Cerchi in Lega OZ: Arriva L’omologazione Italiana n° NADE 001

OFFERTE AMAZON: I Migliori Pneumatici Estivi 2018 secondo i TEST Gomme del TCS

Modello

Valutazione TCS

Prezzo Amazon

Michelin Primacy 3

★★★★

Mostra Prezzo

Bridgestone Turanza T001 Evo

★★★★

Mostra Prezzo

Continental Premium Contact 5

★★★★

Mostra Prezzo

Firestone Roadhawk

★★★★

Mostra Prezzo

Hankook Ventus Prime 3 K125

★★★★

Mostra Prezzo

Semperit Speed-Life 2

★★★★

Mostra Prezzo

Kumho Ecsta HS51

★★★

Mostra Prezzo

Pirelli Cinturato P7 Blue

★★★

Mostra Prezzo

Fulda Ecocontrol HP

★★★

Mostra Prezzo

Goodyear EfficientGrip Performance

★★★

Mostra Prezzo

Nexen N'blue HD Plus

★★★

Mostra Prezzo

Cooper Zeon CS8

★★★

Mostra Prezzo

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha omologato per OZ la prima ruota!!!! Si tratta della ruota OZ Superturismo GT e WRC 7”x17”, che riporterà stampigliato, come da regolamento, il codice di riconoscimento della omologazione Italiana n° NADE 001 del 16 gennaio 2014.

Il Decreto n. 20, in vigore dal 22 Marzo 2013, prevede che tutte le ruote vendute e montate in Italia a partire da 22 Marzo 2014 debbano essere obbligatoriamente omologate, siano esse di dimensioni uguali a quelle riportate a libretto sia che rientrino nella categoria delle così dette Ruote “Speciali”.

Oz-certificazione-omologazione

L’omologazione della prima ruota è un passo molto importante per OZ e per il mercato della ruota in generale. L’omologazione della OZ “numero uno” avviene dopo la precedente e propedeutica certificazione dei siti produttivi dell’azienda da parte del Ministero. Anche in questo caso, OZ ha segnato i tempi ed è stata velocissima nell’ottenere questo attestato ai sensi del nuovo decreto “sistema ruota”.

L’audit effettuato dai responsabili della Motorizzazione per il rilascio del certificato, ha interessato tutte le linee produttive e i processi legati al ciclo di sviluppo, produzione, testing e controllo qualità.

L’ing Bernoni, CEO di OZ SPA, commenta così il raggiungimento di questi importanti traguardi: “Con il nuovo decreto, si è fatto un grande passo avanti per la sicurezza di chi si trova a bordo delle auto e non solo. La familiarità con questi processi di omologazione, “pane quotidiano” per l’azienda per alcuni mercati dove l’omologazione è già obbligatoria da molti anni (vedi omologazione KBA in Germania), ci ha permesso di sviluppare una proficua collaborazione con i responsabili della Motorizzazione insieme alla quale ci stiamo impegnando per dare risposte rapide e concrete ai consumatori ed al mercato che finalmente potrà avere maggior trasparenza sui reali valori dei prodotti”.

Per OZ, che da sempre investe pesantemente in Ricerca e Sviluppo e nei test necessari a garantire i più elevati standard di sicurezza, si tratta della conferma del valore di una solida convinzione e di una naturale evoluzione nel mercato italiano verso la massima qualità e sicurezza.

Oz-certificazione-omologazione-1

OZ infatti da sempre omologa le proprie ruote, in Germania con TUV e KBA e in Giappone con JWL e VIA. E da oggi parte l’avventura italiana.

Lascia un commento