OFFERTE GOMME AUTO: Pneumatici ESTIVI 2019

MODELLO

IMPIEGO

PREZZO

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Bridgestone Turanza T005ESTIVO

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip PerformanceESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Firestone RoadhawkESTIVO

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin Primacy 4ESTIVO

Mostra Prezzo

Michelin CrossClimate+ALL-SEASON

Mostra Prezzo

Michelin Pilot Sport 4 SUVESTIVO

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01ESTIVO

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 VerdeESTIVO

Mostra Prezzo


La tecnologia Audi nel campo della struttura ultraleggera ha permesso di ridurre fino a 80 kg il peso della carrozzeria della A3 a tre porte rispetto al modello precedente. Il telaio è stato messo a punto per una guida sportiva. I motori sono potenti e allo stesso tempo efficientissimi. Gli interni trasmettono raffinatezza e dinamismo. Per quanto riguarda i sistemi di assistenza alla guida e l’infotainment, la nuova A3 sfoggia un ventaglio di novità che ridefinisce gli standard del segmento. Il design esalta il carattere sportivo della nuova A3 che domina la strada con i 4,24 metri di lunghezza della versione a tre porte. Le superfici metalliche convesse sono racchiuse e messe in risalto da spigoli vivi. Pur mantenendo invariata la lunghezza della sagoma esterna rispetto al modello precedente, il nuovo modello ha un passo più lungo, che ora arriva a 2,60 metri. Il montante posteriore si presenta inclinato come in una coupé. Sul frontale risalta il single-frame tipico dei modelli Audi. A richiesta Audi fornisce i fari xeno plus, cui sono abbinate le luci diurne in tecnologia LED; in questo caso anche per i gruppi ottici posteriori vengono utilizzati diodi luminosi. Successivamente si potranno ordinare anche dei fari completamente in tecnologia LED, una novità per il segmento delle compatte.

 

La scrupolosa applicazione del principio Audi della struttura ultraleggera fa sì che la nuova A3 1.4 TFSI pesi appena 1.175 kg, notevolmente meno delle rivali. I parafanghi anteriori e il cofano del vano motore sono in alluminio; la carrozzeria ha un’alta percentuale di acciai ad altissima resistenza, forgiati a caldo. Nell’abitacolo della Audi A3, completamente ridisegnato, risaltano le linee orizzontali di una plancia che sembra sospesa nel vuoto, l’altissima qualità dei materiali e della lavorazione, la purezza dell’ergonomia. Altri elementi di particolare pregio estetico sono i quattro diffusori rotondi, l’elegante pannello dei comandi del climatizzatore di serie e il quadro strumenti. Il display a colori del sistema d’informazione del conducente (di serie negli allestimenti Ambition e Ambiente) fornisce immagini 3D molto dettagliate. Il monitor automatico a scomparsa del sistema MMI – nel modello top con una diagonale di sette pollici – ha uno spessore di soli undici millimetri. Il nuovo freno a mano elettromeccanico sulla consolle del tunnel centrale crea spazio per il terminale del sistema MMI (optional). Nella versione completa del sistema di navigazione MMI plus con MMI touch la parte superiore della manopola è un touchpad, un’altra innovazione con notevoli vantaggi ergonomici. Il conducente può inserire le lettere e le cifre con un dito, come nei modelli Audi di classe superiore.

 

Gli allestimenti della Audi A3 sono Attraction, Ambition e Ambiente. Queste tre diverse soluzioni permettono di personalizzare il carattere della vettura secondo le preferenze del Cliente. Per tutte le versioni i designer hanno selezionato colori e materiali molto interessanti. Il Cliente ha la possibilità di scegliere fra molti optional sportivi e confortevoli, quali ad esempio l’“Audi adaptive light”, il telaio “Audi magnetic ride” e il tetto panoramico in vetro. Un altro campo della tecnica, in cui la nuova Audi A3 si mostra all’avanguardia, è quello dei sistemi di assistenza alla guida. La gamma degli optional comprende il sistema radar “adaptive cruise control”, l’“Audi side assist”, l’“Audi active lane assist”, il sistema di riconoscimento della segnaletica stradale, l’assistente al parcheggio e il sistema di sicurezza “Audi pre sense basic”. Nessun modello della concorrenza ha tanto da offrire. Anche per l’infotainment, per il quale è stata realizzata un’innovativa architettura modulare, esiste una complessa serie di componenti, che comprende il sound system di Bang & Olufsen e il sistema di navigazione MMI plus.

