OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici ESTIVI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Bridgestone Turanza T005ESTIVO

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip PerformanceESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Firestone RoadhawkESTIVO

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01ESTIVO

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 VerdeESTIVO

Mostra Prezzo


Audi ha vinto la 24 Ore di Le Mans 10 volte a partire dal 2000 risultando così il Marchio di maggior successo nella storia recente della corsa. Quest’anno, dopo aver siglato la prima vittoria di un motore sovralimentato e dotato di iniezione diretta (TFSI – 2001) e il primo storico trionfo di un motore Turbodiesel (TDI – 2006), il Marchio dei quattro anelli porterà al debutto nella più importante gara di durata al mondo un’altra innovazione tecnica. Sviluppare la tecnologia ibrida per Le Mans è stato tanto ambizioso e difficile quanto è stato l’inizio del nostro progetto Diesel, negli anni passati, ha commentato il Responsabile Audi Motorsport Wolfgang Ullrich. I primi risultati dei test sono molto incoraggianti e siamo davvero impazienti di vedere che prestazioni saprà offrire questa nuova propulsione in combinazione con la nostra tecnologia di costruzione leggera. Come i nostri colleghi che si occupano di auto di serie, comunque, continuiamo a credere nel grande potenziale delle motorizzazioni convenzionali. Ecco perché siamo felici che l’ACO e la FIA abbiano accolto le nostre richiese in modo da poter schierare quattro vetture in questa storica edizione della corsa.

L’Audi Sport Team Joest ha iscritto 2 auto al nuovo FIA World Endurance Championship (WEC). E si sta valutando l’iscrizione di altre vetture in occasione di selezionate competizioni, come la 12 Ore di Sebring (USA) e la 6 Ore di Spa-Francorchamps (Belgio) che per la squadra Audi è una sorta di prova generale in vista di Le Mans. All’80a edizione della classica di durata francese, Audi schiererà le vetture ibride con numero di gara “1” e “2” e le tradizionali con “3” e “4”. Come richiesto dal regolamento, è già stato deciso il nome di un pilota per ciascuna vettura: André Lotterer, Allan McNish, Timo Bernhard e Olivier Jarvis.

Il nuovo prototipo a propulsione ibrida sarà presentato a fine febbraio e scenderà in gara per la prima volta alla 6 Ore di Spa-Francorchamps il 5 maggio. Per la gara di apertura del Campionato Mondiale a Sebring il 17 marzo, l’Audi Sport Team Joest farà ancora una volta affidamento sulla R18 TDI che ha trionfato alla passata edizione di Le Mans.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.