Rally: Alessandro Taddei vince su Citroen Xsara WRC la Ronde della Val d’Orcia

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Bridgestone Turanza T005

★★★★

Mostra Prezzo

Vredestein Sportrac 5

★★★★

Mostra Prezzo

Michelin Crossclimate +

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear Efficient Grip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecowing ES01

★★★

Mostra Prezzo

Maxxis Mecotra 3

★★★

Mostra Prezzo

Toyo Proxes CF2

★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★

Mostra Prezzo

Falken Ziex ZE310 Ecorun

★★★

Mostra Prezzo

Semperit Comfort-Life 2

★★★

Mostra Prezzo

Giti GitiSynergy E1

★★★

Petlas Imperium PT515

★★★

Mostra Prezzo

Hankook Kinergy Eco 2

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P1 Verde

★★★

Mostra Prezzo

Linglong Green-Max HP010

★★★

Mostra Prezzo

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici ESTIVI 2019 - TEST Gomme del TCS

La 3° Ronde della Val d’Orcia, terzo appuntamento del Challenge CSAI Raceday Ronde Terra, dopo essere stata rimandata di una settimana a causa della copiosa neve caduta in Toscana, si è disputata oggi grazie all’assiduo lavoro dei ragazzi della Radicofani Motorsport, che sono riusciti a ripulire il tratto cronometrato. I 72 equipaggi verificati, dei quali 39 iscritti al Challenge Raceday Ronde Terra, sono partiti ieri sera alle 19.00 dal centro del delizioso borgo di Radicofani. La gara è entrata nel vivo questa mattina alle ore 08.02 con la partenza del primo dei quattro passaggi previsti sulla spettacolare speciale di Radicofani di 11,280 km. I primi due passaggi sono stati resi difficoltosi dalla nebbia e da una leggera pioggia, poi il tempo è migliorato anche se il percorso della prova è rimasto bagnato e molto fangoso.

Loris Baldacci, alla sua prima gara con la Peugeot 207 S2000, è uscito di strada 2 km dopo l’inizio prova ed è stato costretto a ritirarsi. Stessa sorte per il giovanissimo Edoardo Bresolin (Peugeot 206 WRC) che è uscito di strada 5 km prima di fine prova. Il pilota di casa Gavino Carta (Subaru Impreza N14) dopo aver vinto il primo passaggio ha subito la rottura del cambio è si è dovuto ritirare. Il secondo passaggio è stato vinto da Luca Hoebling e gli ultimi due da uno scatenato Alessandro Taddei. Tutti i piloti sono stati concordi nel dire che questa PS è bellissima, ma in questo caso estremamente viscida e ogni minimo errore poteva compromettere il risultato. Dopo 45,12 km cronometrati e 228 km di percorso totale, dei 71 equipaggi partiti questa mattina, sul palco di arrivo questo pomeriggio alle 16.30, ne sono passati 45. Alessandro Taddei: ”Bella gara veramente. Mi è sempre piaciuta questa prova, ma quest’anno è stata dura arrivare in fondo. Ovviamente sono felice di questo risultato che mi ha fatto raccogliere punti preziosi anche per il Challenge Raceday”.

Luca Hoebling:E’ andata bene. Prima volta che guidavo questa vettura ed è uno spettacolo. Gara insidiosa ma molto bella”. Bruno Bentivogli: “Bello. Devo ringraziare il mio navigatore Jacopo, che mi spinge sempre al massimo. Io e la mia auto siamo un po’ vecchietti, ma questa volta ce l’abbiamo ancora fatta ed è una grande soddisfazione”.

Questa gara ha anche decretato i vincitori del premio speciale che Alberto Pirelli ha voluto dedicare ai migliori piloti Under 25 del Challenge, un fine settimana per guidare su neve e ghiaccio con Gigi Galli. I tre migliori piloti dopo tre gare sono: Edoardo Bresolin, Nicolò Marchioro e Loris Baldacci che si ritroveranno a Livigno il 25 e 26 Febbraio.

Il prossimo appuntamento del Challenge sarà la 6^ Ronde Valtiberina il 3 e 4 Marzo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.