OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici INVERNALI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2INVERNALE

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP3INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato WinterINVERNALE

Mostra Prezzo

Continental WinterContact TS860INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Hankook Winter icept RS2 W452INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin A4INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Falken Eurowinter HS01INVERNALE

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Goodyear Ultragrip 9INVERNALE

Mostra Prezzo

Nokian WR D4INVERNALE

Mostra Prezzo


È importantissimo fare la scelta giusta quando si tratta di abbinare la nostra bella moto ai giusti pneumatici. Le gomme infatti vengono spesso trascurate dai possessori di motociclette; Sbagliatissimo. I pneumatici sono l’unica parte della moto a diretto contatto con l’asfalto, sono quindi i diretti responsabili che ci permettono di guidare forte e soprattutto in sicurezza. È quindi fondamentale controllare spesso l’ usura e il deterioramento delle gomme, al fine di evitare sgradevoli sorprese. Come è possibile quindi fare la scelta giusta quando dobbiamo montare sulle nostre Mito ed Rs 125 dei pneumatici nuovi?

Pneumatici Mito e Rs 125

Occorre tenere presenti alcuni fattori decisivi e fondamentali:

Principale uso del mezzo: è controproducente montare un paio di Super Corsa per andare tutti i giorni a scuola anche se nevica, come girare in pista con un paio di Pirelli Diablo Strada…

Condizioni climatiche della zona in cui viviamo e periodo dell’anno in cui ci si trova: se ci stiamo avvicinando all’inverno o abitiamo in una zona prevalentemente umida o fredda è sconsigliabile montare pneumatici eccessivamente sportivi perché non riuscirebbero a scaldarsi e di conseguenza lavorerebbero male rendendo la moto insicura, inoltre durante un acquazzone un battistrada corsaiolo non riuscirebbe a drenare l’acqua in eccesso tra strada e gomma. Esempio: un pneumatico stradale (Es. Pirelli Diablo) possiede un battistrada il cui disegno ha anche la funzionalità di drenare l’acqua quando si gira sul bagnato, piuttosto su una gomma pistaiola (Es. Pirelli Diablo Super Corsa) il disegno è studiato unicamente per motivi di omologazione.

Ricordiamo le misure standard su Mito ed Rs 125 (Anteriore – 110, Posteriore 150) e consideriamo unicamente gomme esistenti in queste due misure

Quindi quali sono quindi i principali tipi di pneumatici disponibili per le nostre 125?

Esistono 3 grandi famiglie:

PNEUMATICI STRADALI

PNEUMATICI STRADA-PISTA

PNEUMATICI DA PISTA

PNEUMATICI STRADALI

Le gomme stradali sono gomme con caratteristiche ideali per un utilizzo della moto a 360°, per tutti i motociclisti che vogliono usare la moto 365 giorni all’anno. Pensate quindi per coloro che amano concedersi una gitarella invernale con temperature polari piuttosto che delle belle pieghe in una calda giornata d’estate. Sebbene il pneumatico stradale abbia delle grandi potenzialità, un utilizzo in pista non è stato inserito nelle destinazioni preferite in fase di progettale.

Che significa ciò: significa che questi pneumatici vi permetteranno senz’altro di divertirvi, ma dovrete ricordare di andare cauti poiché che state utilizzando un prodotto molto meno prestazionale di altre gomme. Altro fattore da non sottovalutare è che una gomma stradale tende a diventare scivolosa dopo qualche giro in pista un “tirato”, quindi dovrete essere voi stessi a capire quando è ora mollare l’acceleratore fare qualche giro tranquillo per riportare la gomma a temperature ottimali…

Le gomme più gettonate per questo tipo di utilizzo sono (ordine alfabetico):

DUNLOP SPORTMAX QUALIFIER

MICHELIN PILOT ROAD2

PIRELLI DIABLO

Le caratteristiche principali di questo tipo di gomme sono:

  1. Facilità di entrare in temperatura
  2. Ottima tendenza a mantenere la temperatura
  3. Versatilità di utilizzo
  4. Durata praticamente “infinita”

DUNLOP QUALIFIER

Dunlop Qualifier

Le Dunlop caratterizzate da un profilo molto appuntito, amplifica la grande agilità delle 125. Le Qualifier sono gomme con buona la tenuta sul bagnato, con una elevata la resa chilometrica, buona risposta in curva e in rettilineo.

PIRELLI DIABLO

Pirelli Diablo

Sono pneumatici caratterizzati da un profilo appuntito, in grado di rendere fulmineo l’ingresso in curva, con poco effetto auto raddrizzante in frenata a moto piegata, ma con un po’ più di difficoltà nei cambi di direzione. Diablo è un pneumatico dedicato fondamentalmente all’uso stradale: caratterizzato da un’elevata resa chilometrica, permette di togliersi tante soddisfazioni anche in guida sportiva. Entra in temperatura molto rapidamente, la tenuta sul bagnato è buona. Attenzione però a non esagerare eccessivamente nella guida in pista.