 

Un complemento ideale è rappresentato dal telefono veicolare Bluetooth online con hotspot WLAN, che permette ai passeggeri di navigare in Internet durante il viaggio e al conducente di sfruttare dei servizi online personalizzati, che fanno parte dell’offerta Audi connect. La trazione della nuova Audi A3 è assicurata da tre motori a quattro cilindri di nuova concezione. I due TFSI e il TDI hanno una cilindrata rispettivamente di 1,4, 1,8 e 2,0 litri. La potenza è di 122 CV (90 kW), 180 CV (132 kW) e 143 CV (105 kW). Rispetto al modello precedente i consumi della nuova A3 sono diminuiti in media di circa il 12%, per alcuni propulsori il risparmio di carburante è ancora maggiore. Al 1.8 TFSI è abbinato di serie un cambio S tronic a sette rapporti; al 1.4 TFSI e al TDI 2.0, invece, un cambio manuale a sei marce. In tutti i casi la forza viene trasmessa alle ruote anteriori. La trazione integrale permanente quattro e altri motori, fra cui un 1.4 TFSI con l’innovativa tecnologia Audi cylinder on demand, seguiranno nel corso dei prossimi mesi. Grazie a speciali sospensioni, il telaio della nuova A3 assicura una guida sportiva e divertente, un buon comfort e un’eccellente stabilità. Il servosterzo, che sfrutta un efficientissimo comando elettromeccanico, reagisce con grande sensibilità. Nel programma elettronico di stabilizzazione (ESP) è integrato il meccanismo elettronico di bloccaggio trasversale, che in situazioni limite in curva garantisce un handling più fluido e sicuro. Il sistema opzionale “Audi drive select” (di serie nell’allestimento Ambition) permette di personalizzare il funzionamento di componenti importanti, come lo sterzo, e le curve caratteristiche dell’acceleratore e del cambio (con l’S tronic). Abbinabili al sistema sono anche gli ammortizzatori adattivi opzionali, che sfruttano la tecnologia “Audi magnetic ride”. Il diametro delle ruote va da 16 a 18 pollici.

 

Nuovi standard nel suo segmento: la Audi A3

La nuova A3, che debutta al Salone dell’automobile di Ginevra 2012, torna a ridefinire gli standard della sua classe nel campo della carrozzeria leggera, dell’architettura degli interni e dei comandi. I motori convincono per la loro efficienza e la loro potenza; la gamma dei sistemi di assistenza alla guida e le soluzioni di infotainment sono senza pari nel segmento delle compatte premium.

Il design degli esterni. La nuova Audi A3 ha linee filanti e dimensioni compatte. La lunghezza (4.237 millimetri) e l’altezza (1.421 millimetri) sono rimaste pressoché invariate rispetto al modello precedente. Le proporzioni però sono diventate più sportive anche grazie al passo che, aumentato di 23 millimetri a discapito dello sbalzo anteriore diventato più breve, è ora di 2.601 millimetri. La larghezza è aumentata di 12 millimetri, attestandosi quindi a quota 1.777. Il linguaggio delle forme è innovativo ed esprime perfettamente la passione con la quale Audi sviluppa e costruisce le proprie automobili. L’elemento più caratterizzante del frontale è senza dubbio la calandra single-frame di grande effetto plastico e di forma tendente all’esagono; le sue linee vengono riprese sul cofano del vano motore. Le grandi prese d’aria danno l’idea della potenza dei motori. I fari sono alquanto appiattiti e con bordo inferiore sinuoso. Come optional Audi propone i fari xeno plus; le fascette delle sue luci diurne in tecnologia LED rendono inconfondibile la A3, specie di notte. Sulla fiancata l’incisiva linea tornado, un altro elemento classico del design Audi, delimita il settore sotto i finestrini. Al di sopra dei sottoporta la linea dinamica tende fortemente a salire. Le superfici metalliche convesse e ricche di tensione e i grandi passaruota conferiscono alla nuova A3 un aspetto possente. I montanti posteriori, sottili e decisamente inclinati, e il tetto sobrio, che si prolunga in uno spoiler, danno alla vettura un look sportivo da coupé.

