News Auto

Volkswagen ID. 2all: la nuova auto elettrica da 25.000 euro

PREZZI MIGLIORI GOMME INVERNALI TEST TCS 2023

MODELLO

VALUTAZIONE TCS

PREZZO

CONTINENTAL WINTERCONTACT TS870MOLTO CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

CONTINENTAL WINTERCONTACT TS 870 PMOLTO CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

MICHELIN ALPIN 6MOLTO CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

DUNLOP WINTER SPORT 5MOLTO CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

GOODYEAR ULTRAGRIP PERFORMANCE +MOLTO CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

GOODYEAR ULTRAGRIP 9+MOLTO CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

FIRESTONE WINTERHAWK 4MOLTO CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

BRIDGESTONE BLIZZAK LM 005MOLTO CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

KUMHO WINTERCRAFT WP52CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

PIRELLI CINTURATO WINTER 2CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

YOKOHAMA BLUEARTH-WINTER V906CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

HANKOOK WINTER I*CEPT RS3CONSIGLIATO

Mostra Prezzo

NOKIAN WR SNOWPROOFCONSIGLIATO

Mostra Prezzo

VREDESTEIN WINTRAC PROCONSIGLIATO

Mostra Prezzo


Volkswagen continua a scrivere la storia di successi delle sue compatte nell’era della mobilità elettrica grazie al prototipo Volkswagen ID. 2all, auto elettrica che offre una prima anticipazione della Volkswagen full electric sotto i 25.000 euro

Il prototipo Volkswagen ID. 2all rappresenta un’importante novità nel campo dell’auto elettrica, grazie alla sua autonomia fino a 450 km e alle funzionalità tecnologiche come il Travel Assist, l’IQ.LIGHT ed EV Route Planner. Questo modello full-electric sarà basato sulla piattaforma MEB Entry e sarà uno dei dieci nuovi modelli elettrici che la Volkswagen lancerà entro il 2026. La Volkswagen si impegna a offrire un prezzo di accesso inferiore ai 25.000 euro per questo nuovo veicolo, rendendolo un’opzione accessibile per i consumatori che cercano un’auto elettrica di alta qualità.

Volkswagen ID. 2all

Volkswagen ID. 2all rappresenta una soluzione sostenibile e innovativa per la mobilità del futuro, offrendo una trazione anteriore e un design accattivante. Volkswagen si sta rapidamente trasformando per diventare un “love brand” nel settore dell’auto elettrica, e la Volkswagen ID. 2all rappresenta un importante passo in questa direzione.

Volkswagen presenterà la versione di serie dell’ID. 2all al mercato europeo nel 2025, offrendo ai consumatori l’opportunità di guidare un’auto elettrica accessibile senza sacrificare la qualità o le prestazioni. Sia che tu stia cercando un’auto ecologica per la tua vita quotidiana o che tu sia un appassionato di tecnologia, l’ID. 2all rappresenta un’opzione interessante nel campo dell’auto elettrica.

Andreas Mindt, Responsabile del Design al dichiarato:

“Traghettiamo nel futuro il DNA delle nostre icone”. Il prototipo della ID. 2all è stato progettato da Andreas Mindt, nuovo Responsabile del Design del marchio Volkswagen dal 1° febbraio 2023, che ha la VW nei geni: già suo padre era progettista a Wolfsburg. Andreas Mindt è entrato in Volkswagen nel 1996 dopo gli studi di design.

Ha progettato best seller come la prima Tiguan e la Golf 7. Nel 2014 è passato ad Audi di Ingolstadt con l’incarico di Responsabile del Design degli esterni. Nel 2021 si è poi trasferito nel Regno Unito per assumere il ruolo di Director of Design di Bentley a Crewe. Tuttavia non si è mai allontanato dalla Volkswagen, come dimostra il fatto che ancora oggi possiede un Maggiolino VW.

Sul suo primo progetto come Responsabile del Design della Volkswagen, Andreas Mindt spiega: “Traghettiamo nel futuro il DNA delle nostre icone. La ID. 2all rappresenta quindi anche un omaggio a Maggiolino, Golf e Polo”.

Volkswagen ID. 2all

La nuova Volkswagen ID. 2all si avvale della piattaforma elettrica modulare MEB Entry, che garantisce prestazioni all’avanguardia e una grande efficienza in termini di propulsione, batterie e ricarica. Grazie a questa piattaforma perfezionata, la ID. 2all è in grado di offrire un motore elettrico potente da 166 kW/226 CV e un’autonomia fino a 450 chilometri calcolata nel ciclo WLTP.