MICHELIN PILOT ROAD2

Michelin Pilot Road

Le Pilot Road2 sono gomme stradali per fare tanti Km. Forma molto appuntita, forse anche troppo per un uso stradale; sono gomme ottime per passeggiate turistiche ma non per pieghe da orecchio per terra! Risultano buone sul bagnato ed entrano in temperatura rapidamente e con pochi chilometri.

PNEUMATICI STRADA – PISTA

Le gomme strada – pista, si posizionano nel mezzo delle 3 grandi famiglie. “In medio stat virtus”, dicevano i latini, detto verissimo e ve ne renderete facilmente conto. i pneumatici strada – pista hanno raggiunto performance esagerate, fino a pochi anni fa prerogativa esclusiva di gomme altamente specialistiche. Uniscono alcuni pregi delle gomme stradali a quelli delle gomme più specialistiche, adattandosi alle esigenze di tutti. Con questi pneumatici è davvero possibile fare DI TUTTO: dalla gita domenicale in montagna da soli o con la ragazza, alla corsa in pista con gli amici.

Le gomme più famose di questo segmento sono (ordine alfabetico):

DUNLOP ALPHA 10

METZELER SPORTEC M3

MICHELIN PILOT POWER

Le caratteristiche principali di questo tipo di gomme sono:

  1. Facilità di entrare in temperatura
  2. Ottima tendenza a mantenere la temperatura
  3. Versatilità di utilizzo
  4. Durata più che buona, ovviamente non a livello delle gomme stradali

DUNLOP ALPHA 10

Metzeler Sportec M3

Più sportive rispetto alle QUALIFIER, risultano essere, buone nella guida su strada e in quella sportiva senza esagerare troppo.

METZELER SPORTEC M3

Metzeler Sportec M3

Casa molto vicina gruppo Pirelli, Metzeler utilizza (certe volte) le stesse mescole ma una carcassa differente. Le M3 sono una evoluzione delle M1, ottime per un utilizzo sportivo si rivelano un buon compromesso per chi usa la moto tutti i giorni e fa anche qualche scappatina in pista. Rapidissime ad entrare in temperatura, buona la resa chilometrica e anche la tenuta su fondo bagnato.

MICHELIN PILOT POWER

Michelin Pilot Power

Le Michelin sono caratterizzate da un profilo tondo; consentono una buona discesa in piega e discreta velocità nei cambi di direzione. Questi pneumatici sono un leggermente più lenti ad entrare in giusta temperatura rispetto alle concorrenti ma assicurano ugualmente un buon grip. PILOT POWER sono un buon compromesso tra utilizzo stradale e sportivo assicurando una buona presa in piega, consentono una buona aderenza anche sul bagnato e in condizioni di scarsa aderenza. Elevata la resa chilometrica per la tipologia di pneumatico.

PNEUMATICI DA PISTA

“Last but not least”, (ultime ma non per importanza) Le gomme da pista…..le estreme !

Le gomme da pista sono pneumatici dalle caratteristiche aderenza, tenuta e grip straordinarie. Il confronto con le altre categorie sopracitate veramente crudele. Il feeling e la sicurezza che vi comunicano queste coperture, soprattutto durante le pieghe estreme, sono il piacere di ogni motociclista. Purtroppo tutto ha un prezzo: la durata di questi pneumatici è tremendamente inferiore ad altri tipi di gomme, soprattutto se utilizzate in pista. Nei tragitti cittadini evidenziano forti limiti, con asfalto freddo e danneggiato o asfalto umido e bagnato. Tutto questo perché la composizione della mescola tende al morbido, cioè viene aumentata la percentuale di gomma rispetto ad altri “ingredienti” che facilitano l’entrata in temperatura e la tenuta sui fondi difficili. Questa percentuale talmente elevata di gomma, aiuta moltissimo quando bisogna piegare ( unicamente quando l’asfalto è perfetto). Mantenerle in temperatura non è facilissimo, poiché quando abbassiamo il ritmo o ci fermiamo la temperatura cala in modo più o meno drastico, a seconda della mescola e della costruzione della gomma. Per questo, si consiglia l’utilizzo di queste gomme a coloro che utilizzano la moto esclusivamente in pista. Vero è anche che le mescole stradali (tipo SC Pro) vanno bene persino per qualche puntata in strada, ma solo nei periodi “caldi”.

