2010: l’auto resta il mezzo più utilizzato ma, crescono gli spostamenti a piedi o in bici

OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici INVERNALI 2020

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2INVERNALE

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP3INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato WinterINVERNALE

Mostra Prezzo

Continental WinterContact TS860INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Hankook Winter icept RS2 W452INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin A4INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Falken Eurowinter HS01INVERNALE

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 6INVERNALE

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Alpin 5 SUVINVERNALE

Mostra Prezzo

Goodyear Ultragrip 9INVERNALE

Mostra Prezzo

Nokian WR D4INVERNALE

Mostra Prezzo


Aumentano gli spostamenti in bicicletta ed a piedi. A confermarlo è l’AIRP, Associazione Italiana Ricostruttori Pneumatici: sarà infatti per un crescente interesse per l’ecologia, sarà per la crisi economica che attanaglia parecchi portafogli, sarà per l’aumento del prezzo dei carburanti, ma di fatto che gli spostamenti a piedi o in bici sono aumentati dal 20,6% nel 2009 al 21,1% sul totale degli spostamenti nel 2010. I veicoli motorizzati, invece subiscono un calo rispetto al 2009, passando dal 79,4% al 78,9%. L’analisi dell’Osservatorio mette in evidenza anche che, tra i mezzi motorizzati, sono calate le moto (dal 5,3% del 2009 al 4,9% del 2010) e le auto (dall’84,2% del 2009 all’83% del 2010); è aumentato invece l’utilizzo dei mezzi pubblici (dal 10,5% del 2009 al 12,1% del 2010).

La diminuzione degli spostamenti effettuati con mezzi motorizzati dipende sia dalla crisi economica che dall’aumento del prezzo dei carburanti, specialmente la combinazione di questi due fenomeni diversi ha contribuito a determinare un cambiamento nella scelta dei mezzi di trasporto che gli italiani utilizzano per muoversi.

LOsservatorio Mobilità Sostenibile Airp sostiene

Quello che emerge dal rapporto Isfort, però è che, nonostante le tendenze in atto che portano verso un minore utilizzo, l’automobile resta comunque il mezzo di trasporto di gran lunga più utilizzato dagli italiani (in auto viene effettuato l’83% degli spostamenti con un mezzo motorizzato). Questo ripropone con forza questioni di sostenibilità ambientale della mobilità privata. Proprio per porre rimedio a queste problematiche un maggiore sostegno dovrebbe essere dato a pratiche virtuose che possono contribuire a rendere più ecocompatibile la mobilità privata, pratiche fra le quali va citato l’uso di pneumatici ricostruiti, che permette di prolungare la vita dei pneumatici rinviandone l’esigenza di smaltimento.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.