Il design della coda con il bordo sporgente al di sopra del diffusore sottolinea la larghezza della nuova compatta premium. I gruppi ottici posteriori divisi in due, nella versione xeno plus in tecnologia LED, riprendono e variano l’architettura interna dei fari anteriori; il portellone è stato modellato in modo tale da esaltarne la tridimensionalità. Sul lato sinistro del diffusore la nuova A3 presenta uno o due terminali di scarico, a seconda della motorizzazione. Il campionario delle vernici è composto da tredici colori, cui si può abbinare, come optional, il pacchetto cromature, per un effetto estetico ancora più seducente. Il pacchetto S line exterior, con i suoi accattivanti elementi, è stato pensato per i Clienti particolarmente sportivi.

Il principio Audi della struttura ultraleggera. La tecnologia della struttura ultraleggera è già da tempo una formula di successo e un pilastro del marchio Audi, perché non si limita all’uso di un determinato materiale, ma si ispira piuttosto al seguente il principio: “il materiale giusto al posto giusto per la soluzione ottimale”. Restando fedeli a questo concetto, gli ingegneri Audi hanno progettato per la nuova A3 una carrozzeria multimateriale. Dei componenti in acciaio stampato e forgiato a caldo, presenti nella zona del sottoscocca, dei montanti anteriori e centrali e del tetto, formano un insieme molto robusto. In molte altre zone della carrozzeria sono utilizzate parti di acciaio ad alta e ad altissima resistenza. Il cofano del vano motore e i parafanghi sono di alluminio. Questa soluzione rende possibile una riduzione del peso di nove chili. La carrozzeria leggera e i motori progettati secondo il principio del downsizing hanno degli importanti effetti benefici su tutto il veicolo. Molti componenti del telaio, dell’impianto di scarico e dell’abitacolo hanno subìto una riduzione di peso. La A3 1.4 TFSI pesa solo 1.175 kg: 80 kg in meno rispetto al modello precedente nonché il risultato migliore in tutto il segmento delle compatte premium. La carrozzeria della Audi A3 ha altri punti di forza: vanta un alto livello di rigidità e di sicurezza nelle collisioni, un ottimo isolamento acustico, un parabrezza fonoassorbente di serie, nonché tante altre soluzioni per ridurre la rumorosità all’interno dell’abitacolo, soprattutto alle alte velocità. Gli accorgimenti adottati per migliorare le prestazioni aerodinamiche, e che comprendono anche il rivestimento del sottoscocca e del vano motore, portano a ottenere un coefficiente Cx di appena 0,31.

 

