Autore | Profilo Google+ |

Sicuri in Sella: Gomme Blog apre una pagina Facebook dedicata alla sicurezza in moto

il motociclista è sottoposto alle pericolosità della strada. Per questo motivo, SICURI IN SELLA, si prefigge come copo primario quello di SENSIBILIZZARE i lettori alla Sicurezza stessa. All’interno della pagina sono inseriti tutte le news più importanti provenienti dal mondo della stampa e di internet

;
;

Gommeblog, blog da sempre attivo per ciò che riguarda la sicurezza stradale, ha da pochi giorni aperto una “pagina sociale” su Faebook dedicata principalmente alla sicurezza di tutti i motociclisti. La moto è infatti una passione unica in grado di unire persone politicamente diverse, riders che appartengono a differenti religioni e soprattutto in grado di unificare tutta l’Italia intera, tuttavia sempre più spesso, a causa del traffico in continua crescita, il motociclista è sottoposto alle pericolosità della strada. Per questo motivo, SICURI IN SELLA, si prefigge come copo primario quello di SENSIBILIZZARE i lettori alla Sicurezza stessa. All’interno della pagina sono inseriti tutte le news più importanti provenienti dal mondo della stampa e di internet (non solo articoli di Gommeblog.it), news su tecnologia, abbigliamento, settore urbanistico delle province, moto, scooter ma anche sezioni dedicate al cinema, le moto che hanno fatto la storia, i piloti e le loro frasi celebri.

 

 

 

Questo video è stato creato per i giovani riders che appena presa la moto si sentono invincibili e per tutti gli altri che a bordo su potenti suv o mezzi pesanti

 

SE RITIENI VALIDA QUESTA INIZIATIVA E POSSIEDI UN ACCOUNT FACEBOOK, DIVENTA FAN DI “SICURI in SELLA” cliccando MI PIACE qui sotto nel riquadro.

Grazie a tutti. Nicola (direttore di Gommeblog.it)

;

Tags: , , , ,

;

ULTIMI ARTICOLI IN Pneumatici Online

 
 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

 

2 Commenti

  1. Complimenti…davvero una bella iniziativa. Con la mia R1 ne vediamo ogni giorno di cotte e di crude..LA SICUREZZA DEVE ESSERE SEMPRE AL 1° POSTO

     

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *