OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Continental WinterContact TS860

★★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Sport 5

★★★★

Mostra Prezzo

Dunlop Winter Response 2

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Alpin 5

★★★

Mostra Prezzo

Kleber Krisalp HP 3

★★★

Mostra Prezzo

Nexen Winguard SnowG WH2

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Blizzak LM 001 Evo

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Yokohama BluEarth Winter (V905)

★★★

Mostra Prezzo

Kumho WinterCraft WP51

★★★

Mostra Prezzo

Giti Winter W1

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Winterhawk 3

★★★

Mostra Prezzo

Nokian WR D4

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear UltraGrip 9

★★★

Mostra Prezzo

Debica Frigo 2

★★★

Mostra Prezzo

Esa+Tecar Super Grip 9

★★★

Sava Eskimo S3+

★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Snowtrac 5

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato Winter

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici INVERNALI 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

L’uomo al volante, Pastor Maldonado (Williams), ha commentato: “Valenzia è un circuito atipico, poichè è un misto tra un tracciato normale e una strada regolare che viene utilizzata tutto l’anno, quindi è sempre difficile mettere insieme tutti gli elementi. La stessa pista tende ad evolvere molto da una sessione all’altra, il che può riservare molte sorprese. I lunghi rettilinei e la serie di curve lente, rendono difficile trovare un buon bilanciamento con la vettura. Le temperature ambientali e della pista tendono ad essere elevate, se a ciò si aggiunge la lunghezza della gara, ecco che diventa un circuito impegnativo per gli pneumatici: qui, infatti, una buona gestione degli pneumatici è fondamentale se si vuole ottenere un buon risultato. E ‘utile anche conservare le gomme prima della gara: disporre di un set extra, infatti, rappresenta un vantaggio.”

Note tecniche sugli pneumatici:

  • I freni sono molto sollecitati a Valenzia, in alcuni punti si passa da 300 a 60 km/h. Questo impegna, in particolare, gli pneumatici anteriori, soggetti a due forze diverse: devono rallentare la monoposto e, al contempo, garantire una buona entrata in curva. Tuttavia è la trazione più che la frenata a rappresentare la più grande forza longitudinale su questo circuito.
  • Uno dei fattori chiave a Valenzia, con le sue 25 curve, è garantire alle vetture una buona entrata in curva, elemento che deve essere considerato già nella fase di set up della vettura. Se una sospensione rigida è ideale per questo, al tempo stesso una sospensione sufficientemente morbida è però necessaria per assicurare un buon livello di grip meccanico nelle curve lente. Come al solito, si tratta di un delicato compromesso.
  • L’asfalto sulla pista di Valenzia non è particolarmente abrasivo: infatti, è molto scivoloso all’inizio del fine settimana. Tuttavia, la trazione costante richiesta significa anche che gli pneumatici posteriori lavorano duramente e le squadre dovranno tenere d’occhio l’usura in questo settore.
  • Nella fase di preparazione della sua prima stagione in Formula Uno, Pirelli ha svolto due sessioni di test a Valencia; ma non sui 5,419 chilometri del circuito stradale inaugurato nel 2008, bensì sul circuito permanente alla periferia della città.
  • Uno dei maggiori hub logistici di Pirelli in Europa si trova a Manresa, in Spagna. L’impianto è stato inaugurato nel 2010 e comprende un nuovo deposito di 2800 metri quadrati, oltre a 19 piattaforme di carico che distribuiscono pneumatici auto, camion e moto in tutta la Spagna e in Portogallo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.