L’abitacolo e gli allestimenti

L’innovativa sportività delle linee esterne della nuova A3 si riflette anche negli interni. Analogamente a quanto avviene nei modelli Audi di classe superiore, il cockpit è avvolto da un arco a sbalzo, il cosiddetto “wrap around”. La plancia si presenta snella e piatta, quasi sospesa sopra la sobria consolle centrale, che è rivolta verso il guidatore. L’impressione di raffinatezza che si ha all’interno della nuova A3 è il risultato sia dell’ottimo lavoro svolto dai designer Audi nella scelta dei colori e dei materiali, sia dei severi standard di qualità che Audi adotta. Gli abbinamenti variano a seconda dell’allestimento: Attraction rappresenta la variante moderna, Ambition quella sportiva e Ambiente quella di lusso. Gli interni di serie possono avere un pacato accostamento nero/grigio titanio, oppure essere un po’ più vivaci con i colori beige pashmina, marrone autunno e arancio Capri. A richiesta si possono avere i sedili rivestiti con pelle di differenti tipi o con un abbinamento pelle/Alcantara. Il pacchetto sportivo S line propone molti elementi esclusivi e un look completamente in nero. La Audi design selection arancio Capri offre una gamma di colori nuovi e modernissimi. Il divano posteriore della nuova Audi A3 può ospitare tre persone; la funzione “easy entry”, per facilitare l’accesso, è di serie. I nuovi sedili anteriori assicurano un ottimo sostegno; la loro posizione ribassata sottolinea il carattere sportivo di questa tre porte. Davanti a sé il guidatore avrà un volante completamente ridisegnato, che presenta tre o quattro razze, a seconda dell’allestimento; i bilancieri e i tasti multifunzionali sono optional.

Piccoli ma importanti dettagli danno agli interni un tocco di classe. I quattro grandi diffusori rotondi, il cui design si ispira alla strumentazione aeronautica, rappresentano ormai un elemento classico, che è stato tuttavia arricchito di una nuova funzione: tirando l’asse del diffusore è possibile ampliare il flusso dell’aria, in modo tale da creare un getto a ventaglio, e restringerlo fino a concentrarlo in uno specifico punto. L’unità dei comandi del climatizzatore è collocata su un pannello in lacca lucida nera. I nuovi inserti, modellati in modo plastico e incastonati sulla parte anteriore della plancia e sulle porte, possono essere, a richiesta, in alluminio. La semplicità intuitiva dei comandi è uno dei punti forti del marchio Audi: ogni tasto, ogni interruttore e ogni regolatore si trova nel punto più ovvio e razionale. Il display del sistema d’informazione del conducente (a colori negli allestimenti Ambition e Ambiente), situato fra i due grandi quadranti rotondi, visualizza tutte le informazioni importanti, a volte per mezzo di particolareggiati grafici 3D che creano un affascinante effetto visivo. Il bagagliaio della nuova Audi A3 ha una capienza minima di 365 litri, che diventano 1.100 se si reclinano gli schienali dei sedili posteriori (ribaltabili separatamente). Il suo fondo di carico può essere collocato a due altezze diverse: per ottenere un volume maggiore o per avere un piano senza sbalzi. Come optional Audi propone un vano passante con sacca da sci, un tappetino double-face e un pacchetto portaoggetti per l’abitacolo e il vano bagagli. In tutti gli allestimenti della nuova Audi A3 sono di serie un climatizzatore a regolazione manuale, sedili anteriori regolabili in altezza, il computer di bordo con programma di efficienza e un intero pacchetto di sistemi di ritenuta per seggiolini; uno dei sette airbag è quello per le ginocchia del conducente. L’allestimento Ambition della A3 dispone, fra l’altro, di fari fendinebbia e di sedili sportivi con molteplici possibilità di regolazione.

Audi propone inoltre molti altri equipaggiamenti interessanti. Fra questi, il pacchetto luci interne in tecnologia LED (di serie nella Ambiente), il tetto panoramico in vetro, i sedili sportivi, il riscaldamento dei sedili, la chiave comfort per un più facile accesso all’abitacolo, un climatizzatore automatico comfort con modalità Economy, un riscaldamento supplementare e le “Audi adaptive light” per i fari xeno plus, abbinabili alla regolazione automatica dell’assetto fari.

