Moto GP 2012 Qatar: Intervista a Valentino Rossi

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

Nel primo Gran Premio di MotoGP 2012 della stagione il Ducati Team ha ottenuto il sesto posto con Nicky Hayden e il decimo con Valentino Rossi. Partito dalla dodicesima posizione dello schieramento dopo qualifiche molto difficili, Valentino Rossi, alle prese con diversi problemi, ha continuato a faticare per tutta la gara anche se alla fine ha girato su tempi discreti. Tutto il Reparto Corse a Bologna e gli ingegneri del Ducati Team continueranno a lavorare intensamente sullo sviluppo della GP12 per cercare di progredire nel prossimo GP che si disputerà a Jerez, in Spagna, dal 27 al 29 aprile.

Queste le parole di Valentino Rossi nel dopogara

Sfortunatamente ho avuto molti problemi all’inizio della gara perché con le gomme nuove, quando hanno ancora molto grip, il posteriore spinge troppo e questo mi mette in difficoltà in frenata. Ad un certo punto, dopo pochi giri, Barberà mi ha spinto fuori e mi ha fatto perdere quattro o cinque secondi altrimenti avrei potuto stare con quel gruppetto. Quando la gomma dietro, consumandosi, ha cominciato un po’ a scivolare, ho potuto guidare un po’ meglio e fare tempi migliori, tanto che ho fatto replicato il mio best proprio nell’ultimo giro. A quel punto però contava poco

Immagini MotoGP 2012 Qatar Ducati

2 pensieri riguardo “Moto GP 2012 Qatar: Intervista a Valentino Rossi

  • Peccato, tt noi speravamo in un miracolo ma quando la moto non va combattere diventa ancora piu’ difficile anche per Valentino che nn si e’ mai tirato indietro!!! Solo un anno la Ducati e’ stata competitiva e guarda caso quell’anno sia la yamaha che la honda erano in grandi difficolta’. Poi appena Stoner ha capito la situaziane ha fatto in fretta anche lui a cambiare squadra! Forse in queste condizioni Vale poteva rimanere alla Yamaha, pero’ e’ andata diversamente e ora stiamo a vedere!

  • Sinceramente è un po strano sentire un pilota lamentarsi perchè la moto va troppo…Poi a sentire Niky sembra quasi che lui guidi un altra un altra moto.Sicuramente la ducati non sarà ancora la miglior moto del lotto, e sicuramente non è la più facile da guidare (non lo è mai stata), tuttavia mi viene purtroppo da pensare che il Vale abbia perso un po’ di grinta rispetto agli anni in Yamaha. Spero di sbagliare.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.