Questo rende l’ID. 2all un’auto elettrica altamente idonea all’uso quotidiano e con prestazioni all’avanguardia, grazie alla flessibilità della piattaforma MEB Entry. La Volkswagen ha definito nuovi standard in termini di tecnologie e idoneità all’uso quotidiano, offrendo ai consumatori un’esperienza di guida all’insegna della sostenibilità senza compromessi.

Volkswagen ha posto grande attenzione al design della sua nuova vettura elettrica, la ID. 2all, presentando un nuovo concept che si basa su tre pilastri: stabilità, simpatia ed entusiasmo. Il Responsabile del Design del marchio Volkswagen, Andreas Mindt, ha dichiarato che la ID. 2all rappresenta un’anticipazione del nuovo design della Volkswagen.

Il design degli esterni della ID. 2all presenta un frontale dalle linee accattivanti, una dinamicità spiccata e un nuovo montante posteriore distintivo che richiama la sagoma del montante progettato per la prima Golf. La ID. 2all è la prima vettura Volkswagen a presentare questo elemento distintivo reinterpretato. Altri dettagli di design includono una carrozzeria che poggia con decisione sulle ruote e un’eleganza intramontabile.

Volkswagen ID. 2all

Gli interni della ID. 2all si contraddistinguono per l’estetica di qualità, la spaziosità e i comandi intuitivi. Il sistema infotainment presenta una regolazione del volume di tipo tradizionale e il pannello di comando separato del climatizzatore. Inoltre, la capacità di carico di 490-1.330 litri offre uno spazio tanto ampio da surclassare quello presente in vetture di categoria superiore. La Volkswagen ha dunque posto grande attenzione alla progettazione degli interni della ID. 2all, con l’obiettivo di offrire un’esperienza di guida confortevole e funzionale.

Il DNA del design della Volkswagen: una nuova strategia

Andreas Mindt ha sviluppato una nuova strategia di design per la Volkswagen. Una strategia che permetterà di continuare a rendere tangibile il DNA del marchio anche in futuro. Mindt: “Punto su tre pilastri: stabilità, simpatia ed entusiasmo”.

“Il valore più importante per il design della Volkswagen è la stabilità”, spiega Andreas Mindt. Concetto che comprende la stabilità del valore, la stabilità della forma, l’affidabilità e la riconoscibilità. “Un secondo punto cardine del marchio è la simpatia”, spiega il designer. Maggiolino e pulmino VW, Beetle e ID. Buzz sono esempi perfetti. “Stabilità e simpatia: questi sono i due valori che dobbiamo soddisfare al 100%”. Ma una Volkswagen di successo ha anche altre caratteristiche: “Vogliamo suscitare entusiasmo nei nostri clienti”. Ad esempio aggiungendo dinamicità, perfezionando i comandi o applicando il classico principio “form follows function” dell’ID. Buzz e della Golf. Sono le tecnologie, le forme e i concetti che rendono desiderabile una Volkswagen. Stabilità, simpatia ed entusiasmo caratterizzano invece il design e il feeling Volkswagen. A ognuno di questi tre valori Mindt assegna tre elementi di design, che si rispecchiano tutti nella ID. 2all.

Il piano di Volkswagen di accelerare l’iniziativa elettrica prevede il lancio di dieci nuovi modelli entro il 2026, tra cui la ID. 2all. Nel 2021 sono già state lanciate la ID.3, l’ID. Buzz con passo lungo e la berlina ID.7. Nel 2026 seguirà il SUV compatto a trazione elettrica e l’azienda sta lavorando anche su un’auto elettrica con un prezzo inferiore ai 20.000 euro. Volkswagen punta a una quota di vendita di auto elettriche nel mercato europeo pari all’80%, superando così la quota del 70% prevista in precedenza. Con questo obiettivo, la casa automobilistica tedesca mira a fornire una gamma di veicoli elettrici più ampia rispetto alla concorrenza.