Le gomme più famose di questo segmento sono (ordine alfabetico):

MICHELIN POWER-RACE

PIRELLI DRAGON SUPERCORSA (SC3/PRO, SC2, SC1)

PIRELLI DIABLO SUPERCORSA (SC3, SC2, SC1)

La fortuna delle “piccole”125 sta nel ridurre in maniera significativa il consumo di questi tipi di gomme. Moto 600 e 1000 toccano a fatica i 3000 – 3500 km con gomme studiate per i circuiti con la mito, e con il 125 in generale, non avrete di questi problemi!

Le caratteristiche salienti di questo tipo di gomme sono:

  1. Grip eccezionale, a tutte le inclinazioni
  2. Feeling massimo con la vostra moto
  3. Stabilità nelle pieghe estreme e all’apertura del gas
  4. Durata medio/bassa, direttamente proporzionale a quanto aprite il gas.

DRAGON SUPERCORSA PRO

Pirelli Dragon Supercorsa Pro

Pneumatici molto sportivi i  Dragon Supercorsa Pro: entrata in temperatura molto rapida, comunicano grande feeling al pilota e un ottimo grip in curva. Dotati di una spalla slick e poco battistrada centrale sono sconsigliabili durante l’inverno, stagione in cui sarebbe difficile mantenerle in temperatura, con particolare attenzione all’utilizzo sul bagnato. Buona la resa chilometrica, e considerando il “peso leggero”delle 125 non si dovrebbero aver problemi a raggiungere quota 8000km.

DIABLO SUPERCORSA SC

Pirelli Diablo Supercorsa Pro

Omologato per uso stradale Supercorsa SC è un pneumatico prettamente dedicato all’uso in pista. Il battistrada minimo, offrono il massimo delle prestazioni nella guida sportiva. Sconsigliate durante l’inverno e nell’utilizzo quotidiano.

MICHELIN POWER-RACE

Michelin Pilot Power Race

Sono gomme estremamente sportive, più adatte per un utilizzo in pista, nelle misure per le 125 sono disponibili sono esclusivamente nella mescola morbida, quindi sconsigliate nell’utilizzo quotidiano

In conclusione, cosa fare per scegliere al meglio le vostre gomme:

MONTARE PNEUMATICI DELLO STESSO TIPO sia all’ANTERIORE che al POSTERIORE

Quando arriva il momento del cambio gomme è consigliabile montare sempre pneumatici dello stesso tipo sia all’anteriore che al posteriore, in caso contrario la differenza di mescola e carcassa può causare mancanza di feeling e poca sensibilità alla guida.

ESAME di COSCIENZA

Moltissimi di noi non saranno i nuovi Valentino Rossi in grado di gareggiare alla pari in campionati come il CIV; siate quindi onesti con voi stessi, capite come guidate e utilizzate la moto: ogni gomma ha un comportamento diverso dall’altra persino a parità di segmento. Esistono gomme che tenderanno a “scaraventarvi” dentro la curva (come le Pirelli) e altre che invece più “neutre” (come le Metzeler).

CURA e MANUTENZIONE dei PNEUMATICI

Controllo della pressione: la gomma deve poter lavorare sempre alle giuste pressioni, sia per il suo consumo che per la vostra sicurezza

CONTROLLO della SPALLA e del BATTISTRADA

Se vedete dei segni anomali sulla gomma andate subito da un gommista per farla controllare. Tagli o crepe che a noi sembrano di poco conto diventano fonti di molti problemi, soprattutto per la vostra sicurezza. NON RISPARMIATE MAI A CAPITO DELLA SICUREZZA

CURA e MANUTENZIONE DURANTE le LUNGHE SOSTE

Se per cause di forza maggiore dovete fermare la vostra moto per un periodo di tempo più o meno lungo sollevate la moto da terra con 2 cavalletti, evitando così che il contatto tra gomma e suolo. Con il peso della moto per un tempo prolungato un pneumatico può assumere, nel punto di contatto, una forma schiacciata anziché tonda. Questa piccola imperfezione potrebbe darvi disturbi nella guida generando un anteriore, o un posteriore, salterini e nervosi.

e Ricordate ……

NON ESISTE UNA GOMMA MIGLIORE DI UN’ALTRA …

… ma un tipo di gomma sarà sempre migliore per ogni persona! L’importante, è pretendere sempre gomme FRESCHE e DI RECENTE PRODUZIONE. La data la potrete leggete su ogni pneumatico: indicata dal simbolo DOT seguito da 4 cifre: indicano settimana e anno di produzione (esempio DOT 0309 = 3° settimana del 2009). Perché è importante la data di produzione? Perché con il passare del tempo la gomma perde le sue qualità; il decadimento di una gomma inizia a farsi notare bene dopo circa 1-2 anni dalla sua produzione (comunque maggiormente verso i 2 anni); il tempo varia a seconda delle condizioni nelle quali è immagazzinata.

A voi scegliere adesso la gomma adatta……..

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.