OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici ESTIVI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Bridgestone Turanza T005ESTIVO

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip PerformanceESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Firestone RoadhawkESTIVO

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01ESTIVO

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 VerdeESTIVO

Mostra Prezzo


Quanti pneumatici invernali devono essere montati su un autoveicolo? Cosa significa omogeneità di pneumatici per asse? – È bene precisare sin da subito che per “legge bastano almeno 2 pneumatici invernali montati (4 se le gomme sono chiodate)”. Tuttavia cerchiamo di fare un punto della situazione ancor più approfondito. Le Ordinanze Neve possono essere emanate in relazione alle modifiche introdotte dal CdS con la legge 120 del 29 luglio 2010. L’articolo 1 – comma 1, hanno prescritto la possibilità per i proprietari o gestori delle strade di imporre che “i veicoli” siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve.

Quanti pneumatici invernali devono quindi essere montati su un autoveicolo? Per la legge bastano 2 pneumatici invernali (4 se chiodati)

  • AUTOVETTURA e AUTOCARAVAN: Si consiglia di montarne sempre 4, in quanto l’uso di due soli pneumatici invernali, anche se non escluso dalle norme vigenti, è da sconsigliare
  • AUTOCARRO E MEZZI PESANTI IN GENERALE: generalmente tali autoveicoli dispongono già dal primo equipaggiamento di pneumatici di tipo M+S sull’asse motore (trattivo). Di conseguenza sono da considerarsi conformi a quanto eventualmente previsto dalle ordinanze.

 

Quali tipi di dispositivi supplementari di aderenza sono ammessi e su quali autoveicoli? – Come previsto dal decreto 13 marzo 2002, i dispositivi supplementari di aderenza devono essere omologati secondo le norme tecniche vigenti. In Italia si fa riferimento alla norma CUNA NC 178-01 che è in corso di aggiornamento con la norma UNI 11313. Tali norme riguardano esclusivamente gli autoveicoli di classe M1 (fino a otto posti a sedere escluso il conducente) e N1 (trasporto merci fino a 3,5 t.). Pertanto, non risultano normative tecniche di riferimento, né per dispositivi di aderenza per altri tipi di autoveicoli (ad es. mezzi pesanti), né prodotti omologati alternativi alle cosiddette “catene da neve”.

È noto che debba essere osservata una omogeneità di pneumatici per asse. – Come va intesa tale prescrizione ed a quali autoveicoli si applica? Per “omogeneità di pneumatici per asse” si intendono: pneumatici dello stesso tipo, ovverosia estivo/invernale, marca, misura, modello, indice di carico, codice di velocità, cioè pneumatici identici. Tutti gli autoveicoli sono soggetti a questa prescrizione, nessuno escluso.

Tutte le normative attualmente in vigore riguardanti i pneumatici (vedi circ. Min Trasp. n. 103/95 – 104/95 – 105/95 e Direttive Europee n. 92/23/EC e 97/24/EC) fanno riferimento ad un periodo invernale senza specificarne le date di inizio e fine, ciò in relazione alle diverse condizioni climatiche che si possono presentare non solo nel territorio italiano, ma anche in quello europeo. Proprio per queste ragioni ciascuna ordinanza, in virtù della sua specifica operatività geografica, può andare a disciplinare periodi “invernali” di vigenza diversi.

Posso usare pneumatici invernali tutto l’anno? – Non esistono limiti temporali di impiego per i pneumatici invernali a patto che il loro codice di velocità non sia inferiore a quello prescritto all’origine dal costruttore del veicolo e riportato sulla carta di circolazione. Tuttavia è consigliabile equipaggiare il proprio veicolo con pneumatici idonei al periodo stagionale per ottimizzare prestazioni e durata.

Per ulteriori informazioni è possibile fare riferimento agli articoli:

4 pensieri riguardo “Pneumatici Invernali: tra domande e .. risposte

  • Buongiorno
    siamo certi che la legge richiede solo il montaggio di 2 gomme invernali e non di 4 ?
    Grazie.

  • Meglio 4 sicuramente, pero’non dimentichiamo che per la strada ci sono pure vetture cadaveri di cui nessuno si occupa. Fiat Uno, Fiat regata, ritmo ,Fiat Bravo ,Dyane,addirittura Fiat 500 epoca circolanti.
    Che facciamo,le gommiamo neve? o facciamo finta di niente?le rendiamo invisibili.

  • innanzi tutto ora vendono le gomme termiche non piu le gomme invernali che sono ben diverse poi la legge dice 2 sulla trazione ma io per sicurezza consiglio 4 , come o fatto io se volete vi lascio il nome della gomma che io uso da aanni ed e veramente buona sia su ghiaccio che neve senza parlare di tenuta stradale che e straordinaria sia su asciutto che bagnato, e si usurano poco dato che sono a basso impatto di rotolamento.
    e la ceat sottomarca della pirelli che alla fine la gomma esceda pirelli cambia solo il disegno che e altrettanto bello costano poco come qualita’ prezzo io o la misura 175/65/15 le o pagate 80 l’una montate
    mentre per le 205/55/16 costano circa 110 euro montate ve le raccomando

  • volevo sapere se posso circolare nel periodo estivo con le gomme invernali anche se hanno un codice di velocita inferiore al libretto visto che il codice di velocita della mia auto e v una velocita che la mia auto non raggiunge neache in discesa con il vento a favore grazie buonasera
    .

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.