Volkswagen ID. 2all: Design

Il design degli esterni della ID. 2all: 3 valori del marchio, nove elementi di design:

Stabilità: un elemento carismatico della stabilità è il design del montante posteriore, originariamente sviluppato per la prima Golf, che ricorda la corda tesa di un arco rivolto nell’asse di marcia. Il Responsabile del Design ha reinterpretato questo elemento come caratteristica generale della Volkswagen compatta. La ID. 2all è la prima Volkswagen a essere dotata di questo nuovo montante posteriore distintivo. Andreas Mindt: “Il montante posteriore è la spina dorsale del design Volkswagen. Nella ID. 2all per la prima volta la stabilità del montante posteriore passa dalla spina dorsale alla carrozzeria laterale”. Il montante posteriore si ricongiunge alle linee slanciate laterali, dando vita a un design Volkswagen completamente nuovo ma sempre tipico, come avveniva ad esempio nella Golf 7, e rinunciando a una spalla. Tutta la fiancata acquisisce così un volume ben definito e un’elevata incisività.

Il secondo elemento stabilizzante è rappresentato dai fianchi completamente rettilinei, con la linea laterale tra il montante anteriore e il montante posteriore. Mindt: “In abbinamento alla parte anteriore del veicolo, la base del finestrino, la peculiare linea sottostante e il sottoporta puntano a creare una tensione positiva nella ID. 2all”. Da decenni l’andamento retto delle linee dei finestrini è una peculiarità di stile di generazioni di veicoli Volkswagen.

Volkswagen ID. 2all

Il terzo elemento è rappresentato da quella che i progettisti chiamano stance: la stabilità visiva. Andreas Mindt: “Per fare in modo che la vettura risulti molto stabile anche dal punto di vista visivo, occorre ridurre il volume sopra le ruote, come nella
ID. 2all”. Soprattutto con le ruote anteriori sterzate la vettura assume una stance possente. Nel caso della ID. 2all la stabilità è data dunque dall’interazione tra il montante posteriore che si innesta vigorosamente nella fiancata, dalla tensione positiva delle linee laterali e dalla stance forte.

Simpatia: Il design automobilistico della Volkswagen si basa su tre pilastri: stabilità, simpatia ed entusiasmo. La simpatia è ottenuta attraverso la sezione aurea, una proporzione geometrica presente in natura, che viene utilizzata per determinare la disposizione degli elementi del design.

Il frontale della ID. 2all presenta elementi che si protendono verso l’alto, formando un sorriso accattivante, mentre il volto della vettura ricorda un’espressione umana, conferendo alla macchina un aspetto più amichevole. La simpatia è considerata un elemento importante per il design automobilistico, in quanto gli esseri umani tendono a percepire come gradevoli le proporzioni presenti in natura e le espressioni facciali amichevoli.

Entusiasmo: Nel design automobilistico, l’entusiasmo è caratterizzato da tre elementi principali. Il primo è la dinamicità, che è un aspetto fondamentale della ID. 2all e che permetterebbe di creare facilmente un modello sportivo. La seconda caratteristica è l’alta qualità, che si riscontra anche all’interno della vettura grazie all’uso di materiali pregiati per dettagli come l’interruttore per l’esperienza di guida. Infine, l’eleganza è il terzo elemento, e si manifesta nella ID. 2all attraverso l’interazione tra il cofano anteriore e le linee laterali rette, creando un design slanciato e possente. Questi elementi conferiscono alle Volkswagen un valore intramontabile nel tempo.

Il concetto tecnologico della ID. 2all

La MEB Entry come base: lo sviluppo della piattaforma elettrica modulare. La ID. 2all è concepita sulla base di una piattaforma elettrica modulare MEB evoluta.

Kai Grünitz: “La versatilità della MEB offre grandi vantaggi ai nostri clienti. Questo perché, proprio come per la MQB, grazie agli effetti di scala della MEB siamo in grado di integrare tecnologie di categorie superiori nella ID. 2all a un prezzo conveniente. Così, tutti i clienti possono beneficiarne”.

La ID. 2all integra i sistemi più moderni: Travel Assist per la guida parzialmente automatizzata. La Volkswagen prevede di introdurre sul mercato la versione di serie della ID. 2all con svariate tecnologie avanzate dei modelli ID. di categoria superiore, tra cui il Travel Assist di ultima generazione, un sistema che consente la guida parzialmente automatizzata. Ecco alcune altre funzionalità previste per la ID. 2all: fari a LED Matrix IQ.LIGHT, gruppi ottici posteriori a LED 3D con striscia di LED di raccordo, ParkAssist Plus con funzione Memory (apprendimento delle manovre di parcheggio), ID.Light (segnali luminosi intuitivi per il conducente) e sedili elettrici con funzione di massaggio. L’ampio tetto panoramico aumenta il senso di accoglienza dell’abitacolo.

