Pirelli non è in crisi, parola di Tronchetti Provera

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Il momento di mercato non è dei più felici in senso generale. Sono molte le aziende che hanno dei problemi e l’industria dell’automotive è una di quelle che più ha subito il contraccolpo della crisi iniziata nel 2008 e tutt’ora in corso. La Pirelli, però, afferma di non avere assolutamente problemi di liquidità o altro. Il presidente Tronchetti Provera ha voluto specificarlo a chiare lettere nel corso del Forum Ambrosetti, tenutosi a Cernobbio sul Lago di Como. Su fine anno non abbiamo problemi, sono confermati gli obiettivi – ha dichiarato – Per il 2012 presenteremo il piano a novembre e credo che nei prossimi due mesi si capirà meglio tutto il quadro L’azienda ha una struttura finanziaria molto solida. Siamo collocati geograficamente molto bene. Facciamo prodotti alto di gamma per oltre il 60% della produzione. Sono prodotti che soffrono meno nei momenti di crisi, poi abbiamo pronte tutte le azioni se il 2012 fosse meno florido di quest’anno, ma il nostro settore è meno sensibile dell’automotive.

Viste le notizie giunte recentemente in redazione circa l’aumento degli investimenti in paesi esteri e il continuo impegno come fornitore unico del Mondiale di Formula 1, c’è da credergli.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.