Lorenzo: vittoria nel MotoGP 2011 di San Marino

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

 Jorge Lorenzo (Team Yamaha) ha dominato i 28 giri del Gran Premio di San Marino, tredicesimo appuntamento del MotoGP 2011, resistendo nelle fasi iniziali alla pressione di Casey Stoner (Honda Repsol), partito in pole position. Il pilota spagnolo ha stabilito anche il nuovo record sul giro del tracciato di Misano Adriatico. Dani Pedrosa (Honda Repsol) ha superato Stoner al 23° passaggio, tagliando il traguardo in seconda posizione, davanti al pilota australiano. Con la vittoria di Lorenzo rimane aperta la lotta per il titolo mondiale a cinque gare dal termine della stagione: sono 35 i punti che separano il pilota australiano dal rivale spagnolo. La temperatura è stata molto più fredda rispetto alle precedenti giornate di prove e il cielo è rimasto nuvoloso per tutta la durata di gara.

Tutti i piloti hanno optato per il pneumatico Bridgestone con mescola più dura all’anteriore, mentre per il posteriore hanno utilizzato quello con tipologia di mescola più morbida. Qualche goccia di pioggia è caduta sulla griglia di partenza e al primo giro i commissari di gara hanno esposto la bandiera bianca ad indicare la possibilità per i piloti di entrare ai box e utilizzare moto con assetto da bagnato. Particolarmente intensa è stata la lotta per la quarta posizione nelle fasi finali tra Andrea Dovizioso (Honda Repsol), Ben Spies (Team Yamaha) and Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini). Quest’ultimo ha tagliato il traguardo per primo, precedendo Dovizioso e Spies.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.