Continental: parte la sfida al Montecarlo Historique

OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici INVERNALI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2INVERNALE

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP3INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato WinterINVERNALE

Mostra Prezzo

Continental WinterContact TS860INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Hankook Winter icept RS2 W452INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin A4INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Falken Eurowinter HS01INVERNALE

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Goodyear Ultragrip 9INVERNALE

Mostra Prezzo

Nokian WR D4INVERNALE

Mostra Prezzo


L’accordo siglato con la Scuderia Milano Autostoriche, che si è aggiudicata l’edizione dello scorso anno con Mario Sala e Maurizio Torlasco e che si era imposta nel 2010 col migliore risultato di squadra, prevede l’appoggio delle vetture del sodalizio milanese attraverso la fornitura di pneumatici invernali specifici chiodati e non, per far fronte alle mutevoli condizioni meteorologiche che i partecipanti troveranno lungo tutti i 3500 chilometri del percorso alpino. Neve, ghiaccio, ma anche brina, acqua e asfalto umido metteranno a dura prova i “nordici” ContiIceContact dotati di chiodi antighiaccio ed i pneumatici  invernali “mitteleuropei” ContiWinterContact, la cui fitta rete di lamelle contribuirà a far massima presa sul terreno freddo e brinato. Con dodici vetture dotate della migliore tecnologia nel campo delle coperture invernali, la Scuderia Milano Autostoriche si prefigge l’obiettivo di scalare ancora una volta le posizioni alte della classifica del più prestigioso rally storico del mondo.

Lunedì 30 Gennaio la maggior parte delle vetture prenderà il via a Torino alle 18.00 scendendo dal palco di corso Roma ad intervalli di un minuto. Altri equipaggi invece a quell’ora saranno già in viaggio da un paio di ore dall’altro sito di partenza scelto dalla scuderia, Barcellona. Nella notte si incontreranno per percorrere insieme la parte finale della tappa di concentrazione di 1000 chilometri fino a Monaco. Al mercoledì mattina inizieranno le vere prove di selezione, quelle in cui sarà necessario l’uso dei ContiIceContact chiodati, per proseguire poi al giovedì e al venerdì fino al tramonto. Poche ore di sosta, e poi venerdì notte prenderà il via la tappa finale col passaggio storico sul famoso Col de Turini, che terminerà all’alba sul lungomare del principato.

305 sono gli equipaggi iscritti, provenienti da tutte le parti del mondo con vetture costruite fino al 1980, che prenderanno la partenza da 6 città europee per concludere la loro fatica sabato 4 Febbraio a Montecarlo. Ecco, con i relativi numeri di gara e la città di partenza, i protagonisti dell’iniziativa Continental-Milano Autostoriche:

  • 47) Fabio Ongari–Patrizia Tacchini, Alpine Renault A110 1.6 (anno 1973) – Torino
  • 58) Giorgio Morosini–Cesare Rainisio, Opel Kadett 2.0 GT/E (anno 1978) – Barcellona
  • 61) Silvio Perlino–Tiffaney Perlino, Talbot Sunbeam 1.6 TI (anno 1979) – Barcellona
  • 63) Marco Betocchi–Michelle Perlino, Autobianchi A 112 Abarth (anno 1978) – Torino
  • 73) Eugenio Rossi–Marco Tarenzi, Lancia Flavia Coupè 1.8 (anno 1966) – Torino
  • 88) Marco Leva–Alexia Giugni, Lancia Fulvia Coupè 1.6 HF (anno 1970) – Torino
  • 224) Alberto Bergamaschi–Marco Torlasco, Volkswagen 1303 S 1.6 (anno 1973) – Torino
  • 233) Roberto Gorni–Angela Grasso, Ford Escort 1.6 Mexico (anno 1972) – Torino
  • 254) Luciano Amato–Danilo Scarcella, Innocenti Mini Cooper (anno 1971) – Torino
  • 257) Alessandro Olivieri–Gianandrea Redaelli, Ford Anglia De Luxe (anno 1961) – Barcellona
  • 259) Mario Sala–Maurizio Torlasco, Porsche 911 (anno 1965) – Torino
  • 262) Raffaello Raimondo–Marco Calegari, Innocenti Mini Cooper (anno 1972) – Torino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.