Pirelli “Supplier Award 2015”: quarta edizione all’insegna dell’innovazione

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Italia, Germania, Inghilterra, Indonesia, Cina, Giappone. Da Occidente a Oriente: un giro del mondo all’insegna dell’innovazione, della sostenibilità e dei servizi. Sono, infatti, questi i paesi di provenienza delle 9 aziende premiate da Pirelli con i “Supplier Award 2015”, i riconoscimenti con cui la P lunga premia la qualità dell’operato dei propri fornitori.

Pirelli Supplier Award 2015 - 2

La quarta edizione dei “Supplier Award” Pirelli si è svolta all’insegna dell’innovazione: è stato, infatti, questo il criterio guida che ha portato il dipartimento Acquisti della Casa milanese a consegnare, nella sede del Castello degli Arcimboldi, questi importanti premi a Hogg Robinson Group, Promoidea Spa, Fincons Spa, Kirana Megatara, HF MIXING GROUP, Hamburg Sued, JSR Corporation, Cordenka Gmbh, Shandong Yanggu Huatai Chemical. Aziende che appartengono a categorie diverse: da quelle che si occupano di viaggi e organizzazione di eventi a quelle impegnate nei servizi di consulenza IT, da quelle specializzate nella logistica a quelle produttrici di gomma naturale o sintetica.

L’innovazione non è stato l’unico criterio utilizzato per valutare il contributo dei fornitori: sostenibilità, qualità e livello di servizio sono stati altrettanti importanti parametri che hanno guidato la delicata scelta della P lunga. L’azienda milanese, infatti, dedica un’attenzione particolare alla collaborazione con i propri fornitori, considerati business partner fondamentali per il conseguimento della strategia aziendale, sempre più focalizzata sul segmento Premium.

Il Chief Purchasing Officer Pirelli, Luigi Staccoli, commenta: “La nazionalità dei nostri fornitori dimostra quanto Pirelli sia davvero un’azienda globale. Le aziende premiate, infatti, provengono da tutto il mondo e sono state in grado di offrire la qualità e l’innovazione dei loro prodotti e servizi in un mercato internazionale molto competitivo. Oltre ai fornitori di materie prime, abbiamo premiato aziende che si occupano di logistica e di software, a dimostrazione che competenze molteplici e diversificate, integrate con quelle del nostro Gruppo, concorrono al successo di Pirelli, apportando contributi innovativi, grazie al loro know-how ed esperienza. Per l’edizione 2015 abbiamo, inoltre, attribuito un premio speciale per la sostenibilità a Kirana Megatara, che ha dimostrato di saper gestire responsabilmente l’intera catena del valore. Come da tradizione, abbiamo deciso di portare i migliori fornitori sulla nostra pista di Vizzola, e fargli così testare le gomme prodotte grazie anche alla loro professionalità”.

Pirelli Supplier Award 2015 - 1

La direzione Acquisti Pirelli è composta da 177 specialisti in tutto il mondo, di cui 40 lavorano nella sede centrale di Milano Bicocca. Ogni anno gli addetti di questo importante Dipartimento selezionano e gestiscono 12.000 fornitori in base a criteri quali: sicurezza, capacità di innovare, qualità dei materiali, sostenibilità, livello di rischio ed efficienza nella supply chain, con un’analisi che non riguarda esclusivamente i soggetti diretti, ma anche i fornitori dei fornitori.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.