 

Motori e cambi nuova A3

Le motorizzazioni disponibili al lancio della nuova Audi A3 saranno un propulsore TDI e due TFSI; tutti e tre questi motori a quattro cilindri sono di nuova concezione e racchiudono in sé diverse tecnologie capaci di aumentarne l’efficienza, ossia l’iniezione diretta, la sovralimentazione turbo, l’innovativo sistema di gestione termica e il sistema Start&Stop. Il principio del downsizing, vale a dire la riduzione della cilindrata compensata dalla sovralimentazione, è sinonimo di grande potenza e consumi ridotti. Rispetto al modello precedente i consumi sono diminuiti in media del 12%. Il motore 1.4 TFSI di 1.395 cm3 di cilindrata sviluppa una potenza di 122 CV (90 kW) e una coppia di 200 Nm, quest’ultima già a partire da 1.500 giri. Con questo motore la A3 accelera in 9,3 secondi da 0 a 100 km/h, raggiungendo un picco massimo di 203 km/h. Il suo consumo medio è di soli 5,2 litri ogni 100 km, con un’emissione di 120 grammi di CO2 al chilometro. Il motore 1.8 TFSI di 1.798 cm3 di cilindrata, eroga 180 CV (132 kW) di potenza e una coppia di 250 Nm da 1.250 a 5.000 giri. Oltre all’iniezione diretta questo propulsore effettua un’iniezione aggiuntiva nel collettore di aspirazione, modula l’alzata delle valvole mediante l’“Audi Valvelift System” in funzione della potenza richiesta e utilizza un complesso sistema di gestione termica per riscaldare rapidamente il proprio circuito dopo un avviamento a freddo. Ecco i dati più importanti: da 0 a 100 km/h in 7,2 secondi, velocità massima 232 km/h, consumo medio di carburante 5,6 litri ogni 100 km, 130 grammi di CO2/km.

Anche il motore 2.0 TDI di 1.968 cm3 di cilindrata dispone di un efficientissimo sistema di gestione termica. I suoi due alberi di bilanciamento sono stati spostati dalla coppa dell’olio al basamento, con un conseguente notevole miglioramento della fluidità del motore. Questo motore Diesel sviluppa 143 CV (105 kW) di potenza e 320 Nm di coppia. Con il 2.0 TDI la A3 accelera in 8,6 secondi da 0 a 100 km/h e raggiunge una velocità massima di 216 km, consumando in media solo 4,1 litri di carburante ogni 100 km e producendo 106 grammi di CO2 al chilometro. Audi intende ampliare progressivamente la gamma dei motori della famiglia A3. Il programma prevede altre motorizzazioni efficientissime e allo stesso tempo caratterizzate da un’emissione di gas di scarico particolarmente ridotta, fra cui una versione CNG per l’alimentazione a gas naturale o e-gas. Sempre entro il 2012 sarà commercializzata una versione con un motore 1.6 TDI particolarmente efficiente, in grado di percorrere 100 km con soli 3,8 litri di gasolio, emettendo 99 g di CO2. Per l’equipaggiamento di questa versione estremamente efficiente non sono previste restrizioni di sorta.

È in preparazione anche un dinamico modello S, il cui package permette di utilizzare trazioni alternative come quella ibrida, a gas naturale o e-gas. Per il lancio del nuovo modello, Audi abbina ai motori 1.4 TFSI e 2.0 TDI un cambio manuale a sei marce. Il 1.8 TFSI viene dotato di serie del cambio S tronic a sette rapporti. Questo efficientissimo cambio a doppia frizione integra una funzione di ruota libera nella sua interazione con l’“Audi drive select”. Tutti i cambi trasmettono la forza alle ruote anteriori; la trazione integrale permanente quattro seguirà nel corso dell’anno. Il suo elemento fondamentale è costituito dalla frizione a dischi multipli idraulica che, all’occorrenza e in funzione delle esigenze, effettua una variazione fulminea nel rapporto di ripartizione della forza fra avantreno e retrotreno.