Per una guida senza distrazioni nella vita quotidiana, il prototipo della Volkswagen ID. 2all presenta un abitacolo con un design chiaro e comandi intuitivi. Il sistema infotainment ha un display touch da 32,7 cm (12,9 pollici) con un menu rivisitato, mentre il climatizzatore ha un’unità di comando separata con tasti illuminati per le funzioni essenziali.

Nel centro della sezione dei comandi del climatizzatore, c’è una rotellina per regolare il volume del sistema infotainment. La console centrale ha due grandi interfacce di ricarica induttiva per gli smartphone con apposito supporto magnetico e una manopola di selezione per regolare le funzioni della vettura e cambiare il look degli strumenti digitali. Il volante multifunzione ha una rotella e due tasti sia a destra che a sinistra, e tutte le informazioni essenziali sono visualizzate nel campo visivo del conducente sul Digital Cockpit (27,7 cm/10,9 pollici) e sull’head-up display.

Volkswagen ID. 2all

Ci sono numerose interfacce USB-C (da 45 Watt) distribuite nell’abitacolo e supporti magnetici con funzione di ricarica induttiva negli schienali dei sedili anteriori per alimentare gli smartphone degli occupanti della vettura, oltre a una presa da 230 V per alimentare qualsiasi dispositivo mobile di grandi dimensioni.

Nell’abitacolo del prototipo, gli spazi sono inoltre organizzati con la massima efficienza. Tra i dettagli va annoverato lo schienale ribaltabile del sedile del passeggero. Lo schienale ribaltato, insieme allo schienale dei sedili posteriori abbattibile 40/60 e al fondo del bagagliaio, permette di raggiungere una superficie di carico continua lunga 2,20 metri.

Nel formato XL il bagagliaio ha un volume di ben 440 litri. Ma c’è altro ancora: sotto il doppio fondo del bagagliaio si trova un box portaoggetti rettangolare che può accogliere, ad esempio, diverse casse di bottiglie. Un ulteriore vano da 50 litri è disponibile sotto il divano posteriore, ribaltabile verso l’alto con una maniglia. È stato progettato appositamente per riporre il cavo di ricarica e utensili quali la cassetta di primo soccorso, i giubbotti retroriflettenti e il kit per la riparazione degli pneumatici.

In questo vano con serratura e possibilità di ricarica possono trovare spazio anche grandi dispositivi di valore come laptop e tablet. Ribaltando il divano posteriore è infine possibile portare la capacità del bagagliaio a 1.330 litri.

Ricarica all’80% in meno di 20 minuti

La ID. 2all è equipaggiata con una tecnologia di propulsione, batterie e ricarica altamente efficiente. Il motore elettrico da 166 kW/226 CV si trova nell’asse anteriore e fornisce una coppia motrice elevata.

Grazie alla batteria, l’auto può percorrere fino a 450 chilometri con una carica, secondo il ciclo WLTP. La ricarica rapida a corrente continua alle stazioni di ricarica può portare la batteria dall’10% all’80% in soli 20 minuti, mentre la ricarica a corrente alternata a casa o in un punto di ricarica pubblico avviene con una potenza massima di 11 kW.

Secondo Kai Grünitz, la versione di serie della ID. 2all sarà un’auto elettrica efficiente ed economica, con una lunga autonomia e abbastanza spazio, adatta per l’utilizzo quotidiano e i viaggi lunghi. Link Sito VW

Grazie alla versatilità della piattaforma MEB, le tecnologie più avanzate saranno accessibili anche per vetture con un prezzo intorno ai 25.000 euro, continuando la missione di Volkswagen di rendere il progresso democratico.

Dati tecnici della ID. 2all
Trazione MEB Entry, trazione anteriore
Potenza 166 kW/226 CV
Autonomia ca. 450 km (WLTP)
Tempo di carica Dal 10 all’80% in ca. 20 min
0-100 km/h < 7 s
Vmax 160 km/h
Lunghezza 4.050 mm
Larghezza 1.812 mm
Altezza 1.530 mm
Passo 2.600 mm
Capacità di carico 490 – 1.330 l
Cerchi 225/40 R20