Goodyear AMT: il pneumatico che non va gonfiato

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

I giorni in cui si controllava la pressione dei pneumatici potrebbero diventare un ricordo grazie a un’innovazione di Goodyear, che sarà mostrata al pubblico per la prima volta al Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra 2012. La Goodyear Air Maintenance Technology (AMT) è stata sviluppata presso i centri di ricerca e sviluppo di Goodyear negli ultimi due anni. I visitatori del Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra avranno la possibilità di vedere i primi concept e potranno sperimentare come i pneumatici possano rimanere gonfi alla pressione ottimale senza necessità di pompe esterne, dispositivi elettronici o intervento del guidatore, e come tutto ciò contribuisca alla riduzione dei consumi e delle emissioni di CO2.

La nuova tecnologia AMT, contribuendo a garantire il mantenimento della pressione ottimale dei pneumatici, contribuirà di conseguenza a notevoli risparmi di carburante, dal momento che i pneumatici gonfiati in modo insufficiente sono responsabili di un degrado dell’efficienza dei consumi compreso tra il 2,5% e il 3,3%, secondo le ricerche condotte dall’industria e dai governi.

Per fare un esempio, un’automobile standard, con pneumatici gonfiati correttamente grazie alla tecnologia AMT potrebbero fare risparmiare al conducente ogni anno circa 57 litri di carburante pari a un costo di 85 Euro. Con un beneficio anche ambientale, si è calcolato, infatti, che anche la comunità europea beneficerebbe di una riduzione delle emissioni di CO2 pari a tre tonnellate per veicolo*****.

La tecnologia AMT è anche sinonimo di maggiore sicurezza. Stando ad una recente ricerca europea condotta da Goodyear Dunlop gli automobilisti non sembrano preoccuparsi molto della pressione dei propri pneumatici; la metà degli intervistati dichiara di non sapere quando si deve controllare la pressione dei pneumatici*** e un automobilista su tre ammette che è poco probabile che controlli la pressione dei pneumatici anche prima di partire per un lungo viaggio****.

Le ricerche invece rivelano che, nelle vacanze estive, un incidente su sei è causato da una non corretta pressione di gonfiaggio dei pneumatici**. Invece, è necessario avere pneumatici gonfiati correttamente per mantenere ottimali le prestazioni del veicolo, soprattutto la sua capacità di aderenza in curva. Un gonfiaggio insufficiente comporta una distribuzione della pressione meno uniforme al suolo e riduce la zona del battistrada a diretto contatto con il fondo stradale.

Jean-Claude Kihn, vicepresidente senior e direttore tecnico di Goodyear spiega: “Spesso gli automobilisti sottovalutano l’importanza di mantenere la corretta pressione di gonfiaggio dei pneumatici. Riteniamo che questa tecnologia migliorerà la sicurezza della guida e le prestazioni del veicolo, oltre ad avere un impatto positivo sull’ambiente mediante una riduzione dei consumi di carburante e la conseguente diminuzione delle emissioni. Inoltre garantirà una maggiore durata dei pneumatici. I progressi che abbiamo compiuto sono molto incoraggianti e adesso siamo pronti a mostrarli a Ginevra per la prima volta.”

L’anno scorso l’Ufficio della tecnologia dei veicoli del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti ha assegnato sovvenzioni per 1,5 milioni di US$ per la ricerca, sviluppo e dimostrazione del sistema AMT sui pneumatici per i veicoli commerciali, condotta presso il Centro di Innovazione di Goodyear ad Akron, nell’Ohio. Goodyear ha anche ricevuto un finanziamento dal governo lussemburghese per le attività di ricerca e sviluppo del sistema AMT per i pneumatici vettura.  Questo lavoro è stato effettuato al Centro di Innovazione di Goodyear di Colmar-Berg, in Lussemburgo.

Goodyear è in una fase iniziale del processo di innovazione per poter prevedere quando la tecnologia AMT potrà arrivare sul mercato ma l’Azienda ha confermato che i fondi erogati dai governi statunitense e lussemburghese accelereranno senz’altro lo sviluppo.

**Associazione automobilistica fiamminga VAB

*** Indagine sulla sicurezza stradale di Goodyear Dunlop 2010

Metodologia della ricerca:

  • Lo studio è stato condotto da APCO Insight per conto di “Goodyear Dunlop Europe” per capire meglio quanto gli automobilisti sono sensibili alla sicurezza stradale, ai vantaggi e alle pratiche della sicurezza.
  • In totale sono stati intervistati 3.500 automobilisti europei, 500 in ogni paese: Belgio, Francia, Germania, Italia, Polonia, Spagna e Regno Unito.
  • Il lavoro sul campo è stato effettuato dal 31 agosto al 9 settembre 2010.
  • Le interviste sono state condotte on-line nella lingua locale dei vari paesi. Sono state stabilite quote rappresentative dell’età e del genere per nazionalità.
  • Gli intervistati dovevano: essere in possesso di una patente di guida valida, avere più di 18 anni, ed essere guidatori attivi (più di 1 km all’anno).

**** Indagine sulla sicurezza stradale Goodyear Dunlop 2011

Metodologia della ricerca:

  • Lo studio è stato condotto da APCO Insight per conto di “Goodyear Dunlop Europe” per capire meglio i comportamenti di guida degli automobilisti durante le vacanze estive, e il loro livello di sensibilizzazione alla sicurezza stradale, ai vantaggi e alle pratiche della sicurezza.
  • In totale sono stati intervistati 5.622 automobilisti europei, in Austria (350), Belgio (378), Bulgaria (378), Repubblica Ceca (378), Francia (378), Germania (378), Italia (378), Polonia (378), Romania (378), Russia (378), Slovacchia (378), Slovenia (378), Spagna (378), Svizzera (354), e Regno Unito (377).
  • Il lavoro sul campo è stato effettuato dal 12 al 31 maggio 2011.
  • Le interviste sono state condotte on-line nella lingua locale dei vari paesi. Sono state stabilite quote rappresentative dell’età e del genere per nazionalità.
  • Gli intervistati dovevano: essere in possesso di una patente di guida valida, avere più di 18 anni ed essere guidatori attivi.

***** Dati presi da un’automobile con un consumo di carburante di 8,6 litri per 100 chilometri con 151g di CO2 al chilometro per un chilometraggio totale di 20.000km in un anno. Prezzo del carburante basato sul calcolo 1337ppl secondo il Rapporto sui prezzi dei carburanti di AA  www.theaa.com/motoring_advice/fuel/

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.