Telaio Audi A3

Il telaio della nuova Audi A3 presenta una messa a punto di tipo sportivo. Per l’avantreno è stata scelta una costruzione McPherson a bracci trasversali triangolati, mentre l’assale posteriore a bracci multipli assorbe in modo differenziato le forze longitudinali e le forze trasversali. Il servosterzo elettromeccanico garantisce grande sensibilità ed efficienza; sui percorsi rettilinei non richiede nessun tipo di energia, contribuendo così in misura significativa ad aumentare nel complesso l’efficienza della nuova Audi A3. Se si sceglie il telaio sportivo, la carrozzeria risulta ribassata di 15 millimetri; con il telaio S line il ribassamento è di 25 millimetri.

La nuova Audi A3 ha di serie cerchi da 16 o da 17 pollici (in lega su Ambiente e Ambition). Come optional si possono avere anche cerchi da 18 pollici. Le dimensioni degli pneumatici sono 205/55, 225/45 e 225/40; tutti sono stati progettati per opporre una bassa resistenza al rotolamento, senza per questo trascurare le prestazioni dinamiche. Le grandi ruote hanno freni potenti, quelle anteriori sono con dischi autoventilanti. Il programma elettronico di stabilizzazione (ESP) è dotato, senza aggiunta di peso, di un meccanismo elettronico di bloccaggio trasversale, che in situazioni limite in curva migliora la maneggevolezza della vettura e la sicurezza di guida grazie a dei lievi interventi sui freni. Il nuovo freno di stazionamento elettromeccanico, ripreso dai modelli di classe superiore, si aziona mediante un pulsante situato sulla consolle centrale e comprende inoltre l’assistente per le partenze in salita e la funzione di frenata di emergenza.

 

Un interessante optional disponibile per la nuova A3 è il sistema di regolazione del comportamento dinamico “Audi drive select” (di serie sulla Ambition), che interagisce con il pedale dell’acceleratore, il servosterzo e l’S tronic. Premendo un tasto, il guidatore può scegliere una fra le seguenti modalità di funzionamento: comfort, auto, dynamic, individual ed efficiency. Selezionando quest’ultima, anche il funzionamento di optional come il climatizzatore automatico comfort e l’“adaptive cruise control” viene ottimizzato per ottenere una riduzione dei consumi.

Un altro modulo optional integrato nel sistema “Audi drive select” è la regolazione elettromagnetica degli ammortizzatori “Audi magnetic ride”, che permette di scegliere fra un diagramma caratteristico comfort e uno di tipo sportivo. All’interno di questo campo caratteristico il sistema modifica le forze ammortizzanti nel giro di millisecondi, in funzione delle caratteristiche della strada e dello stile di guida del guidatore. La carrozzeria è ribassata di 15 millimetri.

L’infotainment

Nella nuova A3 fa il suo debutto il sistema infotainment modulare, che costituisce un grande passo avanti nel futuro dell’elettronica applicata al campo delle telecomunicazioni mobili. La sua struttura consente per la prima volta di aggiornare l’hardware, in maniera relativamente semplice, in modo da essere sempre al passo con la tecnologia. Il computer centrale del nuovo MMI comprende la cosiddetta MMX Board (MMX: Multi-Media eXtension). Del modulo ad innesto fa parte anche il veloce processore grafico T 20 della serie Tegra 2 del leader di mercato Nvidia, utilizzato per tutte le funzioni online e per quelle relative a comando vocale, multimedia, navigazione e telefono. Quando si avvia il sistema MMI, il suo monitor, che a seconda della versione può essere di 5,8 o di 7 pollici, esce automaticamente dalla plancia. Con il suo case nero e lucido in magnesio ultraleggero e appena undici millimetri di spessore, si presenta elegante e raffinato. Anche per quanto concerne il pannello dei comandi, sulla consolle del tunnel centrale, Audi propone delle novità importanti. I tasti a bilanciere fissi, i cosiddetti hardkey, hanno una nuova disposizione; nella versione top del sistema di navigazione MMI plus la grande manopola è dotata della funzione MMI touch, una tecnologia ripresa dai modelli Audi di classe superiore. La parte superiore della manopola presenta una superficie sensibile al tatto, con la quale si possono inserire nel sistema le lettere e i numeri con un dito.

