddh Circuit entreranno in azione gomme hard e soft per offrire un grande spettacolo su una pista che presenta uno dei più lunghi rettilinei della Formula Uno, così come curvoni ad ampio raggio che scaricano molta energia sugli pneumatici.

Per il weekend di gara, ogni squadra riceve normalmente sei set della mescola più dura e cinque set della mescola più morbida, che possono essere utilizzati in qualsiasi momento dalle prove libere in poi. Ad ogni gara, Pirelli porta anche il suo pneumatico intermedio Cinturato Green per le condizioni di pista umida (quattro set per monoposto), nonché il Cinturato Blue  per pioggia estrema (tre set per monoposto).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.