 

A bordo della nuova A3 è di serie la radio Audi. Il modello superiore della radio, l’MMI, dispone di pannello dei comandi e di un monitor di 5,8 pollici automatico a scomparsa. A integrazione può essere ordinato il pacchetto Connectivity, che comprende l’“Audi music interface” per collegare un lettore mobile, un’interfaccia Bluetooth e una predisposizione per il navigatore. Se il Cliente A3 in un secondo momento compra una scheda SD contenente i dati per la navigazione o se sceglie fin dall’inizio il pacchetto navigazione, la radio MMI si trasforma in navigatore. La versione top è rappresentata dal sistema di navigazione MMI plus con MMI touch: una centrale multimediale con una memoria di 60 GB, lettore DVD e comando vocale a parole intere. Il monitor da 7 pollici ad alta risoluzione è in grado di visualizzare la cartina con immagini tridimensionali dettagliate. L’interfaccia Bluetooth permette di connettere telefoni cellulari e lettori esterni al sistema di navigazione MMI plus.

La gamma viene completata da altri interessanti moduli, fra cui uno per la ricezione digitale della radio e la Audi Phone Box per collegare in modo semplice il telefono cellulare all’antenna dell’automobile. Oltre al sound system Audi è disponibile un impianto Bang & Olufsen, il cui amplificatore con tecnologia 5.1 surround sound da 705 Watt è collegato a 14 altoparlanti attraverso dodici canali. I bordi dei woofer nelle porte sono illuminati tramite fotoconduttori LED.

Audi connect

Il sistema Audi connect comprende tutte le tecnologie di infotainment, con le quali sono interconnessi il proprietario del veicolo, Internet, l’infrastruttura stradale e altri veicoli. Il modulo centrale è il telefono veicolare Bluetooth online, che costituisce un’integrazione del sistema di navigazione MMI plus e che, attraverso un modulo UMTS, stabilisce il collegamento a Internet. Tramite un hotspot (WLAN) i passeggeri possono connettere fino a otto apparecchi mobili, navigare in Internet e inviare e ricevere e-mail. Nella nuova Audi A3 il telefono veicolare Bluetooth online permette al conducente di utilizzare dei servizi Internet personalizzati. Le possibilità vanno dalla navigazione mediante le immagini di Google Earth, a una nuova funzione web radio, la “Audi music stream”, alla ricerca dei punti di interesse con Google tramite comandi vocali, alla funzione Street View di Google. Un’altra funzione particolarmente interessante è il servizio di informazioni sulla viabilità Audi online, che sfrutta i profili dei movimenti di centinaia di migliaia di smartphone e di navigatori presenti nel traffico. Tali profili, elaborati in modo anonimo e centralizzato, forniscono una radiografia aggiornata della situazione del traffico, anche sulle strade urbane ed extraurbane. Il conducente vede sullo schermo dell’MMI il suo percorso personale evidenziato in verde, giallo, arancione o rosso, a seconda dell’intensità del traffico. Questo servizio è già disponibile in diversi Paesi europei, a cui se ne aggiungeranno altri.

I sistemi di assistenza alla guida

Anche per quanto riguarda i sistemi di assistenza alla guida, la Audi A3 ridefinisce gli standard del segmento delle compatte premium. Il più importante è l’“Audi adaptive cruise control”, un dispositivo che fino ad una velocità di 150 km/h è capace di mantenere la vettura alla distanza desiderata dal veicolo che precede, accelerando o rallentando a seconda della situazione contingente. Ordinando il pacchetto di assistenza alla guida, che comprende diversi altri sistemi, il cliente A3 potrà sfruttare questa funzione fino a una velocità di 200 km/h. Se sussiste il rischio di uno scontro, l’ACC avverte il conducente mediante delle segnalazioni a più livelli; se occorre, il sistema effettua una frenata parziale, per ridurre la velocità di impatto. Se si verifica una collisione, sulla A3 entra in azione un sistema innovativo che impedisce alla vettura di continuare ad avanzare in modo incontrollato e allo stesso tempo accende le luci all’interno dell’abitacolo. Se l’auto è dotata di telefono veicolare Bluetooth, parte inoltre una chiamata di emergenza. A una velocità inferiore a 30 km/h, il sistema opera in caso di emergenza una frenata a fondo automatica; in molti casi è possibile in questo modo evitare situazioni critiche che potrebbero vedere coinvolti dei pedoni.

La gamma dei sistemi di assistenza comprende anche altri dispositivi. L’“Audi side assist”, che si basa su misurazioni effettuate da sensori posti nella zona posteriore, agevola il cambio di corsia tramite dei sensori radar; l’“Audi active lane assist” aiuta invece a mantenere la vettura nella corsia in cui si trova, eventualmente correggendo leggermente la posizione dello sterzo. Dall’uso della videocamera, utilizzata da questo sistema, trae profitto anche la funzione di riconoscimento della segnaletica stradale che, in combinazione con il sistema di navigazione MMI plus, visualizza sullo schermo i limiti di velocità e altri cartelli stradali. La funzione “consiglio di pausa” riconosce quando il conducente ha un calo di attenzione e lo avverte opportunamente.

Audi propone diversi sistemi, soprattutto l’assistente al parcheggio, per aiutare il conducente a parcheggiare in modo più comodo e sicuro. Il sistema si occupa di eseguire le manovre per posti di parcheggio in linea o a pettine; se necessario, anche effettuando più volte le manovre. I suoi dodici sensori a ultrasuoni rilevano la presenza di ostacoli intorno all’auto. Novità nella A3: all’assistente al parcheggio si può abbinare una retrocamera. Un’altra novità in questa categoria è il sistema di controllo per il parcheggio plus con telecamera per vista aerea. Quattro piccole videocamere (nel single-frame, nella coda e negli alloggiamenti degli specchietti retrovisori esterni) riprendono le immagini della zona direttamente circostante la A3.

Un processore le elabora; dopodiché il guidatore può visualizzarle sul grande monitor di bordo da diverse angolazioni, anche dall’alto. L’assistente al parcheggio plus con telecamera per vista aerea aumenta la sicurezza durante le manovre di parcheggio e in uscita da un garage, in questo caso grazie ad angolazioni speciali che mostrano la zona davanti e dietro la Audi A3 e che considerano anche il traffico trasversale. Un altro optional all’avanguardia è costituito dal sistema di sicurezza “Audi pre sense basic”, il quale, nel momento in cui i sensori del programma elettronico di stabilizzazione (ESP) rilevano una situazione di instabilità del veicolo, fa sì che le cinture anteriori si tendano automaticamente e che il tettuccio scorrevole e i finestrini si chiudano.

I successi della A3

I 16 anni trascorsi dal lancio della prima Audi A3 sono costellati di successi. La prima generazione, che debuttò nel 1996 con una versione a tre porte, ha creato un segmento di mercato del tutto nuovo: la categoria delle compatte premium. La A3 poneva dei nuovi standard, grazie al suo carattere sportivo, alla ricercatezza delle finiture e alla trazione integrale quattro (optional). Nel 1999 seguirono la versione a cinque porte e la sportiva S3. Audi vendette circa 880.000 unità del primo modello. La seconda generazione, seguita nel 2003, ha avuto un successo ancora maggiore, con circa 1,8 milioni di vetture vendute. La competizione, sviluppatasi successivamente nel segmento delle compatte premium, ha visto la A3 sempre ai primi posti. Con la versatile Sportback (2004), la dinamica S3 (2006), la seducente Cabriolet (2008) e l’atletica RS 3 (2011), il Marchio dei quattro anelli ha poi diversificato e arricchito la gamma di nuovi modelli. Con la sua produzione la famiglia A3 ha contribuito per più del 20% alle vendite complessive di casa Audi, affermandosi così come pilastro fondamentale del successo del